Doug Aitken – Station to Station

Firenze - 20/07/2015 : 20/07/2015

In Piazza SS. Annunziata nell'ambito dell'Estate Fiorentina 2015 e della VI edizione de Lo Schermo dell'Arte / Notti di mezza estate, l’artista americano DOUG AITKEN, Leone d’oro della Biennale di Venezia nel 1999 e conosciuto nel mondo per le sue straordinarie opere di luci, suoni e immagini, presenterà l’anteprima italiana del suo primo lungometraggio Station to Station.

Informazioni

Comunicato stampa

nell’ambito dell’ “Estate Fiorentina” 2015


WANTED

e

LO SCHERMO DELL'ARTE FILM FESTIVAL / NOTTI DI MEZZA ESTATE

presentano
in anteprima nazionale



un film di DOUG AITKEN
USA, 2014, 71min
alla presenza dell’artista

Firenze, Piazza SS. Annunziata
20 luglio 2015 / ore 21.30


Il 20 luglio in Piazza SS

Annunziata nell'ambito dell'Estate Fiorentina 2015 e della VI edizione de Lo Schermo dell'Arte / Notti di mezza estate, l’artista americano DOUG AITKEN, Leone d’oro della Biennale di Venezia nel 1999 e conosciuto nel mondo per le sue straordinarie opere di luci, suoni e immagini, presenterà l’anteprima italiana del suo primo lungometraggio Station to Station.
Station to Station è un progetto live in continua evoluzione di performance di artisti di diverse discipline, che esplora le varie forme della creatività. Dopo il suo travolgente inizio negli Stati Uniti, è in questi giorni approdato al Barbican di Londra (fino al 26 luglio), dove sta avendo uno straordinario successo di pubblico e sta raccogliendo entusiastici resoconti sulla stampa britannica, dal Guardian al Financial Times, dalla BBC2 Television a Time Out.









Il film che sarà presentato nell'arena di SS. Annunziata è un viaggio in treno ad alta velocità dall’Atlantico al Pacifico attraverso incontri e performance di artisti, musicisti e danzatori. Nell’estate del 2013, un treno disegnato come una scultura di luce dall’artista americano Doug Aitken ha attraversato nell’arco di 24 giorni gli Stati Uniti da New York a San Francisco. Fermandosi in 10 stazioni lungo il percorso, ha ospitato una serie di happening, ognuno dei quali unico ed originale data la location speciale e il mix creativo dei partecipanti.

Ritratti, momenti intimi, conversazioni, contributi artistici e performance si alternano nel film: come l’artista Ed Ruscha che descrive le scoperte che si possono fare nel grande paesaggio americano; la performance del musicista Beck con un coro gospel nel Mojave Desert; o ancora la riflessione di Jackson Browne sull’influenza della ferrovia nella sua musica.

Tra i personaggi che appaiono nel film, ricordiamo: i musicisti Cat Power, Thurston Moore, Patti Smith, i Cold Cave, Giorgio Moroder; gli artisti Olafur Eliasson, Urs Fischer, Lawrence Weiner, Thomas Demand, Christian Jankowski, Ernesto Neto; l’architetto Paolo Soleri.

Station to Station è un progetto live in continua evoluzione che esplora le varie forme della creatività. Dal 27 giugno al 26 luglio si svolgerà al Barbican Centre di Londra dove si terranno happening per 30 giorni consecutivi.

Il film Station to Station è distribuito in Italia da Wanted e dallo schermo dell’arte Film Festival.

Lo schermo dell'arte / Notti di mezza Estate è una rassegna di film sull'arte contemporanea e i suoi protagonisti a cura di Leonardo Bigazzi e fa parte del programma dell'arena estiva Apriti Cinema! organizzata da Quelli della Compagnia di FST – Fondazione Sistema Toscana per l’Estate fiorentina 2015.





DOUG AITKEN
Artista americano, nei suoi film e nelle sue celebri installazioni video che modificano lo spazio urbano, esplora la condizione moderna creando un’esperienza cinematografica totalizzante e immersiva. Ha collaborato con numerosi artisti e musicisti e i suoi lavori sono stati esposti nei maggiori musei internazionali tra i quali il Whitney Museum of American Art, il MoMA, la Secessione di Vienna, la Serpentine Gallery a Londra e il Centre Georges Pompidou a Parigi. Nel 1999 ha vinto il Leono d’Oro alla Biennale di Venezia per l’installazione “Electric Earth”. Nel 2012 ha ricevuto il Nam June Paik Art Center Prize e nel 2013 lo Smithsonian American Ingenuity Award: Visual Arts.
Tra i suoi progetti italiani ricordiamo: “Frontier” realizzato nel 2009 per Enel Contemporanea, una grande stanza a cielo aperto sull’Isola Tiberina con proiezioni, suoni e performance live. Ha esposto, tra le altre, alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (2007, 2003, 2000 e 1998), a Firenze a Pitti Discovery (1999) e alla Biennale di Venezia (1999).