Follow Fluxus

Cavriago - 13/09/2012 : 13/09/2012

Un happening per "gettare e far fluire" l'arte contemporanea verso le persone.

Informazioni

  • Luogo: MULTIPLO
  • Indirizzo: via della Repubblica 23 42025 - Cavriago - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 13/09/2012 - al 13/09/2012
  • Vernissage: 13/09/2012 ore 19
  • Generi: performance – happening, serata – evento
  • Email: f.franceschini@palazzomagnani.it
  • Uffici stampa: STUDIO ESSECI

Comunicato stampa

FOLLOW FLUXUS
Segui il flusso in Corso Garibaldi
15 settembre 2012
Performance, azioni, concerti, cibo

e il 13 SETTEMBRE 2012
al MULTIPLO_CAVRIAGO


Un happening per "gettare e far fluire"
l'arte contemporanea verso le persone


"Tutto è arte e tutti possono farne


L’arte deve occuparsi di cose insignificanti,
deve essere divertente, accessibile a tutti"
George Maciunas, fondatore di Fluxus, 1962



Comunicato stampa


Fluxus, oggi, è divenuto un fenomeno da indagare in grandi mostre storiche e in occasione del suo Cinquantenario la celebrazione principe la propone, non a caso, Reggio Emilia con la mostra "WOMEN IN FLUXUS & Other Experimental Tales. Eventi Partiture Performances" in programma a Palazzo Magnani dal 10 Novembre 2012 al 10 Febbraio 2013. Non a caso perché proprio qui, in particolare a Cavriago, Fluxus trovò una delle sue “capitali”.

Se la storia sarà narrata nella grande mostra di Palazzo Magnani, lo spirito di Fluxus, che da mezzo secolo scorre in questa terra, riesploderà in un grande evento, il 15 settembre in Corso Garibaldi a Reggio Emilia (e il 13 settembre a Cavriago).

"FOLLOW FLUXUS. Segui il flusso" è l'happening che la Fondazione Palazzo Magnani - in collaborazione con l'Archivio Pari&Dispari, Provincia di Reggio Emilia, Comune di Reggio Emilia, Comune di Cavriago e Comitato il Corso - propone per "gettare" e "far fluire" l'arte contemporanea verso le persone, in un abbraccio metaforico alla città e al territorio per creare un'occasione di approfondimento e arricchimento culturale con modalità insolite e divertenti, proprie del movimento artistico Fluxus.
Un happening che attraverso "invenzioni artistiche" consente al contempo di riscoprire pezzi di memoria storica: l'antica presenza del Crostolo nell'attuale Corso Garibaldi e il passaggio di Fluxus a Carviago, grazie a Rosanna Chiessi.

Questo evento è la prima azione promossa dal TAVOLO DI PROGETTAZIONE PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO, costituito a Ottobre 2011 dalla Fondazione Palazzo Magnani, gruppo di lavoro chiamato ad elaborare eventi espositivi, ricerche, momenti di studio, convegni, o più genericamente manifestazioni orientati alla valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e storico presente nella provincia di Reggio Emilia.
Il Tavolo ha carattere propositivo e ne fanno parte Personalità in grado di rappresentare il territorio in due direzioni: da un lato il territorio inteso in senso fisico-amministrativo, prevedendo ad esempio rappresentanti degli Enti Locali, delle Associazioni di promozione culturale e del mondo della cultura, dall'altro lato il territorio immateriale nella sua accezione di espressione di interessi locali diffusi prevedendo personalità in grado di rappresentare categorie e fasce di popolazione. Per un approfondimento, si rimanda al documento programmatico specifico allegato.

