Imran Qureshi – Deutsche Bank’s Artist of the Year 2013

Roma - 24/09/2013 : 17/11/2013

Prima personale in un’istituzione pubblica italiana di Imran Qureshi (1972), artista pachistano la cui ricerca è un perfetto connubio di tradizione e contemporaneità.

Informazioni

  • Luogo: MACRO - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA DI ROMA
  • Indirizzo: Via Nizza, 138 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 24/09/2013 - al 17/11/2013
  • Vernissage: 24/09/2013 ore 19
  • Autori: Imran Qureshi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a domenica, ore 11.00-19.00 / sabato: ore 11.00-22.00 (la biglietteria chiude un’ora prima). Da martedì a domenica dalle ore 11.00 alle ore 21.00 apertura dei cancelli (via Nizza 138 e via Reggio Emilia 54) per accedere agli spazi liberi: foyer, Hall, ristorante, caffetteria, terrazza e spazio Area.
  • Biglietti: Tariffa intera: non residenti 12,50 €, residenti 11,50 €. Tariffa ridotta: non residenti 10,50 €, residenti 9,50 €. Fino al 4 ottobre ingresso ridotto per tutti i visitatori.
  • Email: macro@comune.roma.it
  • Uffici stampa: ZETEMA, MARIA BONMASSAR

Comunicato stampa

MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma e Deutsche Bank consolidano la partnership avviata nel 2012 che porta in Italia il Premio Deutsche Bank’s “Artist of the Year”, riconoscimento annuale rivolto a giovani artisti che si sono distinti per la creatività e la significatività del proprio lavoro, e che si inserisce nelle attività di ambito culturale ed artistico che l’Istituto conduce su scala globale.
Dopo la mostra di Yto Barrada (settembre – novembre 2012), quest’anno il MACRO ospita il vincitore dell’edizione 2013 Imran Qureshi (1972), artista pachistano, attualmente in mostra alla 55

Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia nell’ambito de Il Palazzo Enciclopedico (1 giugno – 24 novembre 2013) e al Metropolitan Museum of Art, New York (14 maggio – 14 novembre 2013).
L’esposizione, prima personale dell’artista in un’istituzione pubblica italiana, è a cura di Friedhelm Hütte, Responsabile Globale per l’Arte in Deutsche Bank e di Bartolomeo Pietromarchi. Inaugurata con grande successo ad aprile 2013 nella nuova KunstHalle di Deutsche Bank a Berlino (18 aprile – 4 agosto 2013), la mostra sarà al MACRO dal 25 settembre al 17 novembre 2013.
La ricerca di Qureshi è caratterizzata da una fusione di tradizione e contemporaneità. Nelle sue opere, infatti, motivi e tecniche tradizionali – come l’antica pratica della miniatura moghul (sviluppatasi tra il XVI e il XVII secolo nel sub-continente indiano), gli ornamenti floreali, l’uso del colore oro o delle forme ovali – convivono in modo indissolubile con un pensiero di natura concettuale e con una pittura astratta contemporanea.
Il Pakistan è una presenza costante nei suoi lavori, non solo per quanto riguarda la tradizione legata alla cultura visiva: l’artista infatti inserisce nelle sue opere osservazioni personali sulle vicende storiche e sulla realtà di oggi del suo Paese, che diventa così emblema di problematiche universali, punto di partenza per una riflessione che coinvolge religioni, culture e società anche lontane, ma vicine in una realtà globalizzata.
Con un allestimento ripensato per gli spazi del Museo, saranno esposte circa 35 opere e due interventi site-specific in cui l’artista esce dalla tela per affrontare e invadere lo spazio espositivo.
Note biografiche
Imran Qureshi nasce a Hyderabad, Pakistan, nel 1972. Attualmente vive e lavora a Lahore in Pakistan, dove insegna pittura miniaturistica presso il National College of Art della città. Tra le mostre personali più recenti si segnalano: Metropolitan Museum of Art, New York (2013); Deutsche Bank, KunstHalle, Berlin (2013); National College of Arts, Lahore (2013); Chawkandi Art, Karachi (2010); Rohtas 2, Lahore (2010); Pao Gallery, Hong Kong (2010). L’artista ha partecipato a numerosi eventi artistici internazionali, tra cui: Biennale di Venezia (2013); 18th Biennale of Sydney (2012); Sharjah Biennial 10 (2011); 3rd Tessaloniki Biennale of Contemporary Art, Thessaloniki (2011); Singapore Biennale, Singapore (2006).
Roma, settembre 2013