Fascino e Mistero della Differenza

Villafranca Piemonte - 07/10/2012 : 28/10/2012

La mostra propone in un alternarsi di pittura e scultura l’opera di artisti di fama internazionale ben noti al pubblico, accomunati dall’intento di ricordare la prematura scomparsa del grande amico ed estimatore d’arte Quirico Costamagna.

Informazioni

  • Luogo: EX CHIESA DELLA BEATA VERGINE DELLE GRAZIE
  • Indirizzo: Piazza Camillo Benso Conte Di Cavour (10068) - Villafranca Piemonte - Piemonte
  • Quando: dal 07/10/2012 - al 28/10/2012
  • Vernissage: 07/10/2012 ore 10.30
  • Curatori: Francesco De Bartolomeis
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: sabato, domenica ore 15:00 -19:00 (Per visite su prenotazione telefonare a 011-980.7107 / 011-980.0902)

Comunicato stampa

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Villafranca presenta, nello spazio espositivo della Chiesa dell’ex Monastero, una mostra collettiva dal titolo “Fascino e Mistero della Differenza” che propone in un alternarsi di pittura e scultura l’opera di artisti di fama internazionale ben noti al pubblico, accomunati dall’intento di ricordare la prematura scomparsa del grande amico ed estimatore d’arte Quirico Costamagna


Questa mostra apre un periodo espositivo con cui si propone al pubblico un appuntamento, con cadenza annuale, all’insegna della Linea dell’Arte, alludendo con questo titolo sia al segno grafico presente in tutta la comunicazione, sia all’implicito percorso artistico che si andrà a realizzare.
L’iniziativa, curata da Francesco De Bartolomeis, oltre a voler favorire occasioni di stimolo e di crescita per il territorio, vuole innanzitutto rendere omaggio alla figura di un nostro concittadino, Quirico Costamagna, che dedicò gran parte delle sue competenze ed energie alla promozione della cultura sul territorio, collaborando in maniera disinteressata alle iniziative organizzate dal Comune di Villafranca Piemonte.
Proprio per riprendere il discorso di Costamagna, là dove si era interrotto, questa prima mostra riunisce sei artisti che avevano già esposto in precedenza, suddivisi in coppie, in tre diverse manifestazioni: Elio Garis e Francesco Preverino nel luglio del ‘97, Riccardo Cordero e Giacomo Soffiantino nel luglio del ‘98 , Claudio Rotta Loria e Mario Surbone nel maggio del ‘99 . Come spiega il Sindaco Agostino Bottano: “…L’obiettivo è ambizioso e vuole porre le basi per creare nel tempo una vera e propria Linea dell’Arte che sviluppandosi con continuità rappresenti un riferimento costante per la crescita di un percorso di significativa valenza artistica.”