I Giovedì della Villa – Santiago Calatrava

Roma - 02/11/2017 : 02/11/2017

Architetto e ingegnere ma anche ceramista, scenografo, pittore, scultore, Santiago Calatrava è ospite de I Giovedì della Villa, il ciclo ideato dalla direttrice dell’Accademia di Francia a Roma Muriel Mayette-Holtz e curato da Cristiano Leone.

Informazioni

Comunicato stampa

Architetto e ingegnere ma anche ceramista, scenografo, pittore, scultore, Santiago Calatrava è ospite il 2 novembre alle 20.30 de I Giovedì della Villa, il ciclo ideato dalla direttrice dell’Accademia di Francia a Roma Muriel Mayette-Holtz e curato da Cristiano Leone. Una occasione rara per scoprire una dimensione più intima e meno nota dell’archistar, nella stretta relazione che lega la sua attività artistica alle imponenti opere per le quali è celebrato in tutto il mondo.



In pochi conoscono le sculture e i disegni di Santiago Calatrava

Calatrava disegna e dipinge ad acquerello
​ogni giorno
, spaziando dagli studi sulla figura umana e sugli animali ai dettagli per i suoi progetti, affinando le geometrie da cui derivano le sue sculture e le sue architetture. Fin dall’inizio della sua carriera ha intuito quanto, attraverso la scultura, fosse possibile investigare forme e principi ingegneristici indipendentemente dai compromessi della pratica professionale, e ben presto le sue sculture sono diventate l’ispirazione per ponti ed edifici, infrastrutture, centri congressuali ed espositivi.

Santiago Calatrava ha frequentato la Scuola di Arti e Mestieri a Valencia, sua città natale. Ha studiato Architettura, sempre a Valencia, e in seguito Ingegneria a Zurigo.



L’incontro sarà preceduto alle 19 dalla conferenza I giganti del Mediterraneo di Alberto Luca Recchi.

Esploratore e fotografo, Recchi ha condotto le prime spedizioni nel Mediterraneo alla ricerca delle balene, nel 1998, con un gommone e un piccolo aeroplano, e degli squali l’anno successivo: sei mesi su una barca con sei tonnellate di pastura. Ma qualcosa è andato storto...

Per trent’anni Recchi ha narrato attraverso le sue immagini la vita degli oceani. I giganti del mare sono la sua passione, e agli squali ha dedicato tante altre spedizioni in tutto il mondo. Ha rivelato segreti e curiosità su questi animali attraverso video, conferenze, programmi tv e soprattutto le sue fotografie. Ha scritto diversi libri, tra cui Dentro il Mediterraneo, Squali e Mostri marini con Piero e Alberto Angela. Squali è anche il titolo di una fortunata mostra che ha organizzato nel 2001, visitata da oltre 300.000 persone, e di una commedia musicale del 2006 in cui racconta avventure e disavventure di un esploratore.

Come giornalista, ha collaborato con riviste italiane e straniere tra le quali Airone, l'Espresso, National Geographic, Sette, il Venerdì di Repubblica, e trasmissioni di divulgazione scientifica come Quark e Superquark.