Die Furlani-Gobbi Sammlung – Brand Architecture

Torino - 26/04/2019 : 28/04/2019

Durante una residenza di tre giorni Die Furlani-Gobbi Sammlung e CampoBase esploreranno la duplice valenza del logo in quanto segno e contemporaneamente spazio di aggregazione di altri segni in sè, che definisce un campo di azione permettendone la riconoscibilità.

Informazioni

  • Luogo: CAMPO BASE
  • Indirizzo: Via Reggio 14 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 26/04/2019 - al 28/04/2019
  • Vernissage: 26/04/2019 ore 18
  • Autori: Die Furlani-Gobbi Sammlung
  • Generi: arte contemporanea

Comunicato stampa

BRAND ARCHITECTURE



Residenza artistica
26-27-28 aprile

Discussione pubblica & aperitivo
26-27 aprile h. 18.00

Evento conclusivo
28 aprile h. 17.30

CampoBase
via Reggio 14, Torino



A tre mesi dall’apertura dei lavori, Campobase crea la propria identità visiva. Il nostro logo, un veicolo che unisce e rende visibili identità molteplici, nascerà da un dialogo con Die Furlani-Gobbi Sammlung

Il duo artistico, formato da Jonathan Gobbi e Marco Furlani, considera ogni esposizione dei propri lavori come parte di una collezione in divenire, dove il segno diventa uno strumento di aggregazione semiotica e dunque identitaria.

Durante una residenza di tre giorni (26/27/28 aprile) Die Furlani-Gobbi Sammlung e CampoBase esploreranno la duplice valenza del logo in quanto segno e contemporaneamente spazio di aggregazione di altri segni in sè, che definisce un campo di azione permettendone la riconoscibilità.

Nei tre giorni si alterneranno momenti più discorsivi e dialogici a momenti più pratici per la realizzazione del logo. Input di varia intensità e provenienza, che non si distinguono per area di pertinenza, saranno uniti fin dall’inizio tanto da non essere più distinguibili alla fine del processo. La residenza sarà occasione per attivare il luogo attraverso un esercizio di convivenza.
Vi invitiamo, al termine di ogni giornata (dalle 18.00), a passare nello spazio per seguire l’andamento dei lavori e stare assieme in un momento di condivisione informale. Il terzo giorno alle 17.30 ci sarà una restituzione del lavoro svolto con un format pensato ad hoc, che sarà parte integrante dell’opera-logo.