Giuseppe Amorese – Feel

Roma - 30/03/2013 : 07/04/2013

...I suoi esagerati zoomorfismi, le sue esasperate antropometrie, e poi ancora questi dripping, ereditati direttamente da un postespressionismo che gestisce senza “pudore storico” gli sono valsi tutti i passi da gigante che ha fatto anche mettendo in scena spesse volte una potente figurazione...

Informazioni

  • Luogo: MONOGRAMMA ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Margutta 57 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 30/03/2013 - al 07/04/2013
  • Vernissage: 30/03/2013 ore 20
  • Autori: Giuseppe Amorese
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 18:00 - 21:30
  • Patrocini: Comune di Cerignola

Comunicato stampa

Feel

Giuseppe Amorese

Dopo 2 anni dalla sua ultima mostra “Special case” a Cerignola, l’amministrazione comunale e il Sindaco Antonio Giannatempo invitano nuovamente l’Artista Giuseppe Amorese a mostrare le sue nuove opere nella sua città natale.

Dal 30 Marzo al 7 Aprile 2013 Le sale del Palazzo Coccia tornano ad ospitare una nuova mostra dell’Artista, “Feel”



Oltre alle sue tele sempre di grandi dimensioni, una serie di nuovi lavori su carta (olio su carta) e il gioiello “Heart, la passione da indossare” che un anno fa ha realizzato e presentato in esclusiva presso la gioielleria Tedeschi di Cerignola.



Mostra a cura di Giovanni Morabito, galleria monogramma di Roma
presentazione di Antonio Giannatempo Sindaco di Cerignola


Inaugurazione Sabato 30 Marzo ore 20:00

Dal 30 Marzo al 7 Aprile 2013

Palazzo Coccia Corso Garibaldi Cerignola



“Molte volte, specialmente in questo difficilissima fase economica, parliamo dei giovani e delle opportunità loro negate in un Paese, l’Italia, sempre più ingiusto nei confronti delle nuove generazioni, di quei ragazzi che faticano a trovare uno spazio di espressione del proprio talento, della propria creatività.
Fa dunque molto piacere sapere di giovani della nostra città che non si arrendono a questo stato di cose, che non si arrendono e vanno avanti. Questo è il caso di Giuseppe Amorese, un giovane artista che si sta affermando in tutta Italia e all’estero ma che non dimentica la terra, la sua terra, che lo ha ispirato.
Palazzo Coccia ospiterà i suoi lavori, e per tutti sarà l’ occasione di ammirare opere nelle quali riesce ad esplicare la sua originalità e la sua sensibilità riproducendo in modo non convenzionale tutto il mondo che lo circonda, esplorato nei suoi aspetti più nascosti ed intimi. Ciò avviene mediante l’utilizzo di tecniche visive in grado di calamitare l’attenzione anche dei profani. Vale dunque la pena gustare le sue tele. E’ un modo per promuovere e valorizzare uno dei migliori talenti di un territorio che ha infinite potenzialità in tutti i campi. Possiamo contare su tanti ragazzi in gamba, è nostro dovere sostenerli.


Dott. Antonio Giannatempo
Sindaco di Cerignola



Feel
Conosco Giuseppe Amorese da quando aveva diciotto anni, fu infatti in quel periodo che fece la sua prima mostra personale a monogramma, ancora ragazzino. Molto deciso e motivato già da allora, non pensavo che sarebbe diventato per me, un così caro giovane amico.
Già da quella prima mostra, traspariva una buona tecnica legata ad un racconto, forse il suo racconto, che ho imparato a seguire man mano che cresceva sia come artista che come uomo.
Qui mi piace parlare di Giuseppe come uomo più che come artista, poiché non mi compete essendo io gallerista e non critico d’arte; parlandone però coincide la figura dell’uomo e dell’artista. che ovviamente stimo e promuovo . Riesco così a giungere alla comprensione del suo delicato e forte messaggio nonostante questo sia criptato.
Personalità sensibile e impetuosa, che traspare e deborda nelle sue opere e nei sentimenti senza soluzione di continuità, le sue opere vengono condizionate da questo suo egocentrismo, molto utile alla sua arte e, in virtù di questo, assumono una perentorietà matura e consapevole. A mio avviso è necessario che un artista sappia quello che fa, è necessario che difenda con ferma convinzione il suo percorso artistico. Fa bene Giuseppe a esserne convinto perché la sua ricerca si rafforza nel tempo che lui consuma fra le tele e i testi di antropologia da cui trae ispirazione e vantaggio. I suoi esagerati zoomorfismi, le sue esasperate antropometrie, e poi ancora questi dripping, ereditati direttamente da un postespressionismo che gestisce senza “pudore storico” gli sono valsi tutti i passi da gigante che ha fatto anche mettendo in scena spesse volte una potente figurazione performatica. Nelle sue parodie sceniche sono passati personaggi in bilico, così come nelle sue tele.
Debordante figurazione o fluido figurativo, in Giuseppe Amorese artista convivono dualismi paradossali. E quando la natura si riappropria del selvatico affetto dai simbolismi posticci, il vigore animale viene restituito intonso alla selva originaria. In fondo questa metafora che l’artista consuma da sempre come un criceto irrequieto nella gabbia inseguendo sogni di libertà, sono la trasposizione del sogno per la maggior parte di noi. Amorese ne è interprete cosciente. Mi chiedo se la serie dei “cuori” sia di natura umana o animale.
Sapiente mescolanza di sconfinamenti…


Giovanni Morabito
Galleria monogramma Roma










Giuseppe Amorese nasce l’01/07/1984 (San Giovanni Rotondo) da sempre vissuto a
Cerignola, attualmente vive e svolge la sua attività Artistica a Roma.

