Home Festival – Michelangelo Pistoletto

Treviso - 04/09/2014 : 07/09/2014

Home Festival ospita per il secondo anno consecutivo il maestro Michelangelo Pistoletto e il suo progetto Terzo Paradiso, realizzato in collaborazione con Cittadellarte - Fondazione Pistoletto e RAM Radioartemobile.

Informazioni

  • Luogo: ZONA DOGANA
  • Indirizzo: Viale della Serenissima - Treviso - Veneto
  • Quando: dal 04/09/2014 - al 07/09/2014
  • Vernissage: 04/09/2014 ore 10-22
  • Autori: Michelangelo Pistoletto
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa

MICHELANGELO PISTOLETTO E IL TERZO PARADISO A
HOME FESTIVAL 2014

Home Festival ospita per il secondo anno consecutivo il maestro Michelangelo Pistoletto e il suo progetto
Terzo Paradiso, realizzato in collaborazione con Cittadellarte - Fondazione Pistoletto e RAM Radioartemobile.
A seguito della sentita partecipazione dell’artista all’edizione 2013, Home Festival è diventato quest’anno uno
tra gli ufficiali Ambasciatori del Terzo Paradiso, sostenendo il concetto di trasformazione globale che vi sta alla
base e impegnandosi a promuovere azioni di cambiamento umano-sociale


L’idea di un movimento senza fine e allo stesso tempo capace di mantenere il proprio specifico centro, è
espressa attraverso la predisposizione di un’istallazione che raffigura l’emblematico simbolo del Terzo Paradiso,
nel quale due cerchi opposti, che richiamano il segno matematico dell’infinito, si fondono nel cerchio
centrale a rappresentare il grembo generativo della nuova umanità.
Il corpo, inteso come luogo di transito e cambiamento, sarà il veicolo per partecipare a quest’opera, i cui contorni
saranno tracciati immergendo i piedi, evocativi del movimento e dell’equilibrio, in vasche di colore.
La partecipazione attiva dello spettatore, che diventa attore del suo personale percorso, è la rappresentazione
del passaggio evolutivo nel quale l’intelligenza umana trova i modi per convivere con l’intelligenza della natura.
Il Terzo Paradiso è il nuovo mito che porta ognuno ad assumere una personale responsabilità in questo tempo
di transizione epocale, attraverso la musica e le arti.