Francesca Bersani / Silvia Rastelli

Milano - 15/11/2011 : 28/11/2011

Il Gruppo Giovani Industriali di Confindustria Piacenza, da sempre attento all’impegno preso verso il sociale e la promozione dell’arte dei giovani creativi, ha promosso nel 2011 la terza edizione del concorso Arte Per Loro, dedicato al tema Genius Loci e conclusosi con un’asta benefica delle opere partecipanti. Allo Studio D’Ars di Milano è ora proposta la mostra delle due seconde classificate, Francesca Bersani e Silvia Rastelli.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO D'ARS
  • Indirizzo: Via Sant'agnese 12/8 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 15/11/2011 - al 28/11/2011
  • Vernissage: 15/11/2011 ore 18-23
  • Autori: Francesca Bersani, Silvia Rastelli
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: LUN-VEN ORE 16–19.30 con apertura serale su appuntamento telefonico il giovedì ore 21-23.
  • Email: info@fondazionedars.it

Comunicato stampa

Francesca Bersani e Silvia Rastelli
vincitrici del concorso
ARTE PER LORO 2011
Inaugurazione mostra: martedì 15 novembre 2011 ore 18-23
STUDIO D’ARS Via Sant’Agnese 12/8 Milano
Il Gruppo Giovani Industriali di Confindustria Piacenza, da sempre attento all’impegno preso verso il sociale e la promozione
dell’arte dei giovani creativi, ha promosso nel 2011 la terza edizione del concorso Arte Per Loro, dedicato al tema Genius
Loci e conclusosi con un’asta benefica delle opere partecipanti. Allo Studio D’Ars di Milano è ora proposta la mostra delle
due seconde classificate, Francesca Bersani e Silvia Rastelli


FRANCESCA BERSANI: Il mio lavoro si basa su uno studio
dell'ombra che sto portando avanti da tempo. Gli uomini che
rappresento sono anonimi, così come lo sono le ombre, ma
soprattutto sono uomini che stanno in ombra. Come ombre
sono ridotti a sagome, ma si appropriano dello spazio in cui sono
inseriti. Come ombre si aggirano tra la folla e sono gli unici ad
emergere. Personaggi estranei alla vita troppo terrena, si discostano
dai manichini che li circondano. Gli uomini ombra sono tutti quelli che
si trovano ai lati della massa, sono coloro che si distinguono senza
far nulla di diverso dall’essere semplicemente se stessi. Ultimamente
nelle mie opere questi uomini sono realizzati in carta ritagliata,
mentre la loro ombra si materializza. Vogliono rappresentare lo
spessore effimero dell'uomo contemporaneo, che rischia di
strapparsi in qualsiasi momento. L'uomo è diventato talmente fragile
che risulta solo una sagoma, mentre la sua ombra è rimasta l'unica
parte reale di se stesso.
Francesca Bersani
>>> Sguardo sul mondo
SILVIA RASTELLI: Volti femminili, mai proposti nella loro interezza
ma inquadrati con maestria mettendo a fuoco i tratti più significativi
delle labbra, del naso e dello sguardo. Visi a volte interrogativi, altre
volte pensierosi o distratti, ma sempre pieni di una carica espressiva
che è specchio dello spirito. I soggetti di Silvia Rastelli il più delle volte
sono donne di varia cultura ed etnia. Soggetti che a prima vista
possono risultare seriali, quasi standardizzati, eppure ogni volto è
differente da quello che gli sta accanto ed ha una sua propria
originalità. L'artista si documenta tramite incontri personali ma anche
attraverso libri, scatti fotografici ricavati da reportage, immagini
pubblicitarie o riviste. Cerca una bellezza omologata per sdoganarla e
darle una valenza universale. Dietro quei volti ci sono mille storie
differenti, mille soggettività, mille esperienze legate una all'altra dalla
componente femminile. L'artista è un "documentatore" della società a
lui contemporanea, cerca di spiegare la realtà di oggi attraverso i suoi
lavori e lascia un "simbolo" della contemporaneità che sta vivendo».
Carlo Francou