Francesco Rinzivillo – Rinzivillo Solo Show

Scicli - 15/12/2012 : 20/01/2013

Una mostra-evento, con cura critica di Alberto Agazzani, che raccoglie 50 opere degli ultimi vent’anni, per raccontare la poliedricità entusiasta e l’instancabile ricerca di questo artista.

Informazioni

Comunicato stampa

Scicli (Rg) inaugura il 15 dicembre alle 19.00 alle Quam (Quadrerie del Monastero - 1660) la mostra interamente dedicata all’autore siciliano Francesco Rinzivillo (Comiso, 1966). Una mostra-evento, con cura critica di Alberto Agazzani, che raccoglie 50 opere degli ultimi vent’anni, per raccontare la poliedricità entusiasta e l’instancabile ricerca di questo artista

In mostra Black Out Black In, un’installazione in vetro e led, particolarmente a cuore all’autore e alla critica, il ciclo dei Limés, che lo ha consacrato alla critica, il ciclo Strutture su tela grezza, legate allo studio di Rothko e infine le Fittità, <> come dice Antonio Sarnari, curatore della mostra, nell’introduzione critica in catalogo. Per Quam, inaugurata lo scorso maggio, nell’antico refettorio del Monastero di Santa Chiara (1660), è la prima mostra antologica, per l’appunto un “Solo Show”, che promette di essere un’imperdibile opportunità di conoscere un artista a 360°: in mostra diversi video, installazioni e tutti i cicli pittorici di uno dei talenti più interessanti del panorama “informale contemporaneo” siciliano. Rinzivillo è anche co-fondatore e sostenitore del Gruppo Asterisco, un gruppo di artisti siciliani che ha organizzato e sostenuto diverse manifestazioni culturali per il confronto tra giovani artisti. Quam ha ospitato la mostra Modigliani UNO che ha registrato circa 6.000 visitatori solo ad agosto. Antonio Sarnari ha invece presentato Il Gruppo di Scicli in una doppia mostra a New York in settembre e Tecnica Mista, che qui produce Rinzivillo Solo Show, ha organizzato in ottobre un’antologica monografica di Franco Sarnari all’Istituto Italiano di Cultura in Washington D.C., con presentazione critica di David Gariff (critico d’arte della National Gallery). Un periodo florido per l’arte iblea che con Antonio Sarnari sta vedendo valorizzati i propri maestri all’estero e sta scoprendo i futuri big, di origine siciliana, come Francesco Rinzivillo. Nel raffinato catalogo, edizioni Tecnica Mista, la presentazione critica di Alberto Agazzani (giornalista e storico dell’arte) e l’introduzione critica di Antonio Sarnari, sono accompagnati da una ricca antologia critica con tracce di Renato Civello, Ornella Fazzina, Mauro Aprile Zanetti, Paolo Giansiracusa, Grazia Dormiente.