Giovanni Cocco – Burladies

Napoli - 13/04/2018 : 03/06/2018

Giovanni Cocco presenta a Magazzini Fotografici il suo progetto fotografico Burladies.

Informazioni

  • Luogo: MAGAZZINI FOTOGRAFICI
  • Indirizzo: Largo Proprio D’Avellino, 4 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 13/04/2018 - al 03/06/2018
  • Vernissage: 13/04/2018
  • Autori: Giovanni Cocco
  • Generi: fotografia, personale

Comunicato stampa



Giovanni Cocco presenta a Magazzini Fotografici il suo progetto fotografico Burladies.

Burladies racconta il dietro le quinte più intimo e particolare degli spettacoli di burlesque. È il racconto dei viaggi fatti in lungo e in largo dall’autore, mirati a documentare questi spettacoli e ad assorbirne l’esperienza, liberando l’ immaginazione.

Il Burlesque è uno spettacolo antico legato al teatro del XIX secolo.
Nato nell’Inghilterra vittoriana come spettacolo popolare finalizzato a divertire i potenti , si compone di coreografia, musica per orchestra, momenti comici e, per la versione contemporanea, di elementi fetish e punk



Il progetto fotografico è non solo un tributo a quest’arte performativa molto in voga nel passato ma anche un documento descrittivo di una realtà tornata di moda e tuttora in continua evoluzione.

Ogni immagine realizzata da Giovanni Cocco è creata attraverso un approccio istintivo, quasi viscerale, che il fotografo ha sviluppato nel corso degli anni.
Ogni fotografia è un’esperienza che inizia nell’intimo, che cattura il corpo e l‘anima prima di raggiungere gli occhi.

In mostra da venerdì 13 aprile fino al 3 giugno.

Inoltre il 14 e il 15 aprile sarà possibile partecipare al workshop dell’autore Dall’idea alla forma . Un workshop, della durata di due giorni, che ha lo scopo di guidare i partecipanti alla comprensione e all’acquisizione di un linguaggio fotografico narrativo.

Burlesque e fotografia. Giovanni Cocco in mostra a Napoli

Magazzini Fotografici, Napoli ‒ fino al 3 giugno 2018. Giovanni Cocco restituisce le atmosfere del burlesque attraverso un reportage fotografico pluriennale.