Il Moderno Un progetto in 6 movimenti per la Città

Agliana - 29/10/2011 : 29/10/2011

Apre il Moderno di Agliana, un luogo che aspira a diventare un centro di “convivenze culturali”. I Sacchi di Sabbia e Bustric festeggeranno l’apertura delle attività insieme al pubblico, gli artisti ospiti, gli organizzatori e tutti coloro che vorranno raggiungere Il Moderno.

Informazioni

  • Luogo: IL MODERNO
  • Indirizzo: Piazza Anna Magnani, 1 - Agliana - Basilicata
  • Quando: dal 29/10/2011 - al 29/10/2011
  • Vernissage: 29/10/2011 ore 18.30
  • Generi: serata – evento, inaugurazione
  • Orari: dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00 dalle 20.30 alle 21.30 le sere degli spettacoli
  • Biglietti: intero: 12 euro ridotto: 10 euro Cinema 5 euro Per tutti gli spettacoli teatrali è consigliata la prenotazione. Elenco riduzioni studenti | over 65 | Tessera Socio Sostenitore IL MODERNO
  • Email: d.balducelli@gmail.com

Comunicato stampa

In questi tempi così complicati, dove purtroppo la cronaca quotidiana ci informa di teatri che chiudono, di fabbriche dismesse, di cinema abbandonati, l’apertura di un centro culturale diventa ancora di più una festa, un momento da condividere con tutti gli abitanti. Agliana è un paese che si trova tra Prato e Pistoia, quasi il prolungamento delle rispettive periferie, una zona franca e poco conosciuta, il luogo adatto per edificare una scommessa che si chiama Il Moderno, un vero e proprio progetto per la città


