Italiens. Artisti italiani di Berlino

Venezia - 29/05/2013 : 29/05/2013

Il volume racconta e documenta un’esperienza pluriennale che ha coinvolto un gruppo di artisti contemporanei italiani residenti a Berlino, capitale europea dell’arte contemporanea, che si sono avvicendati in quattro mostre della durata di sei mesi ciascuna nell’Ambasciata Italiana a Berlino.

Informazioni

Comunicato stampa

Un ponte costruito su tre pilastri: il palazzo monumentale, gli artisti audaci, i visitatori spontanei…
Elena Di Giovanni Valensise

L’attrazione per la creatività e lo stile italiani hanno radici profonde nella tradizione tedesca: a Berlino l’Italia ha casa al Tiergarten, un imponente edificio degli anni Trenta che ospita la sua Ambasciata. La sede è stata lo scenario di un’esperienza pluriennale che ha coinvolto un gruppo consistente di artisti contemporanei italiani, residenti a Berlino, capitale europea dell’arte contemporanea, che si sono avvicendati in quattro mostre della durata di sei mesi ciascuna, raccontate e documentate nel volume Italiens

Artisti italiani di Berlino, edito da Electa. Installazioni, dipinti, sculture hanno armoniosamente convissuto con il rigore dell’architettura razionalista e la classicità degli arredi dell’edificio in una felice contaminazione. Questo progetto, ideato da Elena Valensise e Angelo Bolaffi, allora direttore dell’Istituto italiano di cultura a Berlino, curato da Alessandra Pace e Marina Sorbello, permette di gettare uno sguardo sullo stato dell’arte italiana, per mano di oltre quaranta artisti, attivi a partire dagli anni Ottanta, che vivono a Berlino.
Le quattro edizioni di Italiens, realizzate a partire dal 2010 presso l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura di Berlino, sono state caratterizzate da progetti talvolta realizzati ad hoc, affiancati ad altri che hanno previsto la produzione di opere (installazioni, sculture, video, collage, fotografie, dipinti, ecc.) che andassero a sovrapporsi all’ambiente o a mimetizzarsi negli interstizi dell’arredo delle sedi, o ancora puntassero sulle frizioni e l’effetto sorpresa.
Oltre ad avere un luogo inusuale, rispetto alle tradizionali sedi dell’arte contemporanea, le mostre si sono anche confrontate con un pubblico diverso rispetto ai frequentatori d’arte. La prima mostra di Italiens ruotava intorno ai temi identità/alterità, stratificazioni di storia e storie espressi con opere di grande formato e impatto visivo, puntando alla modifica dell’ambiente in modo marcatamente individuali. La seconda edizione è stata caratterizzata da lavori basati sul suono e sull’interazione con i visitatori. Le novità della terza mostra del progetto sono state l’ampliamento della superficie espositiva (corte interna, cripta, ecc.), l’introduzione di visite guidate per il pubblico e la partecipazione di alcuni artisti italiani di seconda generazione, di madrelingua tedesca. L’ultima edizione di Italiens (autunno 2011) ha visto protagonisti ben quindici artisti italo-berlinesi residenti a Berlino per periodi più o meno lunghi.

Gli artisti di Italiens
Prima edizione: Simone Berti, Daniela Comani, Deborah Ligorio, Armin Linke, Gianluca Malgeri, Cristiano Mangione, Riccardo Previdi, Carola Spadoni e Patrick Tuttofuoco.
Seconda edizione: Rosa Barba, Riccardo Benassi, Antonio Catelani, Paolo Chiasera, Martina della Valle, Sabina Grasso, Jonatah Manno, Andrea Melloni, Vedovamazzei e Luca Vitone.
Terza edizione: Alex Auriema, Alessandro Dal Pont, Luigi De Simone, Giulio Delvè, Elenia Depedro, Via Lewandowsky, Christian Niccoli, Federico Pietrella, Marta Sforni e Luca Trevisani.
Quarta edizione: Rebecca Agnes, Carla Åhlander, Elena Bellantoni, Monica Bonvicini, Enrica Borghi, Loris Cecchini, Alessandro Ceresoli, Flavio de Marco, Giulio Frigo, Gemis Luciani, Federico Maddalozzo, Benedetto Pietromarchi, Marco Poloni, Andrea Salvino e Pietro Sanguineti.


SOMMARIO:
Introduzione / Grußwort
Michele Valensise
La dolce vita
Udo Kittelmann
Artisti italiani a Berlino / Italienische Künstler in Berlin
Bartolomeo Pietromarchi

Una nuova narrativa per gli italiani di Berlino: il progetto ITaliens / Eine neue Erzählung für Berlins Italiener: das Projekt Italiens
Marina Sorbello, Alessandra Pace
Rebecca Agnes, Carla Åhlander, Alexander Auriema, Rosa Barba, Elena Bellantoni, Riccardo Benassi, Simone Berti, Monica Bonvicini, Enrica Borghi, Antonio Catalani, Loris Cecchini, Alessandro Ceresoli, Paolo Chiasera, Daniela Comani, Alessandro Dal Pont, Martina della Valle, Giulio Delvè, Flavio de Marco, Elenia Depedro, Luigi De Simone, Giulio Frigo, Sabina Grasso, Via Lewandowsky, Deborah Logorio, Armin Linke, Gemis Lucani, Federico Maddalozzo, Gianluca Malgari, Cristiano Mangione, Jonatah Manno, Andrea Melloni, Christian Piccoli, Federico Pietrella, Benedetto Pietromarchi, Marco Poloni, Riccardo Previdi, Andrea Salvino, Pietro Sanguineti, Marta Sforni, Carola Spadoni, Luca Trevisani, Patrick Tuttofuoco, Vedovamazzei, Luca Vitone

Berlino per l’arte e gli italiani / Berlin für Kunst und Italiener
Anna Mattirolo
ITaliens e il villaggio globale / ITaliens und das globale Dorf
Aldo Venturelli
Un ponte tra diplomazia e arte: missione compiuta? / Eine Brücke zwischen Diplomatie und Kunst: Mission erfüllt?
Elena Di Giovanni Valensise
ITaliens a Berlino, capitale della “seconda modernità” / ITaliens in Berlin, Hauptstadt der „zweiten Moderne“ Angelo Bolaffi

Biografie / Lebensläufe
Didascalie / Bildnachweis
Colophon / Impressum