Fluxus, movimento nato nei primi anni '60, rivendica l'intrinseco valore artistico dei gesti più comuni ed elementari e promuove lo sconfinamento dell'atto creativo nel flusso della vita quotidiana, in nome di un'arte totale che predilige come ambiti elettivi d'espressione soprattutto la musica, la danza, la poesia, il teatro e la performance. Da qui nascono gli happening: situazioni interdisciplinari dove l'arte assume diverse forme, antidogmatiche e libertarie, e dove anche il fruitore assume un ruolo diverso.
Fluxus è un termine latino che significa flusso, quindi sta ad indicare un fenomeno in continuo mutamento, che non ha forma né luogo. Rifacendosi all’happening americano, Fluxus teorizza un modo di fare arte che è un fluire ininterrotto di situazioni, percezioni e molteplici esperienze estetiche e sperimentali.
Se in questo gruppo confluiscono senza pregiudizi le esperienze delle avanguardie precedenti, esso vuole però abolire per quanto possibile i confini residui fra le varie discipline artistiche, fra artista e pubblico, fra arte e vita. Le opere d'arte di Fluxus consistono infatti soprattutto in eventi o in assemblaggi che traggono spunto e materie dal quotidiano per ricombinarlo e ristrutturarlo in un nuovo orizzonte, talvolta sorprendente, sempre comunque con la collaborazione del caso.

"Tutto è arte e tutti possono farne. L'arte deve occuparsi di cose insignificanti, deve essere divertente, accessibile a tutti" sosteneva George Maciunas, il fondatore di Fluxus.

Sulla base di queste premesse la Fondazione Palazzo Magnani ha inteso creare il 15 settembre un happening Fluxus che coinvolge la città, in particolare corso Garibaldi, il territorio provinciale di Cavriago (il 13 settembre), il tessuto economico e sociale (aziende, negozi, commercianti e residenti), i giovani e i cittadini tutti.

15 SETTEMBRE 2012_CORSO GARIBALDI_REGGIO EMILIA

PROGRAMMA
ORE 17.30
Inaugurazione Follow Fluxus, Palazzo Magnani
Performance "Respirare" di GIULIO CASSANELLI, Palazzo Magnani
Apertura delle postazioni Fluxus, lungo Corso Garibaldi
ORE 18.30
Performance “Segui il flusso del Crostolo”, da Piazza Roversi a Piazza Gioberti
Performance "Washed" di BRUNO PICARIELLO, da Piazza Roversi a Piazza Gioberti
Aperitivi in blu, Corso Garibaldi
ORE 19.45
Concerto "Musica in flusso" di PHILIP CORNER & JULIE'S HAIRCUT, Piazza Gioberti
ORE 20.30
Cene in blu, Corso Garibaldi


TU PROTAGONISTA_DIVENTA ARTISTA FLUXUS
15 SETTEMBRE 2012 dalle 17.30 alle 21
LE POSTAZIONI FLUXUS IN CORSO GARIBALDI

UN SOFFIO DI BLU, Edicola Martignoni, civico 5
ti aspettano palloncini blu pronti a ricevere un tuo pensiero e ad essere librati nel cielo
(Omaggio a Dick Higgins "Cari angeli" Festival dell'Aria, Cavriago 1983)

TENNIS FLUTTUANTE, Gazzotti Sport, civico 11
Con palle da tennis da intingere in tre bidoni di tinte blu e da scagliare contro una tela creerai un'opera Fluxus, divertendoti come avrebbero voluto Maciunas e gli altri storici artisti Fluxus.

GUARDARE IL FUTURO ATTRAVERSO I FAGIOLI, Il tè e la rosa, civico 22/B
L'artista Iascia Ban leggerà il vostro futuro ripetendo la performance che creò insieme a Alison Knowles per il Moma di New York. Unitamente si allestirà un omaggio a Geoffrey Hendricks, un squarcio di cielo blu.

RESPIRARE, Palazzo Magnani, civico 29
L'artista Giulio Cassanelli attraverso le forme passeggere e delicatissime delle bolle di sapone che si poseranno in volo su una tela creerà opere uniche insieme a voi

TUTTO È ARTE, Supermercato Coop, civico 26
Sarete invitati ad indossare un insolito cappello, un sacchetto di carta, con in evidenza la scritta Fluxus by George Maciunas "Tutto è arte"

SUONI DI FRUTTA, Frutta e verdura Monticelli Umberto, civico 41
Fluxus Concert con strumenti "particolari": la frutta e la verdura

GOCCE D’ACQUA in collaborazione con il Consorzio di Bonifica dell'Emilia centrale, civico 42
Sotto i portici del Consorzio sarete accolti da una pioggia di sacchettini pieni d'acqua di vario colore e potrete anche voi appenderne uno, prendendo parte alla costruzione di una vera installazione con lo stile di Yoko Ono. Vi sembrerà di camminare sotto la pioggia.