Fonte di ispirazione dell’associazione ”Il Moderno”, composta da Carlo Coda, Federico Fiori, Francesca Lenzi, Massi- mo Paganelli e Massimo Talone, che dal 1° giugno 2011 gestisce lo spazio dopo aver vinto un Bando pubblico indetto dal Comune di Agliana, sono le strutture mitteleuropee, spazi polisemici e polifonici che spesso sorgono in luoghi inusitati.
Il Moderno è polisemico perché non ospita una stagione teatrale o una rassegna, bensì è un centro culturale in cui è possibile godere della visione di un film o di teatro, ma anche una sala dove è piacevole leggere un libro e parlarne con altri, uno spazio in cui provare o assistere ad una performance di danza, navigare su internet, gustare cibi e bevande ascoltando buona musica. Il Moderno mira a diventare un centro polifonico progettando una programmazione che si muova attraverso tutti i linguaggi artistici, intessendo delle vere e proprie convivenze culturali in cui il teatro, la danza, il cinema, la poesia, la letteratura, la musica, la fotografia e la pittura, siano gli orditi di una trama ampissima. La stessa politica dei prezzi cerca di essere il più duttile possibile, infatti oltre a mantenere molte attività ad ingresso libero o con prezzi molto bassi, offre la possibilità di abbonarsi alla Moderno card, una soluzione di acquisto a prezzo ridotto degli spettacoli teatrali, con diverse formule tutte personalizzabili.
Un’ altra novità è l’orario d’apertura della struttura che sarà il più ampio possibile, dal giovedì alla domenica in modo che tutti possano accedervi, anche solo per mangiare e bere qualcosa al bar, per utilizare il servizio di wifi free, oppor- tunità che, unita alle tante occasioni di formazione (laboratori chi scrittura, teatro etc...), permette al pubblico di incon- trare e confrontarsi con gli artisti, nella convinzione che l’arte non vada intesa soltanto come un momento di esibizione ma piuttosto come elemento importante di socializzazione e d’incontro.
Il Moderno è allora una sinfonia fatta appunto di movimenti di colori diversi, un’allegra e fruttuosa convivenza di artisti, famiglie, intellettuali, lavoratori e pensionati, un progetto per immaginare una città futura, dove coltivare e rac- cogliere le messi dell’arte e della cultura in tutte le sue enormi potenzialità, un’ opportunità per sentirsi ancora parte di una comunità.
Sabato 29 sarà l’occasione per conoscersi e per avere un assaggio di quello che succederà in tutto l’anno, alle 17:30 infatti sarà presentato l’intero progetto de Il Moderno con un ospite d’eccezione, il prof Maurizio Iacono, preside della facoltà di Lettere di Pisa, parteciperà all’incontro “E’ IMPORTANTE SE ACCADE AD AGLIANA” introdotto dal diret-tore artistico CARLO CODA e MASSIMO PAGANELLI; toccherà poi ai SACCHI DI SABBIA aprire alle 18:30 la lunga notte di festa con lo spettacolo itinerante “IL TEATRINO DI SAN RANIERI _ LUDO DI PIAZZA” che si snoderà per le vie di Agliana, a seguire l’attore, il mago, il mimo, l’illusionista, il clown, il cantante BUSTRIC condurrà il pubblico in un viaggio sorprendente: “LA MERAVIGLIOSA ARTE DELL’INGANNO QUESTA SERA GRANDE SPETTACOLO”.
La festa sarà anche l’occasione per conoscersi degustando vini e prodotti locali, un aperitivo realizzato in collabora- zione con il Centro Commerciale Naturale di Agliana ed il nuovo bar&food del Moderno. I Sacchi di Sabbia e Bustric sono le due presenze artistiche che non solo animeranno la serata inaugurale ma sa- ranno anche il preludio ai sei movimenti che si snoderanno lungo l’anno, ognuno dei quali è un colore e un tema che sarà approfondito da spettacoli, proiezioni cinematografiche, performance e incontri. Il pubblico in questo modo potrà scegliere un percorso da approfondire come se fosse una sinfonia da suonare o un arcobaleno da disegna- re. Oppure più semplicemente seguire tutti gli appuntamenti proposti secondo l’ordine cronologico del calendario.
Il primo movimento è quello AZZURRO e il suo titolo è PRESENTE ESAUSTO, movimento ‘suonato’ da artisti che met- tono in discussione la politica del consenso e del consumismo, riaffermando con i loro lavori la necessità di stare nel presente, in maniera lucida andando a fondo, fino al nucleo delle cose. Allora ecco i MOTUS con “ALEXIS. UNA TRAGEDIA GRECA”, contest nato nell’agosto 2010 in Grecia, che ha spostato il
