Grear Patterson – Forest Theater

Roma - 08/10/2014 : 04/12/2014

Il titolo della mostra riporta ai luoghi che rappresentano le sue esperienze più formative. Fonde i piaceri ed i traumi della sua adolescenza nelle fotografie, nei video, nella pittura, installazioni e sculture evocano riti di passaggio sia collettivi che personali.

Informazioni

Comunicato stampa

Grear Patterson, precoce membro fondatore della Still House Group di New York, città nella quale attualmente vive, è un artista e fotografo americano. Il suo lavoro cattura sulla pellicola vergine spazi dimenticati abitati dalla presenza dell'uomo. Nelle opere su tela, Patterson si concentra sul linguaggio contemporaneo, una stenografia visiva, un dizionario di simboli ammiccanti ed accigliati rivisitati e mescolati che diventano un messaggio ambiguo. Questi geroglifici impenetrabili sono controbilanciati da immagini espressive colme di nostalgia romantica per un’innocenza perduta e per rituali infantili. Questi vengono spesso intrecciati ed affiancati a sottili geometrie e superfici accuratamente osservate



Il titolo della mostra riporta ai luoghi che rappresentano le sue esperienze più formative.
Fonde i piaceri ed i traumi della sua adolescenza nelle fotografie, nei video, nella pittura, installazioni e sculture evocano riti di passaggio sia collettivi che personali. Il suo lavoro, che alterna rivelazioni e riservatezze, indaga sottilmente non solo l’immediatezza di esperienze spericolate, di impulsi violenti e desiderio erotico, ma è anche spesso linguaggio esitante e stenografato utilizzato per esprimere quei ricordi e desideri furtivi.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo pubblicato da NERO.

Grear Patterson
Grear Patterson (1988) è un artista e fotografo statunitense. Ha frequentato la Duke University e la School of Visual
Arts a New York. Il suo lavoro è stato esposto in numerose mostre collettive negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia. Ha partecipato alla 9a Shanghai Biennale, nel 2012 e a Los Angeles nelle mostre collettive Ain't at
Frank Pictures, curata da Louis Eisner e Nick Darmstaedter (2011), e Mondofornia presso la 9 Dudley Ave, organizzata
da David Quadrini a Venice Beach (2013). La sua prima mostra personale, Nowhere Fast, è stata presentata
presso la galleria Gloria Naftali, New York, 2012; altre mostre personali sono state presentate presso Ellis King, Dublino, e Bill Brady KC, Kansas City. Tra le esposizioni previste nel 2015, ricordiamo: Marlbrough Gallery, New York, Depart Foundation al 9105 Sunset Boulevard, Los Angeles, e Carl Kostyal, Stoccolma.

L’American Academy in Rome, sostiene gli artisti innovativi, gli scrittori e gli studiosi, invitandoli a vivere all'interno di una comunità dinamica e internazionale. Fondata nel 1894, ha raggiunto la forma attuale nel 1914 diventando un centro ibrido per le arti e gli studi umanistici . È tuttora il principale centro americano, al di fuori degli Stati Uniti, per gli studi indipendenti e per la ricerca avanzata. È un ente privato no-profit, finanziato privatamente. L' Accademia offre annualmente a circa 30 candidati il Rome Prize. La selezione, a livello nazionale, è presieduta da giurie indipendenti, formate da professionisti competenti per ciascuna delle discipline rappresentate, tra le quali: Storia antica e Medievale, Studi italiani rinascimentali, moderni e contemporanei, letteratura, arti visive, architettura, architettura del paesaggio, design e conservazione dei beni storici. La comunità dell’Accademia comprende anche un gruppo selezionato di Residenti e borsisti affiliati. Questo illustre gruppo di artisti e studiosi vive e lavora presso il campus dell'Accademia situato nel Gianicolo, uno dei punti più alti della città di Roma. Per saperne di più su l'American Academy in Rome, si prega di visitare il sito: www.aarome.org.

DEPART Foundation
Come molti avamposti che in Europa e negli Stati Uniti hanno attivato comunità culturali attraverso la promozione di artisti giovani e affermati, mettendo a disposizione spazi e risorse che favoriscano la produzione e le esposizioni d'arte, ma anche presentando programmi educativi pubblici, DEPART Foundation, sin dalla sua fondazione nel 2008, ha fatto lo stesso, agendo come catalizzatore per la comunità dell'arte italiana, rafforzando il dialogo tra l'Italia e il panorama internazionale. DEPART Foundation ha supportato la scena artistica locale, presentando il lavoro di artisti italiani in città come New York e Los Angeles, e collaborando con importanti istituzioni tra cui il Macro e il MAXXI a Roma, l'American Academy in Rome, la Serpentine Gallery a Londra e l'Hammer Museum a Los Angeles. DEPART Foundation ha appena aperto un project space di circa 300 mq in Sunset Boulevard, West Hollywood, a Los Angeles. Lo spazio costituirà una piattaforma per promuovere lo scambio tra Europa e Stati Uniti. Offrirà nuove opportunità ad artisti internazionali per mostrare i propri lavori nella vivace città di Los Angeles e arricchirà la comunità locale.