Industrial Soundtrack For The Urban Decay

Napoli - 29/09/2016 : 29/09/2016

Il Riot studio in collaborazione con Gisa Bruno e Vincenzo Moccia presenta in prima assoluta a Napoli la proiezione in lingua originale del film documentario “Industrial Soundtrack For The Urban Decay”.

Informazioni

  • Luogo: RIOT STUDIO
  • Indirizzo: Via San Biagio Dei Librai 39 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 29/09/2016 - al 29/09/2016
  • Vernissage: 29/09/2016 ore 20,30
  • Generi: presentazione, incontro – conferenza, serata – evento, cinema
  • Biglietti: 5,00 euro
  • Sito web: http://www.industrialsoundtrack.com/

Comunicato stampa

Il Riot studio in collaborazione con Gisa Bruno e Vincenzo Moccia presenta in prima assoluta a Napoli la proiezione in lingua originale del film documentario “Industrial Soundtrack For The Urban Decay” introdotto da “Radio Talk”, format di Gabriele Frasca e Stefano Perna e dalla selezione musicale “Hard Listening” a cura di Luca Anzani



Industrial Soundtrack For The Urban Decay (2015) è un film documentario dei registi Amelie Ravalec & Travis Collins prodotto da “film du garage”, che racconta la storia del movimento sociale, politico, artistico e musicale industrial; raccoglie interviste ai leader e agli artisti più influenti della scena, notizie, curiosità, rassegne stampa e può contare sulla partecipazione di artisti quali Throbbling Gristle, Genesis P. Orridge, Cabaret Voltaire, SPK, Lustmord, Test Dep, Click Click, NON, Clock Dva, Re/Serch, Z’ev, Sordide Sentimental, Hula, In The Nursery,The Klinik, Ant-Zen, Orphx, Prima Linea.
Per l’occasione torna al Riot studio la consueta “Radio Talk”, format live di Gabriele Frasca (scrittore, saggista, poeta, traduttore e sopratutto appassionato di musica) e Stefano Perna (da anni impegnato in attività di ricerca di media audiovisivi digitali, sound design, sound art e sperimentazione radiofonica).

Apertura e chiusura della serata non potevano che essere affidate a Luca Anzani e alla sua selezione “Hard Listening”: musica che sottolinea gli aspetti meno commerciali e più sperimentali dei generi Noise - Industrial - Minimal - Electro - Glitch - Ebm - Krautrock - Proto Techno – IDM - Cyber - Dystopic – Analogue, rigorosamente su cd e dischi in vinile.

La proiezione sarà in inglese con sottotitoli in italiano

La world premiere del documentario si è svolta nel 2015 al BFI Southbank di Londra e da allora è stato un susseguirsi di proiezioni in giro per il mondo nei principali spazi istituzionali d'arte, musei e grandi festival: Institute of Contemporary Arts - London, Ybca - San Francisco, Erarta Museum of Contemporary Art - St Petersburg, Museum of Contemporary Art – Detroit
Le date e i luoghi delle proiezioni:
http://www.industrialsoundtrack.com/screenings/
“Lavori in fabbrica tutti i giorni, torni a casa e cosa fai? Riproduci gli stessi rumori che hai sentito in fabbrica: non ti annoi? Mmm… No!” Così Adrian e Derek Smith dei Click Click aprono il trailer di Industrial Soundtrack For The Urban Decay.
Dalle intuizioni dei futuristi dei primi decenni del secolo scorso come Francesco Pratella, autore dei manifesti contro gli insegnamenti accademici, e Luigi Russolo, che alle armonie preferisce mescolare disordinatamente i rumori della vita quotidiana (L'arte dei Rumori, 1913) e inventare le macchine intonarumori e rumorarmonio (amplificatore degli effetti creati dall'intonarumori), la musica riproduce l’ambiente in cui viviamo: l’ambiente dell’età contemporanea, delle rivoluzioni industriali, delle metropoli, delle personalità moltiplicate, un ambiente assordante, infernale, distruttivo, paranoico. Eppure no, non ci annoiamo. Vi aspettiamo.” Gisa Bruno
“Il 29 settembre ci sarà la quarta proiezione in Italia del film Industrial Soundtrack For The Urban Decay. Non è un caso che abbia luogo a Napoli, sede della ex Italsider, insediamento industriale pesante che ha avuto un drammatico impatto sociale e ambientale sulla città e, soprattutto, sui suoi abitanti.
Termini come "industrial" e "urban decay" ci appartengono come descrittori di una ferita ancora aperta, testimoniata dai ruderi di Bagnoli.
La forza di un'opera come Industrial Soundtrack è nel sottolineare il potenziale di crescita offerto dai momenti storici più difficili, terreno fertile per lo sviluppo e l'affermazione di energie positive.
Le espressioni artistiche ne sono solo un esempio: che questo sia il caso di Napoli -oggi- è esperienza ben nota... Ci piace accompagnare questa fase di fermento creativo in un modo che vuole coniugare memoria storica e buon auspicio. Vi aspettiamo.” Vincenzo Moccia

per informazioni sull’evento contattare

Riot Studio 081 195 22929
Gisa Bruno 3458116689
Vincenzo Moccia 3483863098