Guido Buganza – Ritratto di luogo

Milano - 30/03/2016 : 10/04/2016

Presentata all’interno del palinsesto “ExpoinCittà”, la mostra propone una serie di dipinti su tela nati dall’incontro dell’artista con lo spazio museale che conserva le opere di Francesco Messina.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO MUSEO FRANCESCO MESSINA
  • Indirizzo: Via San Sisto, 4, 20123 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 30/03/2016 - al 10/04/2016
  • Vernissage: 30/03/2016 ore 18
  • Autori: Guido Buganza
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì – domenica, ore 10 - 18

Comunicato stampa

Mercoledì 30 marzo 2016, alle ore 18.00, inaugura presso lo Studio Museo Francesco Messina la mostra “Ritratto di luogo” di Guido Buganza.

Presentata all’interno del palinsesto “ExpoinCittà”, la mostra propone una serie di dipinti su tela nati dall’incontro dell’artista con lo spazio museale che conserva le opere di Francesco Messina.

Partito dal presupposto che “umano non è l’uomo ma quello che resta dell’uomo, ovvero i suoi manufatti”, Buganza affronta in queste tele il tema del rapporto tra vita e rappresentazione della vita

I ritratti dai ritratti realizzati da Messina, gli oggetti comuni appartenenti allo spazio museale, gli ambienti nei quali sono il vuoto e il silenzio a suggerire la presenza umana, si succedono l’uno all’altro; e protagoniste diventano quelle forme che, riprodotte con precisione e con magistrale tecnica artistica, affiorano dalle tele non come semplici illusioni tridimensionali, ma quali rivelazioni della vita che l’oggetto ha assorbito.

Come scrive Nicola Gardini, le domande poste dall’attività di Buganza “riguardano la funzione stessa della pittura e più in generale dell’arte”, che è essa stessa un mistero. D’altronde ritrarre i luoghi e le cose che dentro quei luoghi sono sopravvissute è come ritrarre ciò che rimane al confine tra la vita e la morte.

La mostra sarà aperta fino al 10 aprile 2016.

Ritratto di luogo di Guido Buganza
Studio Museo Francesco Messina
Via San Sisto 4/A, 20123 Milano

Inaugurazione: 30 marzo 2016 | ore 18:00

30 marzo 2016 | 10 aprile 2016
Apertura: martedì – domenica, ore 10 - 18
Telefono 0288445424
Email: [email protected]



Guido Buganza
Nato a Cremona nel 1968, Guido Buganza ha iniziato a dipingere in giovane età assecondando la sua vocazione per la pittura e affrontando sedicenne la prima mostra personale.
Dopo aver preso pieno possesso dell’arte dell’incisione sotto la guida di Vladimiro Elvieri, che lo ha introdotto alle tecniche antiche e alla sperimentazione, ha collaborato con Titina Maselli e, successivamente, con Emilio Tadini. La sua attività si è così sviluppata sia in ambito pittorico che teatrale, con una sempre più assidua frequentazione del palcoscenico.
Dopo aver conseguito il diploma di scenografia presso l’Accademia di Brera, ha infatti intrapreso una notevole carriera in questo ambito ed è stato più volte finalista al premio UBU quale miglior scenografo italiano. Nel 2008 ha preso parte alla Biennale di Venezia, con l’allestimento de “La bottega del caffe’” di Goldoni.
L’attività di pittore lo ha portato a collaborare, tra gli altri, con Mario De Micheli che nel 1993 ne ha promosso la partecipazione presso il Museo della Permanente di Milano, al premio “Borromeo” e con Peter Greenaway, che gli ha commissionato una serie di dipinti per la video-installazione “Peopling the Palaces” alla Reggia di Venaria di Torino.
Nel 2015 si è distinto quale finalista per il premio d’arte internazionale Donkey Art Prize.
Numerose le esposizioni pittoriche personali e collettive, che lo hanno visto esporre a Milano, Barcellona, Bordeaux, Wingfield, Miami, Tokyo.