Il sapere creativo

Roma - 09/01/2015 : 15/01/2015

Rassegna Il Sapere creativo-Mostra di sculture in Tufo di Matera.

Informazioni

Comunicato stampa

Il sapere creativo
l’arte a confronto con il tufo di Matera giunge a Roma

Dopo l’esperienza tenuta presso il centro wellness polifunzionale Aqvaworld di Matera sponsor ufficiale del progetto, in collaborazione con lo Studio Arti Visive di Matera, che ha ospitato a dicembre 2014 sette allievi scultori e la docente scultrice Oriana Impei dell’Accademia di Belle Arti di Roma, vede ora la realizzazione di una seconda fase del progetto con la Mostra Il sapere creativo presso la prestigiosa Galleria Angelica a Roma



Dicembre 2014 - Gennaio 2015, Matera e Roma: due capitali (la prima della Cultura 2019, la seconda del Bel Paese) unite nell’arte scultorea del tufo con un progetto dal nome il Sapere creativo , che si è tenuto con una prima fase workshop a Matera dal 3 al 6 dicembre presso il laboratorio Aqva-Vision del soggetto finanziatore Aqvaworld Bluwellness Family Club, vede ora una nuova fase del progetto che prende corpo presso la Galleria Angelica a Roma dal 9 Gennaio al 15 Gennaio 2015.

Le precedenti edizioni hanno visto la partecipazione delle Accademie delle Belle Arti di Brera, Torino, Carrara e Urbino, che stanno facendo sì che Matera diventi sempre più un polo di attrattiva per gli artisti e in particolare per gli scultori e le scuole d’arte di tutta Italia, è stata in dicembre 2014 la volta di Roma. Formare gli studenti sulle caratteristiche dei materiali, le espressioni architettoniche della scultura materana e lucana su tufo, nonché le relative tecniche di lavorazione, è il focus del corso.
Un’edizione tutta internazionale è stata questa che vanta la partecipazione di sette giovani allievi provenienti da Italia, Cina, Siria, Iran e Albania iscritti al corso del biennio di Scultura Ambientale e Lapis Tiburtinus e Scultura Triennio dell’Accademia delle Belle Arti di Roma. I giovani artisti: Amedeo Porru, Solmaz Vilkachi, Yong Wang Xu, Dangyong Liu, Franca Ietto, Zainab Asaad, Bekim Fisti, sono stati accompagnati dalla docente Oriana Impei che ha accolto l’invito dello Studio Arti Visive del professor Franco Di Pede e il sostegno delle attività produttive, per la valorizzazione della materia prima locale.
Durante il corso sono state realizzate otto sculture che sono state istallate presso lo spazio esterno del centro wellness polifunzionale Aquaworlded, presentate dal professore Salvatore Longo. Altre opere sono state realizzate a Roma con il tufo di Matera, che è stato donato agli allievi per la realizzazione delle opere dell’esposizione presso la Galleria Angelica.
Alla mostra romana si aggiungono oltre ai sette allievi che hanno partecipato al workshop a Matera con la loro docente Impei, altri cinque allievi: Giuseppe Ciro de Gregorio, Arìa Baglioni, Giulia Zincone, Meletios Meletiou, e Mahshid Shisheh gar. Gli artisti partecipanti saranno presentati insieme alla docente dal professor Marco Nocca docente di Storia dell’Arte Antica presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. L’inaugurazione della Mostra prevede per il giorno 9 Gennaio dalle ore 18:00 la partecipazione del poeta romano Claudio Monachesi, che è stato presente a Matera presentando l’Acrostico in versi sul tema della rassegna Sapere creativo. Nella stessa serata del vernissage, le sculture saranno affiancate dal soprano Tatiana Chiarini, accompagnata dal pianista Marino Giansante, che eseguiranno brani d’opera classica e contemporanea.
Per il progetto svolto a Matera e per l’esposizione a Roma sono stati coinvolti, oltre ai soggetti organizzatori e finanziatori, tutti gli enti pubblici Istituzionali e privati e le amministrazioni locali e della’Accademia di Belle Arti di Roma e in questa seconda fase, la Galleria Angelica della prestigiosa Biblioteca in piazza S. Agostino a Roma con il patrocinio del MIBAC.

***
Studio Arti Visive è un centro culturale sorto nel 1964 diretto dal prof. Franco Di Pede che annovera la complessa
attività di un cinquantennio, la diffusione della cultura e dell’arte internazionale e la conoscenza del territorio lucano.
Lo Studio Arti Visive, inoltre, è ideatore del progetto della scuola del tufo insieme a Progetto Arte di Matera.
Aqva-Vision nasce con l’intento di creare un filo conduttore tra cultura & business con un elemento caratterizzante:
l’ACQUA e le sue azioni, interpretata e raccontata in tutti suoi aspetti. Esempi lampanti sono il restauro e la
ristrutturazione dei Sassi di Matera con elementi architettonici in tufo bianco derivato dalle azioni dell’acqua. L’unicità di Aqva-Vision consiste nel fatto che le diverse accademie d’Italia portino avanti una tradizione materana, la scultura del tufo, le cui origini si perdono nel tempo.