Gustavo Adolfo Rol: i racconti di chi l’ha conosciuto

Torino - 30/01/2018 : 30/01/2018

Una serata interamente dedicata alla figura di Gustavo Adolfo Rol. Un percorso di scoperta, affettuoso e intimo, attraverso i racconti di coloro che l’hanno conosciuto e che delineano il profilo di un uomo sensibile, dall’intelligenza vivacissima, un amico premuroso e stimolante.

Informazioni

Comunicato stampa

GUSTAVO ADOLFO ROL: I RACCONTI DI CHI L'HA CONOSCIUTO

In occasione della mostra PARANORMAL. TONY OURSLER VS GUSTAVO ROL, martedì 30 gennaio alle 18.00, la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli ha il piacere di ospitare una serata interamente dedicata alla figura di Gustavo Adolfo Rol. Un percorso di scoperta, affettuoso e intimo, attraverso i racconti di coloro che l’hanno conosciuto e che delineano il profilo di un uomo sensibile, dall’intelligenza vivacissima, un amico premuroso e stimolante

Intervengono: Giovanna Demeglio, Maria Luisa Giordano, Annalisa Ferrari, Pier Giorgio Manera, Giuditta Miscioscia e Barbara Tutino; modera Marcella Pralormo, Direttrice della Pinacoteca Agnelli.
La diretta della serata sarà trasmessa sul canale Facebook della Pinacoteca Agnelli, mentre giovedì 8 febbraio 2018 alle ore 17.00, sarà possibile assistere ad una registrazione dell’evento presso la Sala consultazione della Pinacoteca Agnelli.


Gustavo Adolfo Rol, nato nel 1903 da una famiglia della ricca borghesia torinese, è stato un personaggio fuori dal comune: amante delle arti e pittore egli stesso, colto e carismatico, dopo aver lavorato come giornalista e bancario si è dedicato per tutta la vita alla sua grande passione, l'occulto. I suoi sostenitori gli hanno attribuito proprietà paranormali, i suoi critici hanno parlato di "mentalismo", ma Gustavo Rol si è sempre dichiarato semplicemente un ricercatore e sperimentatore, con l’unico obiettivo “di incoraggiare gli uomini a guardare oltre l'apparenza e a stimolare in loro lo spirito intelligente". Un uomo che ha attraversato il Novecento lasciando una traccia profonda nell’immaginario collettivo e nelle numerose personalità internazionali con cui è entrato in relazione: da Walt Disney a Marcello Mastroianni, da alcuni presidenti della Repubblica Italiana, come Giuseppe Saragat e Luigi Einaudi, al presidente John Fitzgerald Kennedy fino alla Regina Elisabetta II. Federico Fellini lo definisce "sconcertante", legandosi a lui con una profonda amicizia.

La mostra PARANORMAL. TONY OURSLER VS GUSTAVO ROL (fino al 25 febbraio 2018) è una raccolta ideale costituita dalle opere dell’artista americano e da una selezione di oggetti appartenenti alla sua enorme collezione legata al mondo dell’occulto, posti in relazione all'attività paranormale e alle opere presenti nelle collezioni torinesi di Gustavo Rol, attivo a Torino nella seconda metà del Novecento.
Le opere sono state individuate da Tony Oursler insieme al curatore della mostra Paolo Colombo e inserite in un ambiente concepito dall’artista stesso che in questa occasione presenterà anche una serie di nuovi lavori, gli Ex Voto, ispirati alla visita alla Chiesa della Consolata di Torino. Marcella Pralormo, Direttrice della Pinacoteca Agnelli, si è occupata della sezione della mostra dedicata a Gustavo Rol, con un lungo lavoro di ricerca delle persone che lo hanno conosciuto e frequentato, rintracciando e selezionando insieme a Tony Oursler e a Paolo Colombo i dipinti e gli oggetti appartenuti a Rol, presenti nelle collezioni private torinesi.