Georgina Gratrix

Informazioni Evento

Luogo
GALLERIA MONICA DE CARDENAS
Via Francesco Viganò 4, Milano, Italia
Date
Dal al
Vernissage
16/03/2023

ore 18

Artisti
Georgina Gratrix
Generi
arte contemporanea, personale
Loading…

Monica De Cardenas presenta a Milano Georgina Gratrix, artista tra le più innovative e apprezzate della scena artistica sudafricana.

Comunicato stampa

Per la prima volta in Italia, dal prossimo 16 marzo, Monica De Cardenas presenta a Milano Georgina Gratrix, artista tra le più innovative e apprezzate della scena artistica sudafricana.

New entry della galleria che quest’anno festeggia i 30 anni di attività, Gratrix è conosciuta internazionalmente per le sue opere provocatorie, esuberanti ed ironiche, che realizza con applicazioni di colore, olio soprattutto: flussi energici di strati e strati a pennello, a spatola o direttamente dal tubetto per soggetti - immaginifici ritratti e autoritratti; densi e straripanti still life con fiori, frutta, uccelli e altri piccoli animali; verdeggianti paesaggi naturali - e composizioni visionarie e imprevedibili in cui figurativo e astratto sono affiancati e connessi.

Con una selezione di 25 opere, la mostra ripercorre l’intero iter creativo presentando una gamma di lavori nei quali Gratrix si discosta costantemente dalle tradizionali tecniche e classificazioni per sovvertire la convenzionalità e la serietà di soggetti e temi scegliendo di perseguire quello che la pittrice definisce “uno stato di perpetua incandescenza”.

Tutti i suoi quadri sui fiori - soggetto molto amato dalla artista - sono composizioni traboccanti e teatrali su superfici scintillanti con decise e audaci pennellate lineari che creano equilibrio e armonia. Con i suoi paesaggi naturali come Friends and Friends of Friends, enorme raffigurazione a grandezza naturale di una foresta tropicale popolata da uccelli dai colori sgargianti, l’artista sembra incalzare lo spettatore alla scoperta di nuovi aspetti e particolari.

Nuove, personalissime e visionarie sono anche le interpretazioni che Gratrix propone nei suoi ritratti ispirati non solo da personaggi noti (Lady D., ad esempio) ma persino da animali (uccelli, soprattutto) o del cagnolino protagonista di Bob (after Manet), in cui immediato è il riferimento al celebre dipinto del maestro parigino.

Georgina Gratrix è nata nel 1982 a Città del Messico e si è presto trasferita a Durban, città sulla costa orientale del Sudafrica, nella provincia di KwaZulu-Natal. Ha esposto in mostre personali nei principali musei e gallerie del Sudafrica, oltre che a Berlino e ad Amsterdam. Le sue opere sono state acquisite da note collezioni private come la Norval Foundation di Cape Town, la Missoni Collection e il Peres Art Museum di Miami. Recentemente ha partecipato a mostre collettive internazionali (Seoul, Istanbul e Los Angeles).

A Città del Capo, dove l'artista vive e lavora, la Fondazione Norval nel 2021 le ha dedicato una mostra esponendo suoi i lavori dell'ultimo decennio, mentre il Museo Irma Stern nel 2022-2023 ha presentato una personale che include nuovi dipinti realizzati durante la sua residenza presso il museo stesso inaugurato 50 anni fa in memoria di Irma Stern (1894-1966), artista molto amata da Gratrix: pittrice, scultrice e ceramista d'avanguardia di fama mondiale oltreché femminista che ha influenzato l'arte sudafricana contemporanea.