Diego Saiani – Opere recenti

Brescia - 21/02/2015 : 12/04/2015

Dopo quasi dieci anni dall’ultima mostra a Brescia, Saiani, originario di Nave ma pratese d’adozione, propone una selezione di suoi lavori recenti: dipinti ad olio su cartone, coloratissimi, segnati da un’identità forte e riconoscibile.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA DELL'INCISIONE
  • Indirizzo: Via Bezzecca 4 - Brescia - Lombardia
  • Quando: dal 21/02/2015 - al 12/04/2015
  • Vernissage: 21/02/2015 ore 18
  • Autori: Diego Saiani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Dalle 17:00 alle 20:00 - Chiuso lunedì

Comunicato stampa


La Galleria dell’Incisione inaugura il 21 febbraio 2015 la mostra “Diego Saiani. Opere recenti”.

Dopo quasi dieci anni dall’ultima mostra a Brescia, Saiani, originario di Nave ma pratese d’adozione, propone una selezione di suoi lavori recenti: dipinti ad olio su cartone, coloratissimi, segnati da un’identità forte e riconoscibile.

Si tratta di un nucleo omogeneo di circa quaranta lavori, realizzati nel 2014, di piccolo e medio formato, che in modo efficace tracciano il profilo dell’attuale riflessione stilistico-tematica dell’artista



Sono brevi racconti dominati dal dialogo dei personaggi che ne abitano gli spazi; figure allungate, essenziali, prive di elementi accessori, a volte al limite della semplificazione geometrica, che si incontrano nella matericità di una pittura densa e pulsante.

Nei soggetti, che spesso suggeriscono iconografie sacre, si legge la memoria della tradizione della grande pittura senese del Trecento e del Quattrocento, ma le deposizioni, le natività, le annunciazioni di Saiani si compiono nella dimensione raccolta e umile di un mondo provinciale, contadino, lontane da un sentimento religioso. Sono più che altro incontri, attese, partenze suggerite e a volte solo evocate in un sottile equilibrio tra astrazione e figurazione.

I protagonisti delle sue storie si muovono con una grazia delicata e gentile, lenti, sospesi nell’armonia di una composizione solida e misurata.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo con un testo di Marco Vallora.