#forsunset

Tuoro Sul Trasimeno - 25/07/2014 : 25/07/2014

Due isole gemelle, due poli culturali di montagna e di lago, luoghi deputati alla ricerca artistica sul paesaggio antropico-sociale e sonoro, un binomio “campione” che mette in rete il programma di residenze artistiche di Manufatto in Situ di Viaindustriae con il festival #forsunset, tra fisicità montane e quieti lacustri.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO DEL MERLETTO
  • Indirizzo: Via Guglielmi, 06069 - Tuoro Sul Trasimeno - Umbria
  • Quando: dal 25/07/2014 - al 25/07/2014
  • Vernissage: 25/07/2014 ore 16,30
  • Generi: serata – evento
  • Email: fonotecatrotta@tiscali.it

Comunicato stampa

#forsunset - 25 luglio 2014 - Isola Maggiore / Lago Trasimeno
ISOLE RISONANTI (Viaindustriae, Fonoteca Regionale Trotta, #forsunset)
Due isole gemelle, due poli culturali di montagna e di lago, luoghi deputati alla ricerca artistica sul paesaggio antropico-sociale e sonoro, un binomio “campione” che mette in rete il programma di residenze artistiche di Manufatto in Situ di Viaindustriae con il festival #forsunset, tra fisicità montane e quieti lacustri




EDIZIONE 1 - ISOLA MAGGIORE/PARCO PER L’ARTE IN CANCELLI
ManufattoinSitu/residenza per artisti nel paesaggio lago


MUSEO DEL MERLETTO (via Guglielmi)
ore 16.30
Presentazione dell'intervento “GL Canto XII” di Giulia Filippi(Viaindustriae-ManufattoinSitu/residenza per artisti nel paesaggio lago) all'interno del Museo del Merletto con ascolto della ricostruzione del recitar cantando delle merlettaie della "Gerusalemme liberata" di Torquato Tasso (le opere resteranno allestite nel museo per il periodo estivo in collaborazione con l'Associazione Turistica Proloco dell'Isola Maggiore)

PIATTAFORMA 1 - MONUMENTO A S. FRANCESCO (di fronte all'Isola Minore)
ore 17.00
"gone sound series #0: Perugia-Cancelli-Isola Maggiore" - ascolto di un estratto del lavoro di paesaggio sonoro di Nicola Casetta creato per Isole Risonanti
Presentazione dell'intervento temporaneao “terra-lago” di Mael Veisse(Viaindustriae-ManufattoinSitu/residenza per artisti nel paesaggio lago) installazione-manufatto davanti al Monumento a San Francesco e accanto alla Lingua del Cigno con penisole/palafitte in legno

ore 17.30
"Sulle tracce di Sergino - contributi sonori per un ritratto d'amicizia di Sergio Piazzoli"
ascolto collettivo di tracce audio, di registrazioni radiofoniche e dal vivo condivise*
*le tracce saranno diffuse anche in altri luoghi nei momenti di pausa del programma
"GIARDINO DEL CONTE" (traversa di via Guglielmi)

ore 21.30
"Dancing Villa Fiorita" - performance di ballo su musiche e non anni Quaranta/Cinquanta
Luca Pucci (Viaindustriae-ManufattoinSitu/residenza per artisti nel paesaggio lago)
a seguire: "gone sound series #0: Perugia-Cancelli-Isola Maggiore" - ascolto di un estratto del lavoro di paesaggio sonoro di Nicola Casetta creato per il progetto Isole Risonanti; la presentazione pubblica si terrà il 31 agosto 2014 a ManufattoinSitu, presso il Parco per l'Arte in Cancelli di Foligno, in occasione dell'ottava edizione del workshop internazionale.
---

Nel percorso intervento diffuso “manufatti dell'isola” di Alice Mazzarella e Simonetta Mignano, cartoline in distribuzione gratuita in punti vendita dell'Isola.
Il 23 agosto 2014 all'Isola Maggiore, per il progetto Isole Risonanti, si svolgerà un intervento/perlustrazione degli artisti Caretto&Spagna per un'opera ambientale comparata nel Parco per l'Arte in Cancelli di Foligno.

Isole Risonanti è un progetto a cura di Emanuele De Donno (Viaindustriae) in collaborazione con Moreno Barboni (Fonoteca Regionale O. Trotta) e Gianluca Liberali (Ass. Umbra Canzone e Musica d'Autore).

MANUFATTOinSITU/residenza per artisti nel paesaggio lago
20 maggio/25 luglio 2014
artisti residenti all'isola Maggiore ed interventi artistici di: Giulia Filippi, Luca Pucci, Mael Veisse
intervento/perlustrazione nell'Isola Maggiore per un'opera ambientale comparata nel Parco per l'Arte in Cancelli di Caretto&Spagna, 23 agosto 2014
intervento sonoro/field recording: "gone sound series #0: Perugia-Cancelli-Isola Maggiore" di Nicola Casetta, Isola Maggiore e Manufatto in Situ, Cancelli 24-31agosto, Parco per l'Arte in Cancelli, Foligno
progetto VIAINDUSTRIAE in collaborazione con Fonoteca Regionale Oreste Trotta e Associazione Umbra Canzone e Musica d'Autore, sostenuto da Regione Umbria nel quadro delle iniziative per la candidatura a capitale europea della cultura di Perugia2019
a cura di Emanuele De Donno
in collaborazione con Moreno Barboni (Fonoteca Regionale Trotta)

Manufatto in Situ, residenza per artisti nel paesaggio lago Trasimeno è la proposta di ospitare il progetto da anni curato da VIAINDUSTRIAE nel Parco per l'Arte in Cancelli nell'habitat lacustre dell'Isola Maggiore. L'intento è di proporre un modello di paesaggio binario tra due isole di lago e di montagna da vivere in forma artistica proponendo interventi di natura ambientale e di relazione con il contesto sociale. Il programma sostenuto dalla Regione Umbria è frutto della collaborazione di Viaindustriae, Associazione Umbra Canzone e Musica d'Autore e Fonoteca Regionale Trotta, tre realtà operatrici nel tessuto di ricerca e proposta culturale umbra che intendono cooperare per sviluppare e sostenere produzioni artistiche specifiche e pluridisciplinari.
VIAINDUSTRIAE, collettivo-associazione nata nel 2005 per promuovere progetti di ricerca artistica nel paesaggio e design innovativo. Progetta allestimenti museografici, installazioni site-specific, azioni pubbliche e performance. Manufatto in Situ è il workshop/residenza curato ormai da 8 anni nel Parco per l'Arte in Cancelli (PG) con cui l'organizzazione promuove operazioni cooperative e co-generative tra intervento architettonico-paesaggistico e istanza curatoriale artistica. Il campo di intervento architettonico, definibile nell'ambito del "critical design" parte da un fronte teorico da cui scaturisce un progetto nello spazio sociale e nella città.
All’interno degli interventi sul paesaggio ha sviluppato collaborazioni fertili con artisti e architetti come Hidetoshi Nagasawa, Tania Bruguera, A Constructed World, Raqs Media Collective, ecc.
Nell'ambito degli habitat dal 2008 avvia una serie di strutture pratiche open air (practical structure) applicate in una serie di mostre e installazioni delineando un approccio collaborativo capace di coinvolgere ed ospitare altri artisti attraverso project room e residenze.