Giulio Zanet

Milano - 23/07/2015 : 10/08/2015

Mettendo in atto un processo di astrazione, Zanet realizza dei lavori che si occupano della documentazione di momenti e di riflessioni dell'esistenza quotidiana e della questione di come questi possano essere rappresentati.

Informazioni

Comunicato stampa

Milano, 17 luglio - Mercato Metropolitano si apre all’arte contemporanea con un calendario di eventi a tema: si parte giovedì 23 luglio alle ore 18.30 con l’inaugurazione della mostra personale del pittore Giulio Zanet operata in collaborazione con ArtCan, che durerà fino al 10 agosto.
Mettendo in atto un processo di astrazione, Zanet realizza dei lavori che si occupano della documentazione di momenti e di riflessioni dell'esistenza quotidiana e della questione di come questi possano essere rappresentati

Il suo lavoro è un'indagine sulle immagini, sulla rappresentazione del mondo, nonché raffigurazione di idee che trovano attraverso la pittura la propria realizzazione.
L'ambiguità e l'evidenza, la ripetizione, la variazione, le regole e le omissioni, l'accettazione e il rifiuto sono elementi che Zanet mette in gioco per portare il fruitore ad interrogarsi sul significato dell'opera.
Le sue opere non fanno riferimento a forme riconoscibili e i risultati sono decostruzioni del reale il cui significato si apre a possibili e poliedriche interpretazioni.
Questo aumenta la dinamica tra pubblico e autore evidenziando l'impossibilità di oggettivizzare le emozioni e le eterne dualità che governano il mondo. Le sue opere non mostrano una struttura completa, raccontano stralci di storie senza soggetti e con verbi all'infinito e suggeriscono curiose metafore.
Zanet realizzerà tre opere inedite per Mercato Metropolitano, presentando anche una collezione di tovagliette per la colazione dove saranno riprodotti tre soggetti dei quadri originali, in vendita presso il market di Mercato Metropolitano a 15 euro in confezioni da 2 pezzi ciascuna.