Guido Daniele – Handhumans vs Handimals

Genova - 23/09/2018 : 13/01/2019

A Genova in mostra 51 opere (di cui 27 inedite) dell’artista Guido Daniele.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE G. DORIA
  • Indirizzo: Via Brigata Liguria 9 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 23/09/2018 - al 13/01/2019
  • Vernissage: 23/09/2018
  • Autori: Guido Daniele
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Museo di Storia Naturale Da martedì a domenica: 10-18. Castello D’Albertis martedì-venerdì: 10-17 sabato e domenica: 10-18 (ultimo ingresso ore 17). Lunedì chiuso
  • Biglietti: la visita ad entrambe le mostre è inclusa nel percorso museale. E’ prevista una reciproca riduzione presso la seconda struttura visitata, dietro presentazione del biglietto di ingresso. Museo di Storia Naturale: Intero € 5 Ridotto € 3 (over 65, disabili, gruppi 15 persone) Gratuito (<18; la domenica per i residenti nel Comune di Genova; Soci Amici del Museo) Castello D’Albertis Intero € 6 Ridotto € 4,50 (ragazzi 5-12 anni - >65 anni - convenzionati, disabili) Gratuito (bambini 0-4 anni, accompagnatori disabili) gruppi € 4,50 (1 gratuità ogni 25 paganti) ridotto per scolaresche € 3,00 (ragazzi 5-18) - è consigliata la prenotazione
  • Sito web: www.guidodaniele.com

Comunicato stampa

Due musei per un artista. Gigantografie su tela di mani dipinte dall’artista Guido Daniele assumono le iperrealistiche sembianze di animali (al Museo di Storia Naturale), di popoli, monumenti e ambienti naturali inediti (al Castello D’Albertis). Nelle vetrine del castello, i reperti delle collezioni del museo provenienti dai paesi rappresentati alla parete dialogano con le immagini, talvolta facendo da contraltare, talvolta confermando gli stereotipi proposti



La decorazione del corpo con carbone, terre, crete ed ossidi naturali è, insieme ai graffiti rupestri ed alle decorazioni delle caverne dove abitavano gli uomini preistorici, una delle forme artistiche più antiche praticate, risalente con sicurezza al periodo del Cro-Magnon, dopo Neanderthal.
La “Pittura sulle Mani” (Hand Painting ) è figlia della “Pittura sul Corpo” (Body Painting), per le quali vengono usati colori atossici ed anallergici di origine naturale, in particolare ciprie opache mescolate ad acqua.

Per Guido Daniele si tratta di una ricerca artistica nata casualmente nel 2001, sviluppata su richiesta di una Agenzia Pubblicitaria nel 2002/ 2003, che gli chiese di dipingere delle teste di animali (che ha chiamato “Manimali”) per la campagna di una Banca e continuata per sua passione personale dal 2004 in poi, lavorando in casa con suo figlio come modello-manista. Ha iniziato con delle mani da Giaguaro, per continuare fino ad oggi con: Aquila Calva, Ghepardo, Cane Pointer, Elefante, Zebra, Tucano, Tigre, Leone, Giraffa, Pappagallo, Cigno, etc. ma solo pochi di essi li ha potuti osservare dal vero da vicino, si è quasi sempre basato su fotografie.

Le immagini che aveva fatto per la campagna pubblicitaria hanno girato il mondo tramite internet,
nel 2006 lo chiamarono da Washington per il primo spot con “Mani Animali”, da Parigi per 3 interviste su Sunday Mail, Daily Mail e Daily Mirror, da Sipa Press Parigi per essere rappresentato per le interviste sui giornali.

Nel frattempo aveva prodotto tante nuove “Manimali” a casa sua ed ha continuato fino ad oggi, facendo mostre e campagne pubblicitarie ed ambientaliste in tutto il mondo.

Sceglie i modelli-manisti tra ragazzi e ragazze giovani, con una bella pelle e di buone proporzioni,
ma avendo sia un figlio che una figlia su cui contare a casa, ha lavorato quasi esclusivamente con loro, altrimenti fa un casting per la scelta della mano più adatta per ogni soggetto che vorrà dipingere. Tra i suoi progetti futuri c’è la “Pulcinella di Mare” e finora ha trovato solo una modella con la mano giusta.

