Ignacio Uriarte – Movimento Circolare

Milano - 09/06/2021 : 09/07/2021

Movimento Circolare è la prima personale da LOOM gallery e vive dello stesso spirito.

Informazioni

  • Luogo: LOOM GALLERY
  • Indirizzo: Via Lazzaretto 15, 20124 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 09/06/2021 - al 09/07/2021
  • Vernissage: 09/06/2021 ore 19
  • Autori: Ignacio Uriarte
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

IGNACIO URIARTE | MOVIMENTO CIRCOLARE

Ignacio Uriarte (1972, Krefeld, Germania) ha studiato business administration per poi lavorare in gran- di compagnie come Canon e Siemens. Nel 1995 ha smesso di perdere tempo in ufficio e ha iniziato a lavorare con gli strumenti che aveva a disposizione: Post-it, penne Bic, compassi, faldoni, tastiere e caselle Excel

Ha creato capolavori come The history of typewriter, recitata dall’attore Michael Winslow, che riproduce il suono di 62 macchine da scrivere diverse, coprendo cent’anni di vari modelli prodotti; o Archivadores en archivio, un video in stop-motion dove decine di raccoglitori vengono sistemati sugli scaffali in infiniti modi possibili, trasformando un’azione ripetitiva e giornaliera in una danza geniale e fantasiosa.

Movimento Circolare è la prima personale da LOOM gallery e vive dello stesso spirito. Ci sono linee rette che creano forme tonde e rimandano a una galassia di stelle, mentre alcuni slashes consecutivi producono triangoli sovrapposti che paiono muoversi ruotando, fino a generare un vero e proprio cer- chio. In altri lavori l’intensità di una linea imperfetta crea precise gradazioni di colore, mentre le pieghe di svariati fogli bianchi sui quali la luce s’infrange, rendono l’effetto di uno studiato chiaroscuro e una serie ininterrotta di segmenti spezzati forma invece un fregio. E anche quegli scarabocchi che si fanno quando si è distratti o assorti, generalmente al telefono o in una noiosa riunione, sembrano prendere finalmente senso e giustificare un’azione fino ad allora banale. Ignacio non ha perso tempo, ma ha fatto in modo che il perder tempo divenisse il suo principale lavoro.

Un selezione di mostre personali lo vedono al MARCO, Vigo, Mies van der Rohe Pavillion, Barcelona, Centre d’Art La Panera, Lérida, Sala Rekalde, Bilbao, Huarte Centro de arte, Pamplona, MUSAC, León, La Casa Encendida, Madrid, in Spain; Kunstmuseum Reutlingen, Leopold Hoesch Museum, Düren, Kunstmuseum Bergisch Gladbach, Berlinische Galerie, Berlin, Deutsches Architekturzentrum, Berlin, Kunstverein Arnsberg in Germany; Kunstraum Lakeside, Klagenfurt in Austria; UMOCA, Salt Lake City, The Drawing Center, New York in the USA; Casa del Lago, Mexico City, Ladera Oeste, Guadalajara in Mexico, Perth Institute of Contemporary Arts in Australia.

Alcune mostre collettive tra le quali il Centro Botín, Santander, Fundación La Caixa, Barcelona, MACBA, Barcelona, Centro Párraga, Murcia, CAB Burgos, ARTIUM, Vitoria in Spain; Kaiser Wilhelm Museum, Krefeld, Kunstmuseum Bonn, Lenbachhaus, Munich, Museum Ludwig, Cologne, Kupferstichkabinett, Berlin, Haus der Kulturen der Welt, Berlin, Skulpturenmuseum Glaskasten, Marl in Germany; at the Kunsthalle Wien, Albertina Museum, Vienna in Austria; S.M.A.K., Gent in Belgium; Spike Island, Bristol, Great Britain; at Fondazione Pistoletto, Biella, Triennale Design Museum, Milan in Italy; FRAC Lorraine, Metz, France; Yerba Buena Center for the Arts, San Francisco, Ludlow 38, New York, Pratt Manhattan Gallery, New York, University Museum, Alabany, USA; MNBA Museo Nacional de Bellas Artes, Buenos Aires, Argentina; Maison Hermès, Tokyo, Japan.