Fabio Viale

Firenze - 26/09/2015 : 10/12/2015

La Galleria Poggiali e Forconi, in occasione di BIAF, la Biennale Internazionale di Antiquariato a Firenze, presenta il nuovo progetto di Fabio Viale (Cuneo, 1975), appositamente concepito per gli spazi della galleria a Firenze.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA POGGIALI
  • Indirizzo: Via Della Scala 35A - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 26/09/2015 - al 10/12/2015
  • Vernissage: 26/09/2015 ore 18
  • Autori: Fabio Viale
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Uffici stampa: SILVIA MACCHETTO

Comunicato stampa

La Galleria Poggiali e Forconi, in occasione di BIAF, la Biennale Internazionale di Antiquariato a Firenze, presenta il nuovo progetto di Fabio Viale (Cuneo, 1975), appositamente concepito per gli spazi della galleria a Firenze.
In mostra un corpus di lavori realizzati utilizzando il materiale di elezione dell’artista: il marmo statuario di Carrara


Con questo nuovo progetto Viale si propone di sintetizzare da un punto di vista formale le sperimentazioni compiute fino ad ora, attraverso un articolato percorso artistico che ha avuto diverse tappe importanti tra cui la mostra al Museo del Novecento di Milano, la personale alla Galleria Sperone di New York e la vittoria dei Premi Henreaux e Cairo.

Il titolo stesso della mostra è un’espressione di sintesi: un logo fatto di simboli che non necessitano della parola ma solo della sintesi visiva perché il senso di questa riflessione vuole essere quello di creare sensazioni ed emozioni elementari, riconducibili a forme primarie.
Nel percorso espositivo compaiono, infatti, opere che simulando il polistirolo, come già visto in alcune famosissimi lavori di Viale, asciugano tuttavia la propria forma fino a divenire semplici intersezioni di linee: così come le ruote di muletti diventano cerchi, quelle di camion o SUV insiemi concentrici di anelli intrecciati, mentre mazze da baseball diventano austeri segni rettilinei. Lavori che spiazzano e stupiscono lo spettatore perché nella loro essenzialità di forma in realtà alludono sempre ad altro. L’artista, infatti, toglie gli oggetti dal quotidiano per capovolgerli da un punto di vista semantico, creando un effetto destabilizzante e a tratti paradossale, esaltato dalla pesantezza e solennità del marmo.

Fabio Viale ha fatto della poetica dello spiazzamento e della strategia dell’equivoco il proprio credo artistico fino a spingersi a far muovere una barca di marmo in acqua.
Per questa mostra il senso di sfida si rivolge in particolare alla sensazione di pesantezza delle ruote e non più alla ricerca della leggerezza che ne ha contraddistinto il lavoro fino a oggi.
Le ruote non si mostrano più solo come un oggetto riconducibile alla realtà, ma la riflessione si vuole focalizzare sul senso e sulla percezione della materia: gli pneumatici non sono svuotati all’interno (come dovrebbero essere dei veri pneumatici) ma sono pieni, compatti, come fossero macine e ci mostrano la forza della materia in tutto il suo essere.

L’esposizione continua nella project room della galleria è dedicata da Fabio Viale alla celebrazione delle opere di Michelangelo per portare lo spettatore a soffermarsi sulla grandezza dell’artista in occasione dei 540 anni dalla nascita.
Nel suggestivo spazio di via Benedetta due opere dedicate al genio di Michelangelo: una è un tavolo di grandi dimensioni, interamente realizzato in marmo bianco e tatuato con immagini tratte dagli affreschi della Cappella Sistina; mentre l’altro lavoro è un bellissimo busto maschile, in marmo bianco, su cui spiccano una serie di tatuaggi che prendono anch’essi ispirazione dalle scene ritratte nella Cappella Sistina.


Catalogo con testo di Enrico Mattei edito dalla Galleria Poggiali e Forconi


Fabio Viale è nato a Cuneo nel 1975, vive e lavora a Torino.

