Francesco Zizola – Black & White1998

Roma - 09/04/2013 : 25/05/2013

Deanna Richardson ideatrice e curatrice dello spazio,presenta sei importanti lavori del fotografo romano sette volte “World Press Award “.

Informazioni

  • Luogo: ILEX EXHIBITION SPACE
  • Indirizzo: Via In Piscinula 21, (Trastevere), 00153 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 09/04/2013 - al 25/05/2013
  • Vernissage: 09/04/2013 ore 19
  • Autori: Francesco Zizola
  • Curatori: Laura Mocci
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: martedì / venerdi 15.00- 19.00 sabato 11.00/19.00

Comunicato stampa

Martedì 9 aprile alle ore 19.00 all’interno delI’ Ilex Exhibition Space, nuovo spazio romano dedicato alla fotografia , inaugura “Black & White,1998” personale di Francesco Zizola a cura di Laura Mocci.
Deanna Richardson ideatrice e curatrice dello spazio,presenta sei importanti lavori del fotografo romano sette volte “World Press Award “. (Attualmente in corso “Uno Sguardo Inadeguato”una sua grande retrospettiva al Museo di Roma in Trastevere).
Visibili in galleria sei foto di grande formato in bianco e nero realizzate in stampa baritata



Laura Mocci, curatrice della mostra , nel suo testo critico scrive del fotografo:”Francesco Zizola è giornalista, Francesco Zizola è italiano. Fotografie. Tante. Momenti drammatici, scatti fugaci che immortalano istanti di vita, di morte. Zizola documenta brani di storia contemporanea. Attraverso il suo occhio realtà lontane nello spazio diventano terribilmente vicine, familiari, comprensibili. Africa, Asia, Americhe, ricchi e poveri, pace e guerra, a colori o in bianco e nero, le sue fotografie sono legate da quel senso dello spazio, dell’armonia, della misura tutto italiano. E’ quel senso di classicità che rendeva unico un innovatore come Modigliani nella Parigi di inizio Novecento, o Alberto Burri nel panorama dell’arte informale, che affonda le proprie radici nella cultura del saper vedere ciò che si guarda. Quella capacità di individuare l’assoluto nel quotidiano, senza cercarlo, senza volerlo, perché innato in chi è cresciuto facendo dello sguardo il proprio mestiere.