Giovanni de Cataldo – San Lorenzo

Roma - 10/02/2018 : 17/03/2018

San Lorenzo comprende un corpus di nuove opere: sono prelievi dal tessuto urbano, brani di città risemantizzati attraverso un’operazione di appropriazione, rotazione e trasformazione dell’oggetto che ne rende leggibili i valori plastici e pittorici.

Informazioni

  • Luogo: Z2O GALLERIA - SARA ZANIN
  • Indirizzo: Via della Vetrina 21 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 10/02/2018 - al 17/03/2018
  • Vernissage: 10/02/2018 ore 18
  • Autori: Giovanni de Cataldo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Monday - Friday 1 - 7 pm (or by appointment)

Comunicato stampa

z2o Sara Zanin Gallery è lieta di presentare la prima mostra personale di Giovanni de Cataldo (Roma, 1990).

San Lorenzo comprende un corpus di nuove opere: sono prelievi dal tessuto urbano, brani di città risemantizzati attraverso un’operazione di appropriazione, rotazione e trasformazione dell’oggetto che ne rende leggibili i valori plastici e pittorici



Proseguendo una ricerca che parte dall’analisi delle proprietà scultoree di materiali edili come asfalto e cemento; dalla ricognizione del contesto urbano nei suoi elementi funzionali – strade, guardrail, recinzioni temporanee; dall’indagine delle tracce inscritte nel paesaggio – graffiti, segni, forme come testimonianza di un continuum della storia, la mostra indaga la relazione tra oggetto e sguardo.
Reti edilizie in PVC sembrano evocare la griglia come composizione modernista che evoca alla specificità mediale della pittura, le curve concave e convesse dei guardrail accidentati, il cui ritmo è interrotto e complicato dall’impatto con un’automobile, sono evidenziate dalla cromatura, dalla verniciatura o dall’applicazione di tessuto, le coperture delle fontane dell’acqua pubblica di Roma, replicate in marmo, alluminio e cera sono riproposte allo sguardo come fossero elementi di un bassorilievo.
La superficie, sia che evochi la bidimensionalità della pittura, sia che insista nella piega come punto generativo della scultura, è il luogo dialettico dove lo sguardo si appunta e viene riflesso, moltiplicato o negato ¬– in movimento.


Nuova semantica urbana. Giovanni de Cataldo a Roma

Z2O Gallery, Roma ‒ fino al 17 marzo 2018. Un viaggio alla scoperta di nuove forme e interpretazioni estetiche nate da frammenti del paesaggio urbano quotidiano, attraverso opere pittoriche, scultoree e installative. Dove specchiarsi e attraverso cui ripensare la propria relazione con la realtà circostante.