Festival della Comunicazione

Camogli - 12/09/2014 : 14/09/2014

Il festival si propone come appuntamento annuale di riflessione e confronto su un tema oggi di estrema attualità e importanza: la comunicazione, che, intesa nell’accezione di trasmissione di messaggi, sarà oggetto di approfondimento in tutti i suoi aspetti culturali, mediatici e tecnologici.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZA IDO BATTISTONE
  • Indirizzo: Piazza Ido Battistone - Camogli - Liguria
  • Quando: dal 12/09/2014 - al 14/09/2014
  • Vernissage: 12/09/2014
  • Generi: incontro – conferenza, serata – evento
  • Sito web: http://www.festivalcomunicazione.it
  • Patrocini: promossa da: Comune di Camogli, Regione Liguria, Encyclomedia Publishers; in collaborazione con: Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, Ente Parco di Portofino, Area marina protetta.
  • Uffici stampa: DELOS

Comunicato stampa

Da venerdì 12 a domenica 14 settembre 2014 il borgo marinaro di Camogli, in Liguria, ospiterà la I edizione del Festival della Comunicazione (www.festivalcomunicazione.it), manifestazione ideata e diretta da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer, promossa da: Comune di Camogli, Regione Liguria, Encyclomedia Publishers; in collaborazione con: Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, Ente Parco di Portofino, Area marina protetta



Il festival si propone come appuntamento annuale di riflessione e confronto su un tema oggi di estrema attualità e importanza: la comunicazione, che, intesa nell’accezione di trasmissione di messaggi, sarà oggetto di approfondimento in tutti i suoi aspetti culturali, mediatici e tecnologici.

In particolare, nell’ambito della manifestazione, la Fondazione Pier Luigi e Natalina Remotti metterà in mostra alcuni capolavori d’arte contemporanea, in cui si osserva un rapporto con la comunicazione simultaneo rispetto ai cambiamenti in atto durante il secolo scorso. L’esposizione, intitolata “Da Warhol a Internet” e a cura di Francesca Pasini, proporrà opere che hanno influenzato il modo di guardare e dialogare nel corso degli ultimi decenni: dal dipinto in acrilico Marilyn Monroe di Andy Warhol al fumetto Sweet Dream Baby di Roy Lichtenstein, dalle fotografie di Luigi Ghirri a quelle di Maurizio Cattelan, in cui si sottolinea l’impatto dei media nella rappresentazione soggettiva. La fotografia racconta il mondo e affonda lo sguardo tra visione e comunicazione.
Durante le tre giornate, la galleria P46 architettura + allestirà la mostra “Let’s communicate the future” su dieci opere scelte di illustratori e graphic designer che “parlano” di trasmissione di messaggi culturali attraverso la tecnologia e i nuovi media. Inoltre sarà anche predisposto uno schermo per assistere alle interviste in streaming ai creativi selezionati. In linea con il tema del festival, questi momenti saranno interattivi grazie ai canali Twitter e Facebook, che raccoglieranno domande e interventi dell’audience.
Infine, Corigraf, Archivio storico della pubblicità promuoverà la mostra “Vedere l’invisibile nei manifesti”.

Aprirà le tre giornate la lezione inaugurale di Umberto Eco.
In programma conferenze, mostre, workshop, spettacoli ed escursioni e oltre 60 ospiti – giornalisti, blogger, social media editor, scrittori, editori, semiologi, filosofi ed esperti – per rispondere a interrogativi quali: quando e come cambieranno i modi di inoltrare messaggi e di interagire con gli altri? Quale sarà l’evoluzione dei media? Quali sono le possibilità che la tecnologia ci offre e quali le nuove strade che ci si aprono?



Gli interventi si articoleranno in tre grandi aree tematiche: Comunicazione come linguaggio, segno, racconto, messaggio; Comunicazione come informazione, network, social media; Comunicazione come distribuzione e condivisione di saperi, risorse, sogni, cultura.

Considerate le potenzialità dei nuovi e sempre più diffusi strumenti tecnologici e dei social network, che hanno completamente cambiato tutti i parametri della comunicazione tra le persone, l’obiettivo principale è quello di fornire al pubblico una visione il più possibile completa di ciò che significa oggi comunicare e dei possibili sviluppi futuri.

Un’attenzione particolare sarà dedicata ai giovani, veri protagonisti dei nuovi strumenti di socializzazione, attraverso le discussioni su alcuni casi di start up, sui social network, sulle digital PR e in generale su tutte le novità che si prospettano nel mondo della comunicazione digitale.
Infine, sarà dato spazio anche all’aspetto della comunicazione aziendale e al nuovo ruolo attivo che il consumatore potrà assumere grazie agli strumenti del web.

Tra i relatori di questa prima edizione: il poeta e artista visivo Nanni Balestrini; Evelina Christillin, presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino; lo storico dell’arte Salvatore Settis.

Ogni giornata si chiuderà con uno spettacolo: il Gianni Coscia trio; il conduttore televisivo Patrizio Roversi insieme al genetista Guido Barbujani in “Chi ha paura dell’evoluzione”; Federico Rampini insieme a Roberta Giallo e Valentino Corvino in “L’economia spiegata con i Beatles”.
Inoltre, ogni sera è prevista una sezione cinema a cura di Irene Bignardi e Giorgio Gosetti.
Infine, saranno in programma anche workshop ed escursioni.

Il pubblico del web potrà seguire gratuitamente il festival grazie a Dialoghi con la rete, una piattaforma multimediale e multicanale che permetterà di connettersi live oppure on demand agli eventi.

Sponsor del festival sono: Intesa Sanpaolo, Telecom Italia, Regione Liguria.

Inoltre, il Festival della Comunicazione si avvale del contributo di: Poste Italiane, Eni, Snam, Erg, IREN, Camera di Commercio di Genova, Coop Liguria, Costa Edutainment, Fondazione Mirafiore, Latte Tigullio.