Ipotesi sullo spazio totale

Roma - 11/03/2016 : 07/05/2016

Il progetto espositivo intende ricostruire, attraverso alcune opere della Collezione Jacorossi, il percorso artistico segnato dalla trasformazione delle prime forme d’arte avanguardiste in arte povera e concettuale nella seconda metà del Novecento.

Informazioni

Comunicato stampa

InARS Art Gallery è lieta di presentare la mostra Ipotesi sullo spazio totalo a cura di Giulia Tulino, in programma dall’11 marzo al 7 maggio 2016 nei suoi spazi presso la Libreria Arion a Piazza Montecitorio, Roma.
Inaugurazione: 11 marzo ore 18.

Il progetto espositivo intende ricostruire, attraverso alcune opere della Collezione Jacorossi, il percorso artistico segnato dalla trasformazione delle prime forme d’arte avanguardiste in arte povera e concettuale nella seconda metà del Novecento



La ricerca proposta si concentra sulla città di Roma, i rapporti con l’America e la figura di Plinio de Martiis, complesso personaggio che, a partire dagli anni Cinquanta, entrò a contatto con tutti quegli artisti che seppero assorbire lo straordinario clima della Capitale dando vita a nuove forme d’arte al limite tra comportamento, materia e immagine.

A comporre il percorso sono opere realizzate tra i primi anni Sessanta e la fine dei Settanta alle quali sono affiancate quelle dei più giovani Donatella Spaziani, Rä di Martino e Nico Vascellari, artisti che hanno seguito, ognuno secondo la personale cifra stilistica, la strada aperta dagli artisti concettuali che li hanno preceduti.
Sono presentate opere di Claudio Abate, Gino De Dominicis, Ra Di Martino, Luciano Fabro, Giosetta Fioroni, Tano Festa, Mario Giacomelli, Massimo Kaufman, Jannis Kounellis, Sol Le Witt, Renato Mambor, Vettor Pisani, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini, Sarenco, Donatella Spaziani, Aldo Tagliaferro, Mario Uncini, Nico Vascellari.

Sezione Memoria
Il percorso espositivo - intervallato dai volumi della libreria, molti dei quali selezionati per dialogare con la mostra - viene chiuso dalla sezione Gli oggetti raccontano il ‘900, dedicata al tema della Memoria: fotografie, piccoli arredi, oggetti di design, arti applicate e curiosità che abbracciano l’intero secolo fino ai nostri giorni. Scelti per la loro particolarità o pregiata fattura, segnano la traccia di una storia vissuta e tramandata.