Guido Scarabottolo – I Ragazzi del Bazar di Kashan

Castiglione delle Stiviere - 10/11/2017 : 09/12/2017

Guido Scarabottolo, uno dei più noti ed amati illustratori italiani, esporrà un progetto che presenta un aspetto completamente inedito della sua produzione artistica.

Informazioni

Comunicato stampa


Lo spazio Mutty è lieto di annunciare la prossima mostra: Guido Scarabottolo, uno dei più noti ed amati illustratori italiani, esporrà un progetto che presenta un aspetto completamente inedito della sua produzione artistica. Verranno infatti esposti non dei disegni, ma una serie di fotografie che l’autore ha scattato durante un viaggio alla scoperta dell'Iran, dove era stato invitato in occasione della Fiera del Libro di Tehran



Profondamente affascinato dai luoghi e dalle persone che ha incontrato visitando città, villaggi e deserto, Scarabottolo ha sentito l'urgenza di fissare le proprie impressioni con uno strumento che gli permettesse di catturarle celermente.

Nonostante il mezzo insolito, da questi scatti emerge tutta la sua sensibilità di uomo e artista capace di posare lo sguardo anche su soggetti inaspettati, che riescono a restituire con grande semplicità ed efficacia aspetti diversi della complessità della cultura persiana.

Scarabottolo, grafico e illustratore, con questo lavoro dimostra di essere un artista che non ha paura di abbandonare momentaneamente la tecnica espressiva prediletta e di lasciarsi guidare solo dal proprio sguardo e dalla propria curiosità.

Durante la serata di inaugurazione verrà presentato il catalogo della mostra, che contiene un saggio del filosofo Andrea Pinotti e interventi delle curatrici Melania Gazzotti e Giulia Giazzoli. "I ragazzi del Bazar di Kashan”, edito da Lazy Dog Press con il design dello studio grafico Bunker, sarà disponibile in mostra e on-line sul sito www.lazydog.eu.

Image

Guido Scarabottolo (Sesto San Giovanni, 1947).
Laureato in architettura presso il Politecnico di Milano, nel 1973 entra a far parte dell’Arcoquattro, un gruppo di giovani architetti attivo nel campo della grafica e degli allestimenti. Dopo lo scioglimento del gruppo, nel 1995, continua a lavorare per i più noti editori italiani, la RAI, le principali agenzie di pubblicità e le maggiori aziende nazionali. Tra le collaborazioni più durature quella con l’Europeo, a partire dalla direzione di Lamberto Sechi e quella con Italo Lupi per Abitare.
Dal 2002 al 2015 progetta tutte le copertine per le edizioni Guanda e ne illustra gran parte.
Dal 2016 tiene un corso di illustrazione all’ISIA di Urbino.
Attualmente i suoi disegni appaiono regolarmente su Internazionale e sul domenicale del Sole24Ore e, irregolarmente, sul New York Times e sul New Yorker.
Ha pubblicato libri per bambini e ragazzi con Topipittori, Vànvere, Tapirulan e La Grande illusion. Ai suoi lavori sono state dedicate numerose mostre in Italia e all’estero.
Vive e lavora a Milano.


Mutty è uno spazio culturale attivo dal 2013 nel centro storico di Castiglione delle Stiviere, una cittadina sulle colline moreniche a due passi dal Lago di Garda.
Nato in un’officina che fino agli anni Sessanta ospitava i fabbri Mutti, un laboratorio dei mestieri che per mezzo secolo ha raccontato l’importanza della lavorazione degli elementi per ottenere risultati, Mutty (con la “y” finale) ha scelto di preservare la struttura originaria, facendo di vetro ferro e legno gli elementi primari di una ristrutturazione attenta e in completa sintonia con l’ambiente che la circonda. Mutty al piano terra è libreria e cucina e al primo piano sala espositiva/laboratorio. Mutty promuove e divulga il lavoro di illustratori, artisti e studiosi del bello attraverso mostre, presentazioni e laboratori didattici per bambini e adulti.