Federico De Grossi – Trame segniche

Roma - 15/03/2015 : 27/03/2015

Prima mostra personale di Federico De Grossi, che, sotto il titolo “trame segniche”, presenta i risultati di una riflessione intorno e dentro il linguaggio fotografico che il giovanissimo autore è venuto sviluppando nel corso della sua esperienza.

Informazioni

  • Luogo: STORIE CONTEMPORANEE
  • Indirizzo: Via Alessandro Poerio, 16/B 00152 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 15/03/2015 - al 27/03/2015
  • Vernissage: 15/03/2015 ore 11
  • Autori: Federico De Grossi
  • Curatori: Anna Cochetti
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: Mart. - Merc. – Giov. - Ven. : h. 16.00 / 19.00 Sab. a.m.: per appuntamento

Comunicato stampa

Domenica 15 Marzo 2015, alle ore 11.00, il Progetto STORIECONTEMPORANEE, a cura di Anna Cochetti, nello spazio Studio Ricerca e Documentazione di Via Poerio 16/B ospita la prima mostra personale di Federico De Grossi, che, sotto il titolo “trame segniche”, presenta i risultati di una riflessione intorno e dentro il linguaggio fotografico che il giovanissimo autore è venuto sviluppando nel corso della sua esperienza

I lavori di Federico De Grossi si collocano nel breve ciclo con cui STORIE CONTEMPORANEE ha dato inizio ad un percorso di indagine intorno all’ “occhio fotografico” di giovani fotografi, che, sotto il titolo unificante di “Nuovi Sguardi”, si snoderà nelle prossime stagioni.

Nel disporsi allo scatto fotografico Federico De Grossi muove dalla consapevolezza – teorica prima ancora che linguistica - che la fotografia è ricerca, in cui, più che un atto creativo, l’autore pone in essere una strategia sperimentale di tipo scientifico, un procedimento analitico volto a cogliere e fissare il punto di separazione di un luogo e di un istante – una porzione spazio/temporale d’universo - dal contesto: in questa “separazione dal contesto” consiste l’atto del fotografare.

Nascono così le immagini di porzioni spazio/temporali d’universo, nelle quali – siano superfici naturali o artificiali, alberi uccelli acque architetture o persone – l’atto del fotografo coglie e sublima le analogie, la continuità e la permanenza del loro essere essenzialmente “trame segniche”, nella visione dell’autore “rappresentazioni bidimensionali di un istante quadridimensionale”.

Il rapporto che si pone con l’osservatore è d’altro canto fondamentale per l’autore, dal momento che obiettivo di qualsiasi foto è colpire l’occhio.

Catalogo in Mostra.
Nato a Roma il 30 Dicembre del 1994, Federico De Grossi studia Ingegneria aerospaziale presso l'università la Sapienza. La sua curiosità verso la fotografia è precoce, la pratica si orienta inizialmente verso la documentazione di viaggio, per muoversi in seguito verso la sperimentazione, supportata in questo anche da alcuni aspetti dei suoi interessi scientifici.