Il corpo e le arti. Accademie Disegno Anatomia

Carrara - 20/01/2017 : 20/01/2017

Il volume affronta il tema dell’Anatomia artistica e dello studio della figura nel contesto della didattica delle Accademie, attingendo al patrimonio storico, documentario, iconografico, librario e anatomico dell’Accademia carrarese, con un’ampia selezione di stampe, volumi, gessi, reperti osteologici, preparati anatomici, e attraverso un nucleo significativo di disegni di nudo, alcuni dei quali concessi in prestito dall’Accademia di Brera di Milano.

Informazioni

Comunicato stampa

A cura di: Marco Ciampolini, Gerardo de Simone, Chiara Nenci, Piero Andrea Ricci, edito da ETS.
Interverranno Mina Gregori, Stella Rudolph e Paolo Roberto Ciardi.
La presentazione sarà introdotta da un saluto del Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Carrara Giancarlo Casani e del Direttore Luciano Massari



Il Libro: Catalogo della mostra dedicata al corpo umano e alla sua rappresentazione presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara dal 20 maggio al 10 settembre 2016, il volume affronta il tema dell’Anatomia artistica e dello studio della figura nel contesto della didattica delle Accademie, attingendo al patrimonio storico, documentario, iconografico, librario e anatomico dell’Accademia carrarese, con un’ampia selezione di stampe, volumi, gessi, reperti osteologici, preparati anatomici, e attraverso un nucleo significativo di disegni di nudo, alcuni dei quali concessi in prestito dall’Accademia di Brera di Milano.
Schede e testi in catalogo di: Piero Ricci (ideatore della mostra), Gerardo de Simone, Chiara Nenci, Marco Ciampolini; dei restauratori Carlo Sassetti, Luana Brocani e Claudia Giostrella della Soprintendenza di Lucca, e dei Professori Roberto Paolo Ciardi, Maurizio Vaglini e Simona Minozzi.

I relatori:
Roberto Paolo Ciardi, allievo di Carlo Ludovico Ragghianti, accademico dei Lincei, professore emerito di Storia dell’Arte Moderna all’Università di Pisa e per molti anni ivi Direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte. Autorevolissimo studioso del Rinascimento, del Barocco e del Neoclassicismo, soprattutto in Toscana, esperto di letteratura artistica (dai trattati del Lomazzo e di Bossi alle Guide sei e settecentesche) e specialista internazionalmente riconosciuto di iconografia anatomica (inclusi Leonardo e Michelangelo). Autore di innumerevoli saggi, monografie, cataloghi di mostre, edizioni critiche. Con Mina Gregori ha diretto la collana “Storia dell'arte in Toscana”

Mina Gregori, accademica dei Lincei, professoressa emerita di Storia dell’Arte Moderna all’Università di Firenze, direttrice della rista Paragone e presidente della Fondazione Longhi – dopo essere stata allieva del grande studioso piemontese all’Università di Bologna–. Tra le massime esperte mondiali di pittura caravaggesca e seicentesca, la sua vastissima produzione scientifica si estende dal Trecento al Settecento con monografie, cataloghi, un’infinita serie di saggi e attribuzioni (occupandosi tra gli altri di Giovanni da Milano, Raffaello, Moroni, Sofonisba Anguissola, Morazzone, Ceruti, il Seicento fiorentino, e a più riprese di Caravaggio e dei caravaggeschi).

Stella Rudolph, anglo-americana, residente a Firenze da quasi mezzo secolo, professoressa e storica dell'arte specializzata in pittura e scultura, soprattutto romana, dal Seicento al primo Ottocento. A lei si deve la riscoperta e la monografia più approfondita su Carlo Maratti. Tra le sue numerosissime pubblicazioni i volumi sulla Pittura del ‘700 a Roma, sul mecenatismo di Niccolo Maria Pallavicini, sul viaggio in Inghilterra di Giannantonio Selva, su Giuseppe Tambroni e lo stato delle belle arti in Roma nel 1814, la Mostra storica della Tribuna degli Uffizi, saggi fondamentali su Guido Reni, Domenico Corvi, Felice Giani, Claude Michallon