COS’È FLUXUS? con Radio Latte&Miele, Palazzo Allende, civico 59
Potrete dire la vostra affidando la vostra definizione di Fluxus a foglietti by Radio LatteMiele che poi saranno appesi a fili fluttuanti nell'aria come nell'opera "I wish tree" di Yoko Ono, 2003

e infine alle 18.30 PERFORMANCE "SEGUI IL FLUSSO IN CORSO GARIBALDI": il torrente Crostolo ritornerà nel suo alveo d'origine, Corso Garibaldi, attraverso il "FLUIRE" di sfere rotolanti e lunghe stoffe blu. Con la PERFORMANCE "WASHED" dell'artista Bruno Picariello sulla stoffa blu tutti potranno "lavare nel Crostolo" le opere Fluxus e costruire una lunga nuova storia.

Momento centrale dell'happening sarà alle 19.45 in Piazza Gioberti, il FLUXUS CONCERT "Musica in flusso" con PHILP CORNER & JULIE'S HAIRCUT.

Gli artisti coinvolti:
PHILIP CORNER, New York 1933. Compositore, pianista improvvisatore, teorico musicale, disegnatore di partiture, artista visivo di livello internazionale, è stato uno dei fondatori di Fluxus. Ha ereditato tra la fine degli anni '60 la cattedra di Musica Moderna fondata da John Cage. Ha suonato diversi strumenti musicali, tra cui il trombone e il corno alpino, creando un suono non intenzionale, una musica aleatoria e minimalista dove l'improvvisazione e l'indeterminatezza costituiscono una modalità compositiva originale. Si è dedicato anche ad attività non musicali creando assemblaggi, calligrammi, collage, disegni e dipinti.

JULIE'S HAIRCUT collettivo di musicisti emiliani, sono protagonisti della scena indie-rock italiana sin dal 1994. Dal 2005 la loro musica si è mossa verso territori più sperimentali, concentrandosi sull'improvvisazione e la ricerca sonora.

GIULIO CASSANELLI Castel San Pietro BO 1979, Giovane artista suggestionato dalle alterazioni e dalle metamorfosi che segnano la materia in conseguenza al passaggio del tempo. Uno dei suoi ultimi lavori è "Respirare" una performance dove le forme passeggere e delicatissime delle bolle di sapone vengono catturate lasciando la traccia di un volo in un processo creativo che unisce caso e autodeterminazione.

BRUNO PICARIELLO Reggio Emilia 1963, Artista e performer attivo dagli anni '90, riconosciuto in numerose esposizioni collettive e personali in Italia e all'estero. Dal 2000 collabora con l'Archivio Pari&Dispari.


A "condire" la giornata non mancheranno appuntamenti espositivi, come la mostra "BLU" promossa dalla Galleria Bonioni Arte e gli appuntamenti gastronomici: gli APERITIVI E LE CENE IN BLU (nei bar e nei ristoranti del Corso).
La convivialità costituisce un importante momento di socializzazione, scambio di esperienze e occasione di apprendimento. Se su di essa si innesta il colore - in questo caso il blu - con i valori artistici e simbolici di cui è portatore ecco creato un perfetto momento Fluxus, nel quale le forme espressive vanno ad arricchire la vita e la ritualità sociale. La creatività si esprimerà ai fornelli e in sala creando cibi, pietanze, opere e installazioni.


Progetto Fotografico "FLUXUS FACE"_Palazzo Magnani_Corso Garibaldi, Civico 31
by Mirka Lazzaretti e Alessandra Calò

Alessandra Calò
Il progetto pone come obiettivo finale la creazione di una trama, attraverso frammenti fotografici, derivanti dai ritratti eseguiti durante l'evento del 15/9. Verrà installato un set fotografico, libero e gratuito, dove gli artisti ed i cittadini saranno invitati a prestare il proprio volto per la creazione dell'opera. Successivamente le foto verranno strappate e cucite, consegnate alla Fondazione Palazzo Magnani, che ne disporrà per una installazione, unitamente ad altri progetti in occasione della mostra per il Cinquantenario del movimento Fluxus che Palazzo Magnani ospiterà dal 10 Novembre 2012 al 10 Febbraio 2013. Il significato del progetto è la creazione di una pluri-identità, simbolo del movimento artistico, dove la mescolanza di linguaggi, materiali e il coinvolgimento dei presenti ne è il manifesto.

