Intorno a Burri/Scatti d’autore

Lamezia Terme - 29/10/2015 : 10/01/2016

Con la mostra "Intorno a Burri / Scatti d'autore", si inaugurano le manifestazioni promosse dal MAON (Museo d'Arte dell'Ottocento e Novecento) in Calabria, per il Centenario della nascita di Alberto Burri (Città di Castello, 1915 – Nizza. 1995), uno dei massimi artisti del Novecento.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO GALLERY
  • Indirizzo: Via Madonna del Carmine 2 (88046 ) - Lamezia Terme - Calabria
  • Quando: dal 29/10/2015 - al 10/01/2016
  • Vernissage: 29/10/2015 ore 18,30
  • Autori: Aurelio Amendola, Sandro Visca, Vittorugo Contin, Sanford H. Roth, Willem Sandberg
  • Curatori: Tonino Sicoli, Andrea Romoli Barberini
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: da Lunedì a Sabato dalle 16:30 alle 19:30
  • Biglietti: ingresso libero
  • Patrocini: La mostra, organizzata dal MAON di Rende in collaborazione con l'associazione P-Art e lo Studio Gallery di Lamezia Terme è promossa dalla Regione Calabria, nell'ambito di un POR CALABRIA FESR 2007/2013 Risorse naturali, culturali e turismo sostenibile, Progetto integrato di sviluppo regionale “Eventi culturali storicizzati”, annualità 2015.

Comunicato stampa

Con la mostra "Intorno a Burri / Scatti d'autore", si inaugurano le manifestazioni promosse dal MAON
(Museo d'Arte dell'Ottocento e Novecento) in Calabria, per il Centenario della nascita di Alberto Burri
(Città di Castello, 1915 – Nizza. 1995), uno dei massimi artisti del Novecento.
L’Evento che si inaugura il 29 ottobre alle ore 19:00 è a cura di Tonino Sicoli e Andrea Romoli Barberini;
si terrà presso lo Studio Gallery di Lamezia Terme


Burri è considerato uno dei padri indiscussi dell'arte contemporanea, un innovatore che ha saputo
rivoluzionare i linguaggi espressivi introducendo nella pittura, materiali come le tele di sacco, il catrame,
il legno, il ferro arrugginito, le plastiche combuste.
Le celebrazioni di quest'anno hanno avuto il clou nella mostra al Guggenheim Museum di New York,
dopo quella tenutasi a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo. In Italia sono state organizzate
mostre nella sede della Fondazione di Palazzo Albizzini intitolata a Burri a Città di Castello (a confronto
con Luca Signorelli), a Palermo, in occasione dell'ampliamento e del restauro del Grande Cretto di
Gibellina realizzato all'artista tra 1984 e il 1989, a San Sepolcro (a confronto con Piero della Francesca), a
Pistoia con le fotografie scattategli da Aurelio Amendola.
Questa mostra fotografica si collega ed è propedeutica alla mostra del MAON di Rende “Alberto Burri e
i poeti / Materia e suono della parola”, che presenta un aspetto inedito dell'artista, testimoniando il suo
rapporto assiduo e particolare con la poesia e i poeti, a partire da Libero De Libero e Leonardo
Sinisgalli, al sodalizio con Emilio Villa, fino all'amicizia con Giuseppe Ungaretti.
I ritratti fotografici qui proposti sono la giusta introduzione alla conoscenza di un personaggio che alla
complessità dell'artista sperimentatore e innovatore ha associato una personalità semplice e bonaria, come si
addice ai veri intellettuali capaci di grande spessore culturale ma senza pose e atteggiamenti artefatti.
Amico di fotografi Burri emerge in questa rassegna con tutta la sua dimensione umana, dell'artista
riservato e difensore del suo privato, dedito alla sua originalissima ricerca artistica come ad un lavoro
qualunque, con un senso di “eccezionale normalità”, che rende ancora più significative le sue opere.
Gli scatti fotografici sono di: Aurelio Amendola, Vittorugo Contino, Sanford H. Roth, Willem Sandberg,
Sandro Visca.