progetto Alexis -Antigone sul tema delle rivolte del contemporaneo, ovvero la morte del quindicenne Alexandros- An- dreas Grigoropoulos (Alexis), avvenuta esattamente durante il primo workshop di studio sull’Antigone... Dopo i Motus sarà la volta di COSMESI che metteranno in scena il loro PERIODONERO, lo sguardo visionario e pre- veggente dell’arte sui temi della cronaca quotidiana, ombre nere che vanno a costituire un mondo inventato dove viviamo, che disegnano un cartone animato senza scala di grigi, dove va tutto storto, dove siamo massa mentre ci crediamo protagonisti... Il movimento sarà concluso dall’incontro tra PIERGIORGIO GIACCHÉ e RODOLFO SAC- CHETTINI dal titolo “LA CONGIURA DELLA CREATIVITA’: “Il potere vuole avere un controllo diretto sui sentimenti del pubblico, vuole avere la possibilità di indurre al pianto, alla sofferenza o alla fascinazione. Rimane un artista colui che non cade nella tentazione di sedurre gli spettatori o il lettore, ma fa il suo lavoro in modo autentico...” (Zachar Prilepin).
Il secondo movimento è quello ROSA dal titolo FORME IN DIVENIRE forme rappresentate da quattro tra le più signi- ficative esperienze del panorama italiano provenienti da quella zona di convergenza fra danza, arti visive, teatro, per- formance e ricerca sonori. Quattro lavori che daranno allo spettatore un assaggio di viaggio trasversale tra i linguaggi, i dispositivi, le pratiche ed i formati della scena. A introdurre il movimento sicuramente più innovativo sarà l’incontro tra PIETRO GAGLIANÒ e PAOLO RUFFINI dal titolo SCENA INDISCIPLINATA seguito dallo spettacolo proiezione SPELL di ZAPRUDER FILMMAKERS GROUP. Il progetto SPELL nasce come componimento misto, a ricalcare la natura sfaccettata dello stesso lemma da cui muove. “Spell” infatti corrisponde ad incantesimo, formula magica, malia, ma è anche un lasso temporale, un momento, ciò che in meteorologia viene indicata come ondata. Denominatore comune a tutti i progetti Spell è la dualità, il doppio, inteso come compartecipazione; è suddiviso in film brevi, installazioni audiovisive ed un concerto/performance.
Altro appuntamento “rosa” sarà quello, in prima assoluta, di ONGAKUAW A.K.A. ANDREW FERRARA, artista che ha sviluppato un percorso in cui ricerca scientifica e composizione musicale sono unite da uno stretto legame. La duplice formazione scientifica e musicale, lo ha portato ad interessarsi a strategie compositive che traessero una loro neces- sità da materiali biotici, come ad esempio il movimento o le onde celebrali, materiali che saranno anche alla base di “TRANS_BIO_0001”. Performance in cui l’’esecutore si troverà immerso nel suono generato dalla sua stessa attività cerebrale rimanendone influenzato emotivamente... A fine serata sarà possibile approfondire le tecniche di Andrew Ferrara partecipando all’incontro tra SIMONA POLVANI e l’artista.
E poi ancora scorrono nel movimento rosa ALESSANDRO SCIARRONI con le perfomances JOSEPH e YOUR GIRL per finire con il GRUPPO NANOU e il loro ANTICAMERA l’ultimo episodio del PROGETTO MOTEL.
Il terzo movimento è il movimento GIALLO, il titolo che dà il nome al tema affrontato è IDIOTI nella sua accezione etimologica, ovvero colui che “fa parte per sé stesso”: colui quindi che non si fida delle apparenze e delle apparte- nenze, ma anche l’estraneo sempre più radicale, l’eretico, il fool. Dove gli altri cercano formule e sicurezze, egli trova invece la metamorfosi, la fluidità delle forme. A suonare questo movimento saranno il professore MAURO MAURI , i registi MAURIZIO LUPINELLI e ALESSANDRO GARZELLA in un incontro dal titolo “UN’INDAGINE SUL RAPPORTO TRA ARTE E DISABILITÀ”; e poi lo spettacolo APPASSIONATAMENTE di Maurizio Lupinelli e il RE NUDO di Alessandro Garzella e la proiezione cinematografica IDIOTI di LARS VON TRIER.
Il quarto Movimento è quello ROSSO che ha per tema L’ALTRO RISORGIMENTO, articolato in varie iniziative, vuole provare, partendo dal fenomeno del Brigantaggio, a dare un contributo ad una discussione più che mai necessaria ma ancora molto latitante: cercare di scavare nel Risorgimento, quello delle idealità contrapposte, dei fallimenti e delle pesanti contraddizioni. A interpretare la storia di quest’altra Italia sarà la COMPAGNIA BERARDI CASOLARI con lo spettacolo “BRIGANTI” , il professore ZEFIRO CIUFFOLETTI, l’attore e regista ALFONSO SANTAGATA e lo storico FABIO MASI nell’incontro “IL FENOMENO DEL BRIGANTAGGIO”; la proiezione cinematografica “TIBURZI “di PAOLO BENVENUTI e “IL BRIGANTE DI TACCA DEL LUPO“ di PIETRO GERMI e infine la COMPAGNIA KATZENMACHER con lo spettacolo “IL SOLE DEL BRIGANTE”.
Il penultimo MOVIMENTO è quello VERDE : l’”Amleto” di Shakespeare, il “Don Giovanni” di Mozart, il “Woijzek” di Bruckner saranno i tre testi classici riletti e interpretati dallo sguardo di sei artisti contemporanei di Teatro e Cinema.