Mirka Lazzaretti
I social network si configurano oggigiorno come delle vere e proprie piazze virtuali che espandono senza limiti le occasioni di socialità. Nella cultura reggiana “la Vasca” identificava un momento in cui la città si ritrovava nel cuore di Reggio camminando avanti e indietro lungo la via Emilia in un perpetuo incontro fluido. IdentitàLiquide è un progetto di mailing art che verrà realizzato in occasione dell’evento “Follow Fluxus” promosso dalla Fondazione Palazzo Magnani per il 15 settembre 2012. La sua realizzazione prevede che a chiunque voglia partecipare venga consegnato il proprio ritratto su cui, in un secondo momento, potrà intervenire personalmente utilizzando il colore blu. L’immagine così ottenuta dovrà quindi essere inoltrata tramite mezzo postale tradizionale (come una cartolina affrancata) all’indirizzo della Fondazione. L’insieme di tutte le immagini pervenute consentirà quindi di completare l’opera in una installazione che darà di nuovo forma ad ipotetici incontri fluidi in occasione della mostra per il Cinquantenario del movimento Fluxus che la Fondazione Palazzo Magnani realizzerà dal 10 Novembre 2012 al 10 Febbraio 2013.




CONCORSI COLLEGATI ALL'EVENTO del 15 settembre

"FOLLOW FLUXUS. IO PROTAGONISTA IN CORSO GARIBALDI"
La Fondazione Palazzo Magnani invita i cittadini a partecipare alla Performance.
I primi 15 che invieranno una mail all'indirizzo [email protected] con oggetto "FOLLOW FLUXUS. IO PROTAGONISTA IN CORSO GARIBALDI", lasciando i propri riferimenti per poter poi essere ricontattati, potranno partecipare da protagonisti alla Performance del 15 settembre facendo rotolare le sfere giganti e le stoffa blu lungo il Corso e riportando così il torrente Crostolo in città.

"CONCORSO FOTOGRAFICO FOLLOW FLUXUS"
Partecipa alla performance del 15 settembre e fotografa la tua personale interpretazione dell'evento.
Il concorso è aperto a tutti i fotografi non professionisti.
Per partecipare occorre inviare via mail o consegnare a mano entro il 30 SETTEMBRE 2012, massimo 4 immagini fotografiche (formato 20x30 cm, 100 dpi, formato JPG a 5) Segreteria del Concorso, Fondazione Palazzo Magnani, Corso Garibaldi, 31 (2° piano), [email protected]
Per info sul regolamento: [email protected]

13 SETTEMBRE 2012_MULTIPLO_CAVRIAGO

PROGRAMMA
ORE 19.00
Inaugurazione Follow Fluxus, Multiplo
ORE 19.30
Performance “Segui il flusso ... verso il cielo"
re-enactment della storica performance di Dick Higgins "Cari Angeli" organizzata dall'Archivio Pari&Dispari nel 1983 in occasione della "Festa dell'aria".
Proiezione del filmato sul Festival "Tendenze d'arte internazionale. Cavriago 1977"
ORE 20.30
Cena in blu, Osteria della Capra






Fluxus, naturalmente, non cesserà il suo flusso: gli eventi di metà settembre non sono che un'anticipazione dell'attesa mostra "WOMEN IN FLUXUS & & Other Experimental Tales. Eventi Partiture Performances" che la Fondazione Palazzo Magnani realizzerà dal 10 Novembre 2012 al 10 Febbraio 2013 nelle sale dell'omonimo Palazzo, al civico 29 di Corso Garibaldi, in collaborazione con Archivio Internazionale Bonotto e Archivio Pari&Dispari.