Flavia Bigi – Let it go

Roma - 16/03/2013 : 20/04/2013

Un percorso ricco e caratterizzato da un linguaggio espressivo assolutamente vario quello scelto da Flavia Bigi per questa mostra parigina, che vedrà i visitatori confrontarsi con video, installazioni, disegni ed oggetti-scultura.

Informazioni

  • Luogo: BOSI ARTES
  • Indirizzo: Via Pinciana 41 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 16/03/2013 - al 20/04/2013
  • Vernissage: 16/03/2013 ore 17
  • Autori: Flavia Bigi
  • Curatori: Francesca Napoli
  • Generi: arte contemporanea, personale, new media, disegno
  • Orari: da martedi a sabato ore 11-19

Comunicato stampa

Dal 16 marzo al 20 aprile 2013 la galleria Vanessa Quang di Parigi accoglie una personale di Flavia Bigi dal titolo Let it go, a cura di Francesca Napoli.
Un percorso ricco e caratterizzato da un linguaggio espressivo assolutamente vario quello scelto dall’artista per questa mostra parigina, che vedrà i visitatori confrontarsi con video, installazioni, disegni ed oggetti-scultura. Comune denominatore nelle opere è l’introspezione di ogni essere umano, specchio della contemporaneità; introspezione che avviene anche attraverso l’arte vista come vero e proprio strumento cognitivo di cui servirsi per le proprie esperienze sensoriali


Non a caso, dunque, la Bigi sceglie di esporre opere con le quali i fruitori possano avere un’interazione –sensoriale sicuramente ma, chissà, forse anche fisica- ed, in qualche modo, diventarne parte integrante, ognuno a modo proprio.
E’ ciò che accadrà di fronte alla video-installazione Intimate Relationship, ispirata alla fiaba di Cappuccetto Rosso che, in questo caso, si presenterà con una inversione di ruoli che di certo non lascerà indifferenti i visitatori.
La stessa voglia di coinvolgere direttamente il pubblico si percepisce anche nell’installazione Dice Play, opera fulcro della mostra, in cui l’artista mette a confronto ciò che influisce eternamente sugli individui con quello che invece ogni individuo è o vorrebbe diventare; la Bigi sceglie di appropriarsi di una forma espressiva di rivendicazione per denunciare quanto le vecchie istituzioni siano ora vuoti contenitori, e riflettere su come, invece, il singolo individuo dovrebbe prendere coscienza di sé per desiderare la mutazione di ciò che gli sta intorno.
L’essenza della mostra è perfettamente espressa nella chiave di lettura che fornisce, nel suo testo critico, la curatrice Francesca Napoli, affermando che il percorso tra le opere di Flavia Bigi è descrivibile come “l’esplorazione del sé tra gioco, caso e vertigine”.
L’appuntamento è dunque per il vernissage presso la sede della galleria Vanessa Quang, sabato 16 marzo, dalle 17.00 alle 21.00, alla presenza dell’artista e della curatrice.