Festival delle arti X edizione

Cervia - 18/10/2011 : 30/10/2011

A Cervia ormai da dieci anni, la stagione invernale apre con la mostra del Festival delle arti negli splendidi spazi degli antichi Magazzini del sale. Diventato negli anni un appuntamento irrinunciabile quest’anno il Festival delle arti ha scelto come titolo “Fratelli e Sorelle d'Italia”. Dal 18 ottobre, fino alla fine del mese, 60 artisti espongono le opere realizzate nel weekend estivo di giugno e ispirate ai 150 anni d’Italia.

Informazioni

  • Luogo: ANTICHI MAGAZZINI DEL SALE
  • Indirizzo: Viale Nazario Sauro - Cervia - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 18/10/2011 - al 30/10/2011
  • Vernissage: 18/10/2011 ore 18.30
  • Curatori: Silvana Costa
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni dalle 16 alle 19
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.ilcerbero.it
  • Email: ufficiostampa@tatianatomasetta.it
  • Patrocini: Con il contributo di: Comune di Cervia, Autorità Portuale, Gruppo Hera, Consorzio Cooperative Costruttori, Impresa Edile Bolognesi e Evangelisti, Premier Hotel, Moviter Strade Cervia, Adriatica Costruzione Cervese, SPM Consulting, Verbano Immmobiliare.

Comunicato stampa

A CERVIA LA X EDIZIONE DELLA MOSTRA
FESTIVAL DELLE ARTI
DEDICATO AL 150° DELL’UNITÀ D’ITALIA

Magazzino del Sale torre
dal 18 al 30 ottobre 2011

Inaugurazione:
martedì 18 ottobre, ore 18.30

A Cervia ormai da dieci anni, la stagione invernale apre con la mostra del Festival delle arti negli splendidi spazi degli antichi Magazzini del sale. Diventato negli anni un appuntamento irrinunciabile quest’anno il Festival delle arti ha scelto come titolo “Fratelli e Sorelle d'Italia”

Dal 18 ottobre, fino alla fine del mese, 60 artisti espongono le opere realizzate nel weekend estivo di giugno e ispirate ai 150 anni d’Italia.

Organizzato dall’Associazione Culturale “Il Cerbero”, in collaborazione con il Comune di Cervia, con il patrocinio della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia Romagna, il Festival delle arti è giunto alla sua decima edizione grazie anche a un successo di pubblico, conquistato anno dopo anno dall’identità della kermesse estiva e dell’altrettanto consueto appuntmento invernale che espone le opere degli artsti che si sono esibiti in quella occasione.
Nel decennale del festival che quest’anno ha come titolo “Fratelli e Sorelle d'Italia”, l'evento si è allineato con lo spirito del nazionalismo che unisce l’Italia nei festeggiamenti dei 150 anni del Belpaese. Attraverso le opere e gli interventi di diversi personaggi e artisti ispirati al tema dell’Unità d’Italia, l'argomento “cultura” è stato intesa come capacità di ideare e costruire per capire meglio, insieme, il valore della “italianità”.
La mostra Festival delle arti (aperta tutti i pomeriggi a ingresso gratuito) inaugura il 18 ottobre e rimane aperta fino al 30 ottobre. Dedicata alle arti visive è diventata, per turisti e residenti, un appuntamento fisso con l’arte e con l’opportunità di ragionare su quale opera acquistare in previsione dei regali di fine anno.

Espongono 60 artisti provenienti da tutta Italia: Cinzia Baccarini, Giulia Martina Badessa, Alexandra Denise Baglio, Irene Balducci, Barbara Balestri, Carla Battisti, Marcella Belletti, Antonio Caranti, Silvana Cardinale, Barbara Casabianca, Silvia Casavecchia, Luisella Ceredi, Vanni Chiadini, Enzo Correnti, Gaia Cortesi, Roberta Dallara, Leda Dall’Olio, Massimo Di Bartolomeo, Emilio Di Pasquantonio Barbara Donati, Nicoletta Donini, Gianfranco Eddone, Maria Feletti, Jonathan Giordani, Nives Guazzarini, Giancarlo Guidi, Ivan Hic, Alice Iaquinta, Luisa Magarò, Mauro Magri, Claudia Majoli, Massimo Marchetti, Mascia Margotti, Luciano Medri, Cinzia Montanari, Lietta Morsiani, Lorenzo Nardi, Fiorenza Paganelli, Alessandra Palestini, Fabrizio Pavolucci, Paolo Placci, Riccardo Resta, Ina Ripari, Stefania Rizzi, Laura Rondinini, Loretta Samorì, Ilse Sanftl, Andrea Scaranaro, Vincenzo Silvestroni, Giovanni e Renata Strada, Gianpiero Steri, Wilma Tassinari, Simone Tribuiani, Teresio Troll, Cathy Trolli, Edo Urbini, Raffaella Vaccari, Dea Valdinocci, Andrea Zaffi, Maddalena Zuddas.