Gianfranco Asveri – Tra colore e segno

Magliaso - 23/04/2017 : 30/06/2017

Una pittura fatta di segni e simbologie che diventano materia, dove l'occhio dell'autore è come lo sguardo di un fanciullo che ci accompagna in un mondo surreale e onirico, che ognuno di noi, inconsciamente, sembra già conoscere.

Informazioni

  • Luogo: RESIDENZA PRIVATA RIVABELLA
  • Indirizzo: Via Ressiga 17 - Magliaso - Ticino
  • Quando: dal 23/04/2017 - al 30/06/2017
  • Vernissage: 23/04/2017 ore 11
  • Autori: Gianfranco Asveri
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle 9 alle 19 tutti i giorni, festivi compresi.

Comunicato stampa

Dopo 17 anni torna ad esporre in Svizzera il "maestro di fantasia" GIANFRANCO ASVERI e lo fa in una location di prestigio, accompagnato da 32 opere ad olio che tracciano il suo percorso artistico degli ultimi 10 anni.

Domenica 23 aprile 2017, alle ore 11, verrà inaugurata la mostra di Gianfranco Asveri presso “Art-Gallery-Residenza Rivabella” a Magliaso (Ticino-Svizzera), una splendida struttura che si affaccia sulla sponda del Lago di Lugano



Le opere esposte, alcune di grandi dimensioni, rappresentano l'evoluzione pittorica che nell'ultimo decennio ha contraddistinto l'artista, dove il suo tema principale sono gli animali e il suo modo di raffigurare la realtà attraverso i suoi segni, liberi da vincoli, ma capaci di racchiudere e riaccendere le sensibilità più profonde.

Una pittura fatta di segni e simbologie che diventano materia, dove l'occhio dell'autore è come lo sguardo di un fanciullo che ci accompagna in un mondo surreale e onirico, che ognuno di noi, inconsciamente, sembra già conoscere.

Asveri, con il suo tocco istintuale, riesce a comunicarci la sua più intima esistenza, la cui peculiarità è nella capacità di cogliere l’immensità del reale; “Tra colore e segno” è un tripudio di colori, l’anima su tela dell’artista.

Le opere esposte raccontano la visione del reale con uno stile deciso, vitale ed emotivo, sono un contenitore che racchiude le passioni e le fantasie dell'uomo e rappresentano il cuore visibile della sensibilità dell'artista.
I suoi lavori attraversano, indagano e scandagliano l'umano vivere, e le "cose" del quotidiano, dove il cortile simboleggia il mondo fisico e reale, la terra dove siamo ed esistiamo. Le persone sono l'umanità tutta. Gli animali, la colonna portante d'ogni cosa. La casa, una piccola cosa di cui,forse,si potrebbe fare a meno».



La personale di Asveri, organizzata e promossa da Alexandre Aleman e Francesco Trentarossi, in collaborazione con "Art Gallery - Rivabella Residence", verrà inaugurata alla presenza dell'autore, domenica 23 Aprile 2017 ore 11,00 e per l'occasione verrà offerto alla stampa ed agli ospiti un buffet realizzato dagli chef del "Rivabella Residence".




GIANFRANCO ASVERI

Nasce nel 1948 a Fiorenzuola D'arda, in provincia di Piacenza, ancora oggi vive nella sua amata terra, alla quale è legato da un affetto profondo, con la presenza costante della compagna e dei suoi fedeli cani.

Asveri è pittore autodidatta, comincia a dipingere nel 1969 trovando nell'arte un rifugio, una ragione di vita e una passione incontenibile.

Da un iniziale avvio figurativo di tipo tradizionale, trasforma dagli anni '80 la sua pittura in una rappresentazione tutta personale della realtà, ove il gesto si fa istintivo e la materia e il colore assumono le forme di elementi arcaici e fanciulleschi, il reale si fa vivo con sembianze animalesche dal carattere gioioso e giocoso.

Gianfranco Asveri è stato definito dai quotidiani "Il Sole 24 Ore” e dal "Corriere della Sera" fra i 10 artisti di punta del mercato dell'arte italiano, riceve apprezzamenti e segnalazioni dalla più prestigiosa critica specializzata ed è inoltre molto apprezzato dal mercato dell'arte internazionale, numerose infatti sono le mostre realizzate in vari paesi europei.