Emilio Tadini – Pagine d’Arte

Como - 16/06/2016 : 25/06/2016

Parolario e Pagine d'Arte, raffinata e indipendente casa editrice che dal 1982 propone titoli originali unendo parole e figure, organizzano la mostra “Pagine d'Arte per Tadini. Un collage di parole&figure” a cura di Matteo Bianchi e Carolina Leite.

Informazioni

  • Luogo: VILLA OLMO
  • Indirizzo: Via Simone Cantoni 1 - Como - Lombardia
  • Quando: dal 16/06/2016 - al 25/06/2016
  • Vernissage: 16/06/2016
  • Autori: Emilio Tadini
  • Curatori: Matteo Bianchi, Carolina Leite
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Lunedì - Venerdì: 16.00 – 23.00 Sabato – Domenica: 10.30 – 13.00 15.00 – 23.00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Parolario e Pagine d'Arte, raffinata e indipendente casa editrice che dal 1982 propone titoli originali unendo parole e figure, organizzano la mostra “Pagine d'Arte per Tadini. Un collage di parole&figure” a cura di Matteo Bianchi e Carolina Leite, che si terrà a Villa Olmo a Como dal 16 al 25 giugno in occasione del festival letterario.

La mostra sarà un’anteprima del prossimo libro di Pagine d’arte: prosegue così il fertile dialogo della casa editrice con l'opera dell'amico di sempre Emilio Tadini, pittore, scultore e poeta scomparso nel 2002


Un dialogo di parole&figure, fondato sulla relazione fra immagine e testo, che corrisponde all'identità comune alla casa editrice e al pittore-scrittore: dalla costruzione del cielo, scritta e disegnata da Tadini nello spazio magico della collana "ciel vague", alla meravigliosa "fiaba della pittura" che inventa uno speciale libro d'artista, si illustrano i tempi di un lavoro comune.
La monografia "le figure le cose" offre una perfetta sintesi dell'attività bilingue di Tadini, fra parole&figure.
In cantiere, un inedito collage di parole&figure: foglietti d'album, carte d'archivio e frammenti scelti da raccoglitori di vecchia data conservati nello Spazio Tadini: un nuovo libro di Pagine d'Arte per continuare il dialogo con le figure e le cose di un'opera profonda e semplice, sempre attuale.

Per informazioni:
www.parolario.it


Pagine d’Arte
La casa editrice Pagine d’Arte è stata fondata nel 1982 da Matteo Bianchi, che per vent’anni è stato direttore del Museo Villa dei Cedri di Bellinzona, dove ha realizzato una serie di esposizioni e cataloghi legati alla cultura figurativa fra Otto e Novecento (Albert Anker, Félix Vallotton, Camille Claudel…) e a quella moderna e contemporanea (Jean Fautrier, Oskar Kokoschka, Sonia Delaunay…).
Matteo Bianchi conduce l’attività editoriale a Tesserete/Lugano (Svizzera) nella casa museo del pittore svizzero-lombardo Luigi Rossi (1853-1923) insieme a Carolina Leite, con la quale ha inaugurato a Parigi il catalogo francese di Pagine d’Arte.
Le pubblicazioni di Pagine d’Arte sono dei veri e propri gioielli dell’editoria: la casa editrice dà un particolare rilievo alle scelte grafiche, di carattere e legate alla produzione di suoi libri che sono al tempo stesso curati e accessibili.