Heated by Art

Torino - 27/06/2016 : 23/07/2016

L’iQOS Embassy di Torino ospita negli spazi della cinquecentesca Casa del Pingone, la mostra Heated by Art, che vede protagonisti alcuni degli artisti emergenti più interessanti del panorama torinese: Guglielmo Castelli, Stefania Fersini, Edoardo Piermattei e Erik Saglia.

Informazioni

Comunicato stampa

HEATED BY ART
Guglielmo Castelli, Stefania Fersini, Edoardo Piermattei e Erik Saglia

Mostra visibile al pubblico:

sabato 2, 9, 16, 23 luglio
dalle ore 14.00 alle 19.00

iQOS Embassy Torino
via Porta Palatina 23B

L’iQOS Embassy di Torino ospita negli spazi della cinquecentesca Casa del Pingone, la mostra Heated by Art, che vede protagonisti alcuni degli artisti emergenti più interessanti del panorama torinese: Guglielmo Castelli, Stefania Fersini, Edoardo Piermattei e Erik Saglia


Guglielmo Castelli presenta due lavori: la scultura Calmierando il dolore con la speranza si evince che il primo è sopportabile la seconda no (2015, tecnica mista, dimensioni variabili) e Tiptoe (2015, olio su tela 25 x 20 cm). La sua ricerca si concentra principalmente sulla costruzione dei rapporti tra figura e sfondo: nelle sue tele dai toni fiabeschi, infatti, sfondi monocromi dai colori tenui divengono il paesaggio di personaggi bidimensionali dall’equilibrio instabile, i quali, pur evocando un immaginario legato all’infanzia, tradiscono qualsiasi forma di rassicurazione.
Ponystep n°4 pag 85, 86 (2013, dittico, olio su tela, 44 x 34 cm ciascuno) è l’opera presentata da Stefania Fersini. I suoi lavori sono caratterizzati da continui rimandi che provocano un’oscillazione percettiva che rimane sempre aperta. Ponystep n°4 pag 85, 86 è infatti una riproduzione iperrealista su tela di una pagina cartacea: un mondo di carta, ma stropicciato, in cui figure femminili ideali vengono deformate in una rappresentazione surreale dell’apparenza.
Edoardo Piermattei presenta in anteprima l’opera Senza Titolo (2016, cemento con pigmento su cartongesso e su legno, 270 x 100 x 90 cm). La sua ricerca pittorica assume una dimensione quasi architettonica: cemento, cartongesso e legno sono infatti i supporti su cui l’artista interviene con intonaci colorati dalle tinte gentili.
Anche Erik Saglia presenta un suo nuovo lavoro: Senza titolo (2016, vernice spray, scotch di carta, pastelli a cera e resina epossidica su tavola di legno, 200 x 150 x 6 cm). Serialità e rigore caratterizzano la ricerca dell’artista, nelle cui opere emerge un’attenta costruzione delle superfici, a cui fa da contraltare la pittura sottostante, leggera, realizzata con vernici spray.

L’iQOS Embassy con questo progetto conferma la sua attenzione alla sperimentazione e all’innovazione, ospitando nei suoi spazi progetti di ricerca che coinvolgono la creatività contemporanea. Il titolo del progetto Heated by Art è un richiamo all’innovazione tecnologica che caratterizza il dispositivo elettronico iQOS, un sistema innovativo che rilascia un vapore di tabacco senza bruciarlo, frutto di 15 anni di ricerca e sviluppo del gruppo Philip Morris International.

In occasione dell’inaugurazione, prevista per il 27 giugno, le opere saranno accompagnate da speciali performance musicali di talenti dello scenario musicale torinese, che spaziano dalla musica classica all’elettronica: Sheesma, Jean-Luc Aryon, Fiodor, TMSO.

La mostra sarà visibile al pubblico nei giorni di sabato 2, 9, 16 e 23 luglio 2016, dalle ore 14:00 alle 19:00.
iQOS Embassy
Le iQOS™ Embassy presenti nel cuore di Roma, Milano, Torino, Modena e Bologna, sono concept store dedicati alla presentazione e alla vendita del dispositivo elettronico iQOS™, sistema innovativo di riscaldamento del tabacco, frutto di 15 anni di ricerca e sviluppo del gruppo Philip Morris International. Location di eventi esclusivi e unici nel loro genere, sono la cornice perfetta del rivoluzionario sistema iQOS™, che rilascia un vapore di tabacco senza bruciarlo, mantenendo così molti degli aspetti sensoriali e rituali legati al fumo, ma senza combustione.

BIOGRAFIE ARTISTI
Guglielmo Castelli (1987, Torino). Vive e lavora a Torino.
Guglielmo Castelli si è laureato in Scenografia Teatrale presso l’Accademia di Belle Arti di Torino. Tra le sue mostre personali si segnalano:In the darknesseveryoneisequallybad, Ron Lang Gallery Amsterdam (2014); Eparina, Francesca Antonini Arte Contemporanea Gallery, Roma (2014); Artisti in Residenza, MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma (2014). Ha partecipato a numerose mostre collettive, tra cui: IntriguingUncertainties, Museo d’Arte Contemporanea di Saint Etienne (2016); Arte Fiera 40. Lo sguardo delle gallerie sulla grande arte italiana, Pinacoteca Nazionale di Bologna (2016); Dittico, Museo d’Arte Contemporanea, Lissone (2016).

Stefania Fersini (1982, Aosta). Vive e lavora a Torino.
Stefania Fersini si è laureata in Architettura presso il Politecnico di Torino.Numerose le mostre personali, tra le più recenti: Show on show, THE POOL NYC, Palazzo Cesari-Marchesi, Venezia (2016); Mirrors open to the public (installazione permanente), Casa Fornasetti, Milano (2016); Senza titolo (assenza), Museo Casa Mollino, Torino (2015); Stefania Fersini, 101/EXHIBIT, Los Angeles (2015). È stata invitata anche a diverse mostre collettive, tra cui: PraestigiumContemporary Artists from Italy, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2015); Club of matineeidolz, CO2 gallery Torino (2015).

Edoardo Piermattei (1992, Ancona).Vive e lavora a Torino.
Edoardo Piermattei si è laureato all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Tra le sue mostre personali si segnalano: Porziuncola, spaziobuonasera, Torino (2016); Palazzo Vilena, Mdina, Malta (2016).Le sue opere sono state esposte anche in mostre collettive quali: Texture and liquidity, The Workbench International, Milano (2016); Codice Italia academy, Palazzo Grimani, Venezia (2015); Incorporeo, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.

Erik Saglia (1989, Torino). Vive e lavora a Torino.
Erik Saglia si è laureato all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Tra le sue mostre personali più recenti si segnalano: A.E AbstactExistence, Spazio BACO – Base Arte Contemporanea, Bergamo (2015); SNIFFINGLUE, Thomas Brambilla Gallery, Bergamo (2014). Ha preso parte a diverse mostre collettive, tra cui:Texture and Liquidity, The Workbench International, Milano (2015); Face to Face, Palazzo Fruscione, Salerno (2015); Pinksie the whale, Gamec, Bergamo (2014); Tuinfeest, Dhondt-DhaenensMuseum, Deurle, Belgio (2014).