Il corso delle cose / Medio corso

Vaprio d’Adda - 30/06/2018 : 15/07/2018

“Il corso delle cose. Narrazioni e mappature dell’Adda”, a cura di MARCO SCOTINI, raccoglie originali d’archivio e opere di arte contemporanea degli allievi curatori di NABA - Nuova Accademia di Belle Arti Milano; “Medio corso”, a cura di DAVIDE MONTELEONE e WU MING 2, presenta un’indagine fotografica e un’antologia di racconti ispirate al paesaggio fluviale (crediti nel nome file delle immagini), in una proiezione multimediale e un volume.

Informazioni

Comunicato stampa

“IL CORSO DELLE COSE”
Narrazioni e mappature dell’Adda
Mostra a cura di Marco Scotini

Inaugurazione: Sabato 30 giugno 2018, h 18
Aperture: 1, 7, 8, 14, 15 luglio 2018, h 10-12 e 14-18

Casa del Custode delle Acque, Vaprio d’Adda (MI)

INGRESSO GRATUITO

Il Biennio di Arti Visive e Studi Curatoriali di NABA, Nuova Accademia Belle Arti Milano, è lieto di presentare Il corso delle cose. Narrazioni e mappature dell’Adda

La mostra, sviluppata all’interno del progetto ZTC - Zone a Traffico culturale, promosso da Parco Adda Nord con il contributo di Fondazione Cariplo e il patrocinio del Comune di Vaprio d’Adda, è stata il risultato di una Masterclass svoltasi tra ottobre 2017 a febbraio 2018 guidata da Marco Scotini, direttore del Dipartimento di Arti Visive di NABA, con Caterina Iaquinta, docente NABA, e la classe del II anno del Biennio di Arti Visive e Studi Curatoriali.
Il percorso della Masterclass, sviluppata all’interno del corso di Curatela, è stato articolato in più fasi e declinato in diversi gruppi di studio, suddivisi tra artisti e curatori, che hanno analizzato gli aspetti storico-archeologici, economici, sociali e architettonici dell’asse che lega il territorio tra Vaprio d’Adda, Crespi d’Adda e Trezzo sull’Adda. La prospettiva d’indagine è stata condotta dapprima attraverso l’analisi di documenti e materiali d’archivio e, in seguito, con indagini sul campo, sopralluoghi, interviste agli abitanti abduani, raccolte di testimonianze di vita vissuta e rilevamenti ambientali, interventi, questi, volti ad esplorare gli esiti delle forme estrattive dell’industrializzazione sui territori più sfruttati dell’Adda dalla fine del XIX secolo ad oggi.
L’esposizione Il corso delle cose. Narrazione e mappature dell’Adda, a cura degli studenti Mariateresa Lattarulo, Carolina Mancini, Flavia Scirè, Adriana Tomatis Souverbielle, Ezgi Yurteri, presenta il risultato di queste indagini attraverso opere realizzate per l’occasione con linguaggi contemporanei, insieme a riproduzioni e originali d’archivio. A partire dagli esempi di archeologia industriale presenti nella zona, i lavori in mostra rileggono il rapporto tra gli insediamenti idroelettrici, le fabbriche e la formula utopica della “città-giardino”, insieme alla visione geologica e mitologica, ma anche materna e dispotica del fiume in una visione critica, volta ad evidenziare il rapporto contraddittorio tra neo-arcaismo e iper-modernità che tutt’ora caratterizza la vita sulle sponde dell’Adda.

Artisti in mostra: Anju Hsu, Carmine Agosto, Antonia Algieri, Maria Chiara Baccanelli, Lisa Barbieri, Andrea Bassan, Isabella Boghetti, Cai Mingui, Giulia Carletti, Federico Catagnoli, Chiara Cavina, Oliviero Fiorenzi, Veronica Franzoni, Mafalda Galessi, Carlo Gambirasio, Benedetta Incerti, Jiajia Zhao, Beatrice Mantovani, Edoardo Manzoni, Cecilia Meroni, Giada Olivotto, Sebastiano Pala, Elena Perugi, Laura Pessina, Manuela Piccolo, Ilaria Pittassi, Tomas Maria Postiglione Øvrelid, Roberta Riccio, Daniela Sangiorgio, Emanuele Tira, Francesco Tola, Mauro Valsecchi, Xie Yu Meng, Yoogin Kim, Yran Li.

“MEDIO CORSO”
Fotografie e scritti sul paesaggio fluviale
a cura di Davide Monteleone e Wu Ming 2

Inaugurazione: Sabato 30 giugno 2018, h 18
Aperture: 1, 7, 8, 14, 15 luglio 2018, h 10-12 e 14-18

Casa del Custode delle Acque, Vaprio d’Adda (MI)

INGRESSO GRATUITO

Le produzioni culturali originali realizzate dai giovani artisti delle masterclass del progetto ZTC (2^ edizione) sono presentate al pubblico con una esibizione/proiezione multimediale presso la Casa del Custode delle Acque di Vaprio d’Adda, ex casello idraulico rinascimentale lungo il Naviglio della Martesana (via Alzaia Sud, 3).

“Medio corso” presenta, con una proiezione multimediale, fotografie e scritti realizzati durante le masterclass del progetto ZTC – Zone a Traffico Culturale:

Davide Monteleone ha curato un’indagine fotografica sul paesaggio umano e naturale del medio corso del fiume Adda coordinando 12 giovani fotografi che hanno prodotto circa 80 scatti originali;

Wu Ming 2 ha curato una raccolta di racconti brevi ispirati a documenti d’archivio, mappe storiche, aneddoti e al paesaggio fluviale che i 10 giovani autori hanno studiato e visitato durante la masterclass.

Fotografie e racconti sono raccolti nell’omonimo volume “Medio corso”: i visitatori potranno ritirare la propria copia presso la sede dell’esibizione (fino a esaurimento).

I luoghi intorno al fiume Adda al centro di una mostra-progetto...

Gli studenti del II anno del Biennio Specialistico in Arti Visive e Studi Curatoriali guidato da Marco Scotini, direttore del Dipartimento di Arti Visive di NABA, insieme alla docente Caterina Iaquinta presentano la mostra Il corso delle cose. Narrazioni e mappature dell’Adda