Che senso può avere, in contraddizione con il ritmo della vita attuale, con l’eclettismo della nostra cultura, leggere, rileggere i classici? Il primo “accompagnatore” sarà CLAUDIO MORGANTI con “UNA LETTURA DEL WOYZECK“ che cercherà di rendere il testo di Buchner immediatamente comprensibile al pubblico, operandone una “riduzione e un adattamento”. Amleto diventerà “AMLETO A PRANZO E A CENA” per mano del regista e attore OSCAR DE SUMMA, uno spettacolo nato all’interno del “Teatro Errante “– progetto dell’ERT volto a rilanciare la sfida di un teatro insieme popolare e di qualità. Non manca neppure nel movimento verde il momento di approfondimento con l’incontro dal titolo “LO SGUARDO DEGLI ALTRI” tra MASSIMO PAGANELLI e lo scrittore e critico teatrale MARCO MENINI; seguirà la proiezione di “WOYZECK “di WERNER HERZOG, “ROSENCRANTZ E GUILDENSTERN SONO MORTI” di TOM STOPPARD, e il “DON GIOVANNI” di JOSEPH LOSEY.
Tornano I SACCHI DI SABBIA con “DON GIOVANNI DI W.A.MOZART” un capriccio per ‘boccacce e rumorini’ che pro- pone, attraverso una partitura rigorosissima di “gesti musicali”, la struttura essenziale del “Don Giovanni “ di Mozart: una selezione delle arie più significative incastonate in un disegno drammaturgico compiuto e interpretate “rumoristi- camente” dagli attori della Compagnia I Sacchi di Sabbia.
L’ultimo movimento è quello ARANCIO e il suo titolo è SOLE, sole come le quattro coreografe ospiti che rappresentano lo sviluppo della danza contemporanea in Italia. Sole nel tentativo di affermare una danza fuori da schemi, figurazioni e posture codificate, una danza che si contamini con la drammaturgia teatrale, con la parola, con l’immagine, una danza legata alla rappresentazione dell’intimo che tocchi le corde sottili e profonde della condizione umana. Ed ecco allora ABBONDANZA BERTONI con “TRY”, RAFFAELLA GIORDANO in “FIORDALISI”, ALDES / ALESSANDRA MORETTI e il nuovo assolo di AMBRA SENATORE.
Associazione Culturale Il Moderno
Carlo Coda: Carlo Coda guida da dieci anni l’associazione aglianese K.lab, attiva nel campo della promozione, formazione, produ- zione e distribuzione video-cinematografica. Dopo essersi laureato in Storia del Cinema ed essersi specializzato nella produzione indipendente con un master a Londra, ha avuto esperienze a tutto tondo nel settore del cinema. Come sceneggiatore e re- gista ha da poco terminato il film “T-Archeologia dell’Era Contemporanea” con il collettivo Theda Flor; come produttore ha curato nel 2010/2011 il documentario “Libero Andreotti”. Ha collaborato con Corso Salani per il documentario “L’albicocco e la rigaglia”. Attualmente svolge attività di formazione a vari livelli.
Federico Fiori, Francesca Lenzi: Federico Fiori e Francesca Lenzi, in arte InFlux, sono due artisti multimediali. Dal VJing all’installazione, dalle perfor- mance al video, la loro produzione artistica si distingue per rigore stilistico e contempora-neità dei contenuti. Nell’ultimo anno hanno collaborato con Don Pasta per il tour teatrale, hanno curato il concept video di “Missa Ockheghem”prodotto da Tempo Reale, L’Homme Armée, Fondazione Michelucci, Fabbrica Europa e Maggio Musicale Fiorentino. Sono i direttori artistici delll’Associazione Culturale NUB che si occupa di ricerca in ambito musicale e performativo.
Massimo Paganelli: Massimo Paganelli è stato per 30 anni direttore artistico e amministrativo di Armunia Festival Costa degli Etruschi oltrechè direttore delle attività del Castello Pasquini di Castiglioncello (LI). Ha inoltre ricoperto la carica di direttore artistico presso il Teatro Metastasio di Prato. Attualmente è consulente per la Regione Toscana e per la Fondazione Toscana Spettacolo ed insegna presso l’Università di Pisa, Facoltà di Lettere e Filosofia, Dipartimento di Storia delle Arti e dello Spettacolo.
Massimo Talone: Progettista, formatore ed operatore culturale oltrechè regista, romano, è ormai pistoiese d’adozione. Socio del Teatro Argot di Roma negli anni novanta, ne esce quando si trasferisce in Toscana, dove inizia a collaborare con Armunia Festival, Fe- stival dell’attore di Montalcino, Fabbrica Europa, Studio Paint Factory. Docente al Workshop Film Festival presso il Mart di Rovereto. Regista di diverse produzioni di teatro musicale con Orchestra Mussinelli di La Spezia, Tacitevoci Ensamble. Consulente per la Regione Toscana su progetti legati ai servizi online ed in particolare progetti di riduzione del digital divide. Come regista ha curato, negli ultimi due anni per il Teatro di Roma/Teatro Biblioteca del Quarticciolo, ‘Immagini di Viaggio’ e ‘Storie Minime’, sviluppati con Sabrina De Tomasi.

