Gemis Luciani – Marginal compositions

Milano - 18/10/2012 : 08/11/2012

Ancora una volta l’Appartamento Lago di Via Brera apre le porte al mondo dell’arte e della cultura visiva contemporanea, e dopo la mostra personale del fotografo Gianluca Vidotto in collaborazione con il Festival ISO600, ha il piacere di ospitare la prima personale in Italia di Gemis Luciani.

Informazioni

Comunicato stampa

Ancora una volta l’Appartamento Lago di Via Brera apre le porte al mondo dell’arte e della cultura visiva contemporanea, e dopo la mostra personale del fotografo Gianluca Vidotto in collaborazione con il Festival ISO600, ha il piacere di ospitare la prima personale in Italia di Gemis Luciani.

Di origine italiana, Gemis vive e lavora a Berlino. La sua ricerca si concentra sulla manipolazione, de-composizione e ri-assemblaggio di oggetti comuni in carta, quali riviste di design, elenchi telefonici o rendering architettonici. Le sue installazioni e collage si basano su un’estetica fortemente minimalista

Lavora spesso in collaborazione con designer e architetti, sfidando la dimensione strutturale dei layout di progetto, e riproponendoli in forma di installazioni.

Marginal compositions è un progetto di ricerca sulle potenzialità estetiche degli spazi marginali. Le opere sono realizzate con riviste di vario genere, piegate in modo che ogni pagina cancelli gli elementi testuali della pagina precedente, lasciando visibile solo il margine neutro. Le composizioni sono prodotte reiterando quest’azione fino al riempimento della superficie della rivista. Ogni opera costituisce un’immagine rappresentativa ma non definitiva che documenta le possibilità espressive di questa tipologia di spazio.