Hanspeter Münch – Dipinti

Imperia - 19/07/2014 : 14/09/2014

La sua pittura esprime un forte legame con il colore e con la luce e richiama un interesse naturalistico che si ispira in particolare al paesaggio dell'entroterra del Ponente ligure.

Informazioni

Comunicato stampa

Con la mostra dedicata al pittore tedesco Hans Peter Münch prosegue la programmazione degli eventi estivi
a Villa Faravelli nel solco di un percorso già tracciato dall’Amministrazione Comunale di Imperia e orientato alla conoscenza e alla valorizzazione delle emergenze artistiche contemporanee


La rassegna ambientata presso la prestigiosa sede espositiva e aperta dal 19 luglio al 14 settembre 2014 (da giovedì a domenica ore 21.00/23.00) costituisce infatti un omaggio ad un personaggio noto nel panorama culturale internazionale: molto apprezzato in Germania, Hanspeter Münch, che ha compiuto la sua formazione a Pforzheim, Stoccarda e Amburgo ha aperto un Atelier a Francoforte sul Meno e a Londra intorno al 1960. A partire dalla fine degli anni Settanta ha compiuto una serie di viaggi a Firenze e Roma per studiare i grandi maestri dell’arte italiana, interessandosi in particolare agli autori del Rinascimento che hanno impresso un segno indelebile nella sua produzione artistica.
Dal 1974 fino al 1985 ha ricoperto la cattedra di insegnamento di arte pittorica presso la scuola statale superiore per artisti a Offenbach/Meno. Münch ha collaborato con l'Accademia di Monaco e Francoforte e vanta esposizioni internazionali in Germania, Francia, Inghilterra, India ed incarichi pubblici prestigiosi per la realizzazione di affreschi, dipinti murali e pitture su vetro. La sua pittura esprime un forte legame con il colore e con la luce e richiama un interesse naturalistico che si ispira in particolare al paesaggio dell'entroterra del Ponente ligure. Nel percorso espositivo della mostra allestita su progetto scientifico di Daniela Lauria ed Alfonso Sista, che hanno curato assieme al Laboratorio Papè - La Palestra dell'Arte la realizzazione dell'iniziativa, si potranno ammirare 40 opere di grande raffinatezza, capaci di attrarre il visitatore anche grazie all'uso di sapienti velature che suggeriscono il connubio tra l'elemento cromatico e la resa luminosa dei soggetti trattati.
La rassegna, con inaugurazione sabato 19 luglio alle ore 21.00, sarà sottolineata da un breve concerto nel quale si esibirà la violoncellista Friederike Pasquay, moglie dell'artista, mentre nel corso del mese di agosto sono previsti due momenti di intrattenimento musicale che potranno arricchire la manifestazione artistica.