Selected Solo Exhibitions: 2015, Punk, Galleria Poggiali e Forconi, Pietrasanta. 2013, Stargate, Sperone Westwater, New York. 2012, Primo piano d'artista, curated by Alessandra Galasso, Museo del Novecento, Milan, Italy. 2011, Marmo, curated by Anastasia Shavlokhova, Garage Center for Contemporary Culture, Moscow, Russia. 2009, Marmo, Loft Project Etagi, Saint Petersburg, Russia; The Pool NYC, Venice, Italy. 2006, Souvenirs, Gagliardi Art System / Gallery, Turin, Italy. 2005, Opera Rotas, Galleria Rubin, Milan, Italy. Kick-starter, Gagliardi Art System / Gallery, Turin, Italy. Volere Volare, (with Hiraki Sawa), Galleria Placentia Arte Contemporanea, Piacenza, Italy. 2002, Ahgalla, Galleria Adelinquere, Torino


Selected Group Exhibitions: 2014, Icastica, Arezzo, Italy; Summer Sculpture, Sperone Westwater, New York; Premio Cairo, Palazzo della Permanente di Milano, Italy. 2013, Assonanze/Dissonanze – Assonance/Dissonance, Italian Cultural Institute of New York. 2012, Marble Sculpture from 350 B.C. to last week, SperoneWestwater, New York. 2011, Senza Rete, Loft Project Etagi, St Petersburg. One, Another, curated by Stefanie Roach, The Flag Art Fondation, New York, USA. GranTorino, curated by Francesco Poli and Paolo Facelli, Patricia & Phillip Frost Museum, Miami, USA. 2010, Hunters & Gatherers, Gian Enzo Sperone, Sent, Switzerland; La scultura italiana del XXI secolo, curated by Marco Meneguzzo, Fondazione Arnaldo PomodoroFoundation, Milan, Italy; 2d3d, curated by Alessandro Romanini, Fabbrica dei Pinoli, Villa la Versiliana, Pietrasanta, Italy; Scherzo, satira, ironia, curated by Peter Weiermair, Kunstverein Augsburg, Augsburg, Germany; XIV Biennale di Arte Sacra, Museo Staurus d'Arte Sacra e Contemporanea, Isola del Gran Sasso, Italy; XXL, curated by Alberto Zanchetta, Superstudio Più, Milan, Italy. 2009, Speculazioni d'artista. Quattro generazioni allo specchio, Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese, Rome, Italy. 2008, Experimenta, curated by Augusta Monferini, Maria Grazia Tolomeo and Alberto Dambruoso, in collaboration with the Italian Ministry of Foreign Affairs, La Farnesina, Rome, Italy; Qui vive?, I Biennale Internazionale per Giovani Artisti, curated by Marisa Vescovo and Alessandro Carrer, organized by IGAV, National Centre for Contemporary Art and The Museum of Modern Art, Moscow, Russia; Energie sottili della materia, organized by IGAV, SUPEC - Shanghai Urban Planning Exhibition Center, Shanghai, China; China National Academy of Painting, Beijing, China; Arrivi e Partenze: Italia, a cura di Alberto Fiz and Walter Gasperoni, Mole Vanvitelliana, Ancona, Italy; Nothing But Sculpture. XIII Biennale Internazionale di Scultura di Carrara, curated by Francesco Poli, Carrara, Italy. 2006, Natura e Metamorfosi, curated by Marisa Vescovo, organized by IGAV, SUPEC - Shanghai Urban Planning Exhibition Center, Shanghai, China; China National Academy of Painting, Beijing, China; Il Segno di giugno, Galleria Il Segno, Rome, Italy. 2005, Untitled, ex Faema (former Faema factory), Milan, Italy; Serrone Biennale Giovani Monza, Serrone della Villa Reale, Monza, Italy. 2004, Allarmi, curated by Ivan Quaroni, Norma Mangione, Alessandro Trabucco, and Irina Zucca Alessandrelli, Caserma De Cristoforis, Como, Italy; Disegnare il marmo, curated by Marisa Vescovo, Palazzo Binelli, Carrara, Italy.


Selected Performances: 2007, Ahgalla, Rio dell'Arsenale, Venice, Italy. 2006, Ahgalla, Canale di Ponte Rosso, Trieste, Italy. 2005, Ahgalla, Canale di Ponte Rosso, Trieste, Italy. 2004, Ahgalla, Tevere Castel Sant'Angelo, Rome, Italy. 2003, Ahgalla, Murazzi del Po, Turin, Italy. 2002, Ahgalla, Porto di Carrara, Carrara, Italy.


Special Commissions: 2010, Progetto Cavour, commemorative monument commissioned by the Office of the Italian President for its headquarters at the Quirinale in Rome, Italy.


Awards: 2014, Cairo Prize, Palazzo della Permanente, Milan, Italy. 2012, Henraux Fondation Award, First Prize, Querceta, Italy. 2007, International Prize Giovane Scultura Fondazione Francesco Messina, Materima Casalbeltrame, Novara, Italy.