Freedom Fighters

Capri - 18/07/2015 : 20/09/2015

Saranno esposte più di ottanta fotografie di grande impatto che riportano lo spettatore agli anni Cinquanta e Sessanta, gli anni del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti.

Informazioni

Comunicato stampa

CAPRI, ITALIA – 14 luglio 2015 – Gli Amici della Certosa di Capri, in cooperazione con il Robert F. Kennedy Human Rights Europe, annunciano l’inaugurazione della mostra fotografica che si svolgerà alla Certosa di San Giacomo in Capri sabato 18 luglio alle 18.00. La mostra è promossa dal Robert F. Kennedy Human Rights Europe, in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia e curata da Contrasto e Fondazione FORMA per la Fotografia

Saranno esposte più di ottanta fotografie di grande impatto che riportano lo spettatore agli anni Cinquanta e Sessanta, gli anni del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti.

“Sono estremamente grata al Sindaco della Città di Capri, Giovanni De Martino, per aver ospitato la mostra 'Freedom Fighters'," ha dichiarato Kerry Kennedy, Presidente del RFK Human Rights. "Questi scatti ci offrono l’opportunità di prenderci una pausa e riflettere sull’esempio che ci hanno lasciato John e Robert Kennedy e Martin Luther King Jr durante la lunga lotta per il riconoscimento dei diritti civili negli Stati Uniti, un esempio che, ancora oggi, dovrebbe continuare ad ispirare tutti noi”.

I Kennedy si impegnarono a livello politico per assicurare ad ogni individuo pari opportunità, indipendentemente dalla posizione sociale, dal credo religioso e dal colore della pelle. Questa mostra, divisa in due sezioni, ripercorre il percorso delle conquiste civili raggiunte negli Stati Uniti grazie anche all’impegno e al sostegno di John e Robert Kennedy.

La prima sezione della mostra propone un’accurata cronologia relativa alle tappe che hanno segnato la battaglia per i diritti civili, ripercorrendone le diverse fasi e i protagonisti che l’hanno animata - tra cui Malcom X e Martin Luther King - attraverso testi e immagini che, come un nastro cinematografico, scorrono su grandi pannelli a parete. L’arco cronologico parte dal 1776, anno cui Il Comitato dei Cinque costituito da John Adams, Benjamin Franklin, Thomas Jefferson, Robert R. Livingston e Roger Sherman, presenta al Congresso la bozza della Dichiarazione di Indipendenza, e arriva fino al 1964, anno in cui fu assegnato il Premio Nobel per la Pace a Martin Luther King.

La seconda sezione presenta alcune fotografie di grande formato che ricordano i gesti e le immagini iconiche che hanno segnato i momenti più importanti ed emblematici di questa grande lotta civile.

Dai celebri scatti che ricordano l’assurdità della segregazione razziale negli anni Cinquanta (immagini di Elliott Erwitt e Eve Arnold, tra gli altri), alle fotografie degli scontri di Birmingham, a quelle che ritraggono il movimento dei “Freedom Riders” o alla quotidiana attività politica dei fratelli Kennedy, ripresi nelle loro riunioni o nei comizi pubblici o negli incontri con la stampa e con i leader dei movimenti di emancipazione. Infine, negli scatti di Bruce Davidson, di Danny Lyon e di altri grandi fotografi, l’emozione della Marcia su Washington rivive in tutta la sua grandezza, così come nell’immagine di Leonard Freed vediamo Martin Luther King al suo rientro negli Stati Uniti dopo aver ricevuto il Premio Nobel, attorniato dalla folla. Freedom Fighters permette di comprendere l’importanza di una battaglia civile condotta con coraggio, fede e determinazione per affermare un principio fondamentale: l’uguaglianza tra gli esseri umani.

Saranno esposti anche gli scatti di Harry Benson, il fotografo di Life che si trovava con Robert Kennedy al momento del suo assassinio. Sia Harry Benson sia Kerry Kennedy, figlia di Robert, saranno presenti all’inaugurazione con altri ospiti speciali. Freedom Fighters è stata esposta al MAXXI di Roma nel 2013 e in seguito a Milano, Firenze e Lucca. Quella di Capri è la prima mostra che ha luogo in Italia meridionale.

Il Robert F. Kennedy Human Rights Europe ringrazia Fawn Wilson White, International Chairman degli Amici Della Certosa di Capri; la direttrice della Certosa di San Giacomo, Anna Maria Romano; la direttrice de La Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli, Mariella Utili e United States Diplomatic Mission to Italy. La mostra “Freedom Fighters” arriva a Capri grazie al supporto di Energetic Source S.p.A., Utopia Lab s.r.l., ENSTO Italia e Liquid Art System.

“E’ un grande privilegio per me poter essere qui oggi nell’incantevole scenario dell’isola di Capri – ha commentato Carlo Bagnasco, CEO di Energetic Source S.p.A. - Essere artisti ed essere imprenditori sono scelte di vita che appaiono opposte, ma questa occasione dimostra quanto questi due mondi da paralleli possano diventare convergenti. L’azienda che rappresento, infatti, è particolarmente attenta ai temi in favore del sociale, con attività che aiutino a valorizzare lo sconfinato patrimonio artistico e culturale presente nel nostro Paese.”