Quando può osserva gli animali per ore, in natura, negli Zoo, ma anche nei Musei di Storia Naturale. Non procede con un ordine preciso, cerca di dipingere tutti gli animali possibili sulle mani e, di volta in volta, prova a cimentarsi in un soggetto più difficile da eseguire, indipendentemente dalla zona geografica nel mondo. Ha dipinto circa 80 teste di animali sulle mani e più volte alcuni di essi.

Ha dipinto sulle mani anche altri soggetti: architetture, alberi, fiori, arcobaleni, auto e oggetti vari.
Sui corpi ha dipinto una serie di soggetti legati alle culture ed alle tradizioni di popoli di diverse etnie, ma anche una serie che amo molto ispirata a quadri famosi o soggetti iconografici.


Per la sede del Museo di Storia Naturale
la mostra “Manimali” di Fine-Art-Prints cm. 100x140, composta da 24 soggetti:

1) Cane Pointer - 2) Elefante Africano - 3) Zebra - 4) Coccodrillo -
5) Cigno Reale - 6) Gatto - 7) Cane Dalmata - 8) Aquila Calva -
9) Tigre - 10) Aquila Pescatrice - 11) Aquila calva 2 Mani - 12) Gufo Reale -
13) Tucano - 14) Ghepardo - 15) Cane Segugio - 16) Tacchino -
17) Cavallo Bianco - 18) Aquila Reale Europea - 19) Fenicottero - 20) Giraffa -
21) Delfino - 22) Pesce Pagliaccio - 23) Tartaruga di Mare - 24) Pesce Tropicale.

Per la sede di Castello D’Albertis
27 tele con soggetti inediti di ambito culturale:
Australia boomerang
Brasile carnevale
Canada moose
Cina dragone e panda
Costa Rica iguana
Egitto faraone
Inghilterra Big Ben, guardie della regina, Stonehenge, teapots
Grecia vasi
India elefanti
Italia uva e Rialto
Giappone koi fish e geisha
Messico aztec e chillies
Marocco dune
Norvegia nave vichinga
Panama tucano
Parigi Torre Eiffel
Russia Mosca
Svizzera alpi
Thailandia elefanti
Nave da crociera.


La mostra HANDHUMANS vs HANDIMALS è realizzata da: Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria”; Castello D’Albertis Museo delle Culture del Mondo, con il sostegno ed in collaborazione con Cooperativa Solidarietà e Lavoro scs-onlus.

Si ringrazia Radio Monte Carlo, media partner della mostra.

Guido Daniele: biografia
Guido Daniele è nato a Soverato (CZ) Italia nel 1950, vive e lavora a Milano.
Dal 1964 al 1968 ha frequentato il Liceo Artistico di Brera, dal 1968 al 1972 il corso di scultura alla Accademia di Brera, dal 1972 al 1974 ha ricevuto gli insegnamenti del maestro Champala, in pittura tradizionale di Tankas tibetane a Dharamsala in India. Dal 1968 ad oggi si è sempre dedicato alla pittura, partecipando a mostre personali e collettive. Nel 1972 inizia a lavorare come illustratore iperrealista, collaborando con le maggiori Case Editrici ed Agenzie di Pubblicità, usando varie tecniche pittoriche tra cui l’aerografo. Dal 1986 ha iniziato a dipingere con pistola a spruzzo grandi fondali scenografici per foto e spot pubblicitari fino a mq. 400, trompe-l’oeil in case private o murales di grandi dimensioni per edifici o spazi pubblici. Nel 1997 ha dipinto il fondale su tela di m. 11x 25 x il Festival di Sanremo. Nel 2012 il muro di m.3 x 33 all’ingresso del paese di Posada (Sardegna).
Nel 1990 ha aggiunto una nuova espressione artistica alle sue precedenti : il “body painting”. Con la tecnica della pittura del corpo dipinge modelli e modelle per campagne e spot pubblicitari, eventi vari e/o sfilate di moda. Nel 2000, con “Handimals/Manimali”, inizia la serie delle mani dipinte, riscuotendo un grande interesse a livello internazionale. Daniele è impegnato per la protezione della natura e degli animali e collabora con associazioni di charity come: WWF, Jane Goodall Institute, Dolphin-Aid, Innocence in Danger, PLAN, APNEEF, PETA, Liliane Found, Clown-One-Italia.