Fundamental acts

Venezia - 25/05/2016 : 25/05/2016

Presentazione del libro FUNDAMENTAL ACTS, un progetto collettivo che propone di riformulare cinque grandi temi dell’esistenza - VITA, EDUCAZIONE, CERIMONIA, AMORE, MORTE - a partire dal palinsesto delineato dal collettivo di architettura radicale Superstudio nel 1972.

Informazioni

  • Luogo: SPIAZZI
  • Indirizzo: Castello 3865 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 25/05/2016 - al 25/05/2016
  • Vernissage: 25/05/2016 ore 18
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Descrizione del progetto
FUNDAMENTAL ACTS è un progetto
collettivo che propone di riformulare
cinque grandi temi dell’esistenza - VITA,
EDUCAZIONE, CERIMONIA, AMORE,
MORTE - a partire dal palinsesto delineato
dal collettivo di architettura radicale
Superstudio nel 1972.
Attraverso il progetto di una serie di film,
Superstudio intendeva indagare le
relazioni tra l’architettura e gli atti
fondamentali della vita umana. I film
furono abbozzati in forma di storyboards
che vennero poi pubblicati sulle pagine
della rivista Casabella, allora diretta da
Alessandro Mendini

Il primo dei film,
VITA: SUPERSUPERFICIE, venne esposto
al MoMA di New York nell’ambito della
celebre mostra Italy, The new Domestic
Landscape.
FUNDAMENTAL ACTS considera la
possibilità di reintrodurre un discorso sulla
relazione tra l’architettura e la dimensione
rituale. Esplora la spazialità dei riti e la loro
struttura, e cerca di approfondire un’idea
di architettura come tecnologia al servizio
della memoria.
FUNDAMENTAL ACTS è il prodotto della
partecipazione di un vasto gruppo di
autori internazionali. Ad ogni autore è
stato chiesto un contributo originale che
indaga un atto specifico. Ogni contributo
contiene materiali prodotti in diversi
formati. Può includere un testo, una serie
di disegni, un catalogo di immagini, un
progetto, uno storyboard, fotografie di
modelli, fotografie che documentano una
performance… Il numero di pagine di ogni
contributo è libero.
I materiali stati raccolti in cinque capitoli
di un libro. Il libro è stato editato a Milano,
impaginato a Venezia, ed esposto a Città
del Messico in quattro esemplari.
Scheda del libro
Titolo: FUNDAMENTAL ACTS
Un progetto di: Salottobuono (Milano)
A cura di: Matteo Ghidoni
con: Nicolò Ornaghi, Francesco Zorzi,
Giorgio de Vecchi
VITA: Andrea Balestrero (Italia), Tatiana
Bilbao (Messico), Stefano Boeri (Italia),
Ciguë (Francia), Nick Ross (Svezia), Point
Supreme (Grecia), Giovanna Silva (Italia),
Alberto Sinigaglia (Italia), Jean-Benoit
Vetillard (Francia) EDUCAZIONE: 2A+P/A
e Davide Sacconi (Italia), Aristide Antonas
(Grecia), Fake Industries Architectural
Agonism (Stati Uniti), Joana Rafael
(Portogallo), Curtis Roth (Stati Uniti),
Sauter Von Moos (Svizzera) CERIMONIA:
Matilde Cassani (Italia), Louis De Belle 
and Bethan Huges (Italy/Germany), Go
Hasegawa (Japan), Aaron Moulton e
Jason Metcalf (Stati Uniti), Productora
(Messico), Renato Rizzi (Italia), The Ship
(Italia), WAI Think Tank (Cina) AMORE: 
Laurent De Carniere (Francia), Lanza
Atelier (Messico), Miniatura (Brasile),
Monadnock (Olanda), Roosmarjin Pallandt
(Olanda), Stefano Zeni e Ester Ghislieri
(Italia) MORTE: Baukuh (Italia), Giulia
Cenci (Italia), Ludovico Centis, Michele
Marchetti, Marco Scapin, Giancarlo
Zampirollo (Italia), Ganko (Svizzera),
Stefano Graziani (Italia), Amedeo
Martegani (Italia), Thomas Raynaud
(Francia), Salottobuono (Italia).
Progetto grafico: Tankboys (Venezia)
Copy editing: Steve Piccolo
Editore: A+M Bookstore (Milano)
Lingua: Inglese
Formato: 13 x 20 cm
Numero di pagine: 496
Tiratura: 500 copie
Note biografiche
Matteo Ghidoni è un architetto ed editore
con base a Milano.
E’ stato socio fondatore dell’agenzia di
ricerca Multiplicity dal 2002 al 2006. Il suo
lavoro con Multiplicity è stato esposto alla
Kunstwerke di Berlino (2003), alla
Biennale di Venezia (2003), al Musée d’Art
Moderne di Parigi (2003), allo ZKM di
Karlsruhe (2004) e alla Biennale di
Pechino (2004).
Ghidoni ha fondato lo studio di
architettura Salottobuono nel 2005.
Salottobuono è stato editor della sezione
“Istruzioni per l’uso” della rivista Abitare
(2007-2010) e direttore creativo della
rivista Domus (2011, 2012). Lo studio ha
partecipato alla Biennale di Architettura di
Venezia (2008, 2012, 2014), ha pubblicato
il “Manual of Decolonization” (2010) e ha
progettato il padiglione italiano per la
Biennale di Venezia (2010).
Ghidoni è stato professore a contratto
allo IUAV di Venezia nella Facoltà di
Architettura, Al Politecnico di Milano, alla
Ryal Danish Academy of Arts di
Copenhagen e alla Pontificia Universidad
Javeriana di Bogotà. Ha tenuto lezioni e
conferenze in diverse scuole
internazionali, tra le quali il Berlare
Institute di Rotterdam, Berkeley e
Columbia University.
Ghidoni è co-fondatore e direttore di San
Rocco, rivista internazionale di
architettura premiata nel 2012 con l’Icon
Award come “best emerging architectural
practice” e finanziata dal 2013 dal Grant
della Graham Foundation for Advanced
Studies in the Fine Arts.
(www.sanrocco.info)