It Happens 01 – Vlad Nancă / Luca Resta

Firenze - 21/09/2018 : 09/11/2018

La galleria Il Ponte di Firenze, dopo la pausa estiva, inaugura la nuova stagione con il nuovo progetto IT HAPPENS, curato da Paola Tognon

Informazioni

Comunicato stampa

La galleria Il Ponte di Firenze, dopo la pausa estiva, inaugura la nuova stagione con il nuovo progetto IT HAPPENS, curato da Paola Tognon; esso ha l’obiettivo di indagare la cultura visuale contemporanea, offrire occasioni di sperimentazione e confronto fra giovani artisti internazionali, ampliare le relazioni della galleria - attiva da oltre 50 anni - attraverso il dialogo inter-generazionale.
IT HAPPENS prevede annualmente la chiamata di artisti che, a seguito di incontri, residenze e un comune periodo di lavoro a Firenze, presentano un progetto site specific per i doppi spazi della galleria Il Ponte

Vlad Nancă (Bucarest, Romania) e Luca Resta (Italia, vive e lavora a Parigi) partecipano alla prima edizione di IT HAPPENS.

Senza limiti materiali, obblighi di condivisioni pratiche, spaziali o linguistiche, senza la necessità di strutturare uno show condiviso, la ricerca di Vlad Nancă sullo spazio pubblico e la sua resilienza poetica - oggettuale (tra memoria e utopia passando per un assillante presente quotidiano) si incontra con le ripetizioni ossessive di Luca Resta componendo un progetto a 4 mani, nei doppi spazi della Galleria, fatto di azioni e suggestioni, immagini, video, sculture e readymade.

Gli oggetti e le immagini che si rimandano e ribadiscono nei decenni, registrati e riproposti dall’occhio poetico e politico dell’artista rumeno Vlad Nancă, si incontrano con la ripetitività di azioni meccaniche, umane o tecnologiche, che delocalizzano per forma e funzione gli oggetti proposti dell’italiano Luca Resta. I due artisti compongono insieme, a pieno titolo (di nome e di fatto) il progetto IT HAPPENS trasformando la galleria Il Ponte in uno spazio rarefatto nel quale l’ironia e un divertimento pungente dominano ossessioni e stratificazioni di senso.

Gli incontri, le lunghe corrispondenze via email, gli scambi di riferimenti (dalla storia alla cucina, dal linguaggio alle ricerche artistiche e architettoniche degli anni ‘70, dai set di rarefatte sfilate di moda agli oggetti di uso quotidiano) hanno costituito una piattaforma virtuale e surreale sulla quale i due artisti per molti mesi hanno caricato ricerche, poetiche e similitudini formali oltre che le esperienze delle mostre e dei progetti in corso, tra Marsiglia, Bruxelles, Parigi e Bucarest. Esito sarà la convivenza tra opere e storie in un allestimento partecipativo durante i giorni della residenza in Firenze, occasione premeditata di incontro e confronto fra Vlad Nancă e Luca Resta. Come in un gioco di cruciverba, la mostra svelerà parole, gesti e significati intimi, nostalgie e rievocazioni, immagini e azioni costruiti nei mesi del progetto site specific IT HAPPENS 01.

Amarezza dell’oggi e nostalgia dell’utopia. Vlad Nancă e Luca Resta a...

Galleria Il Ponte, Firenze ‒ fino al 9 novembre 2018. Un omaggio concettuale all’architettura radicale fiorentina, che racconta il cambiamento nella fruizione dello spazio pubblico. Un allestimento minimalista costruisce un percorso disilluso e velatamente nostalgico.