Mostre principali:

2002 Mostra collettiva, Galleria d’arte Mentana (Firenze)
2003 Mostra personale, “Non ancora c’è ciò che vedi” Galleria Monogramma (Roma).
- Mostra personale, nella manifestazione BovArchè (Bova)
2004 Mostra personale, presso l’Artpub il Simposio (Roma).
- Mostra personale,“Il segno è più vita che l’aria e il suo lavoro”
Galleria 47thFloor - (Roma).
2005 Mostra personale,“Sovraproiezione”Artpub il Simposio (Roma)
- Mostra collettiva, Galleria d’arte Monogramma (Roma).
2006 Mostra personale,”Uscita” presso Avangarde Design (Cerignola)
- Mostra personale “GloveMind” presso Le Trottoir (Milano)
- Mostra collettiva “Metamorphoseon” Neoartgallery (anche evento
Notte Bianca) (Roma)
- Mostra personale “uscita n°2” INFINITAMENTE, palazzo Coccia (Cerignola)
2007 Mostra personale “Anatomia n°1” le trottoir (Milano)
- Mostra collettiva “Artisti della galleria” (anche evento notte bianca d Roma)
Galleria d’Arte Monogramma (Roma)
- 17th Fiera dell’Arte di Istanbul, “Artist 2007”, presentato da Neoartgallery (Istanbul)
2008 Mostra personale “tre battiti” le Trottoir (Milano)
2008 Mostra collettiva “Italian suggestions” Fiumano Fine Art Gallery (Londra)
2008/09 Mostra collettiva “italian suggestions” Istituto Italiano di Cultura (Londra)
2008/09 Mostra personale “ Ogni cosa è la propria assenza” Galleria Monogramma (Roma)
2010 Mostra collettiva “Monogramma & Monogramma” Galleria Monogramma (Roma)
- Mostra collettiva “Bovarchè” (Bova)
2011 Mostra Personale “ Special Case” ExOpera (Cerignola)
2011 Mostra collettiva Galleria monogramma “M & m” evento Voughe fashio night (Roma)
2012 Mostra personale Galleria monogramma “Bloom” the heart in show (Roma)
2012 Mostra Collettiva “traduzione di Tradizione” Istituto Italiano di Cultura di Malta
(Malta)
2012 Mostra collettiva “minimart” galleria monogramma ( Roma)
2013 Mostra personale “ Feel” Palazzo Coccia ( Cerignola )

Eventi speciali

2000 Con il proprio gruppo musicale (Betulla’s g.a.n.g.) vincono il festival
“Notte rock” (Castellaneta marina)
2002 Pubblicazione del suo libro (opera prima) “Il declino delle meraviglie”
2003 Scenografo e direttore artistico nella manifestazione “Primavera letteraria”
al Teatro Mercadante di Cerignola.
- Partecipa con una sua opera all’evento ModArt in via Margutta (Roma)
2005 Partecipa come finalista al concorso internazionale di cortometraggi
“BARCORTO” (Salerno)
2006 Partecipa al festival internazionale di cortometraggi Le Trottoir in corto” (Milano)
2006 Partecipa al festival internazionale di cortometraggi “Cortisonici” (Varese)
2006 Partecipa al festival internazionale di cortometraggi “Il corto 2006” in occasione
della 1° festa internazionale del cinema di Roma (Roma)
2006 Realizza per il comune di Cerignola 5 opere (elaborazioni fotografiche di
monumenti Cerignolani) a tiratura limitata numerata e firmata.
2007 ModArt 2007 “performance” via Margutta (Roma)
2008 ModArt 2008 “performance” via Margutta (Roma)
2009 ModArt 2009 “Performance” via MArgutta (Roma)
2010 ModArt 2010 “Performance” via Margutta (Roma)
2011 Realizza un gioiello in argento, Heart “la passione da indossare”
(serie numerata ) gioielleria Tedeschi (Cerignola)
2012 ModArt 2012 Performance “Silenzio” ( Roma )

Hanno parlato di lui

Carlotta Pazzagli, Lucio Barbera, Jasper Wolf, Nuccia Micalizzi, Jasper Wolf, Leonardo de Luca, Francesco Giulio Farachi, Gerardo Amato, Francesco Terlizzi, Exibart, That’s Art, Art&arte, Art guide, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Quotidiano di Foggia, La voce di Parma, La Grande Provincia, Il Tempo, il Giornale d’Italia, Italia Sera, il Corriere del Sud, il Giorno, 24 minuti Milano, Roma c’è, Cerignola Città, il TG5, TV Toscana, TGR Calabria, TV colore, RomaUno tv, Radio Roma1 Teleregione puglia, Radio trc, Radio primavera, ecc...