Tutte le informazioni in formato digitale sono scaricabili da:
http://www.ilmoderno.it/stampa.zip

BIGLIETTERIA
IL MODERNO Piazza Anna Magnani, 1 - Agliana (PT)
www.ilmoderno.it tel 0574 673887
[email protected]
aperta dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00 dalle 20.30 alle 21.30 le sere degli spettacoli

Costo biglietti
intero: 12 euro
ridotto: 10 euro
Cinema 5 euro
Per tutti gli spettacoli teatrali è consigliata la prenotazione.

Elenco riduzioni
studenti | over 65 | Tessera Socio Sostenitore IL MODERNO

MODERNO CARD
La MODERNO-CARD è una soluzione di acquisto a prezzo ridotto degli spettacoli teatrali, ogni formula è personaliz- zabile e si può scegliere qualsiasi spettacolo. La card non è nominativa, può essere ceduta ad amici e familiari e puo’ essere utilizzata anche per ingressi collettivi. Tutte le info su come e dove acquistare la Moderno-Card su www.ilmoderno.it o tel 0574 673887

Formule
2 SPETTACOLI TEATRALI 20 EURO 4 SPETTACOLI TEATRALI 40 EURO [+1 proiezione cinematografica] 8 SPETTACOLI TEATRALI 80 EURO [+2 proiezioni cinematografiche] 10 SPETTACOLI TEATRALI 100 EURO [+3 proiezioni cinematografiche]
12 SPETTACOLI TEATRALI 120 EURO [+4 proiezioni cinematografiche]

Acquisto
E’ possibile acquistare la Moderno Card: - telefonando allo 0574.673887 – recandosi direttamente alla biglietteria de IL MODERNO - scrivendo a [email protected]
oppure...
Pistoia:
_ LO SPAZIO DI VIA DELL’ OSPIZIO Via Dell’ Ospizio, 26/28
 LA DOLCE PEONIA Viale Petrocchi 122/A
 CENTRO STUDI MAYLTO Via Di Ciliegiole, 64
 CNA PISTOIA Via E. Fermi, 2
 B&B VERDEPARADISO Piazza Della Resistenza, 15
Montale
- OTTICA ELENA LENZI Via Fratelli Masini, 27
Monsummano T.Me
_AGRITURISMO IL BOTTACCINO Via Colmate
Serravalle Pistoiese
 LOCANDA LA TRANQUILLONA Via Garibaldi, 49
 AGRITURISMO BUENAVISTA Via Campara, 24
Prato
_OTTO AGENCY Via Pomeria, 84

Firenze
_ARTE DEL CIOCCOLATO Chiasso de’ Soldanieri / Via Porta Rossa