Dexter Sinister – …meet the Tetracono

Roma - 14/06/2017 : 30/07/2017

Colli independent art gallery presenta “…meet the Tetracono.”*, progetto del duo americano Dexter Sinister.

Informazioni

  • Luogo: COLLI INDEPENDENT ART GALLERY
  • Indirizzo: Via di Monserrato, 40 00186 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 14/06/2017 - al 30/07/2017
  • Vernissage: 14/06/2017 ore 18,30
  • Autori: Dexter Sinister
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato dalle 11 alle 19.

Comunicato stampa

Mercoledì 14 giugno alle ore 18,30 Colli independent art gallery presenta “…meet the Tetracono.”*, progetto del duo americano Dexter Sinister.
Nel 1965 l'artista e designer italiano Bruno Munari presentò il Tetracono con un evento e una mostra presso lo showroom di Danese a Milano, invitando gli spettatori ad "incontrare il Tetracono" come se fosse una persona. Tetracono invece è un oggetto multiplo, un cubo austero di acciaio nero da 15 cm che ospita quattro coni di alluminio, ognuno dipinto metà rosso e metà verde, progettato con un movimento meccanico a quattro velocità su un ciclo di 18 minuti

La sua funzione è quella di "mostrare le forme mentre sono in processo di trasformarsi”.

La mostra è frutto di una ricerca di 6 mesi svolta nella recente residenza all'Accademia Americana di Roma. Il display, concepito appositamente per lo spazio della galleria, prevede al piano terra una “rotazione” espositiva di 4 poster, al piano interrato una selezione libraria dedicata al design ed un video. L'edizione limitata dei 4 poster in serigrafia preannuncia il progetto espositivo di Dexter Sinister che verrà presentato all’inizio del 2018 nello spazio Colli independent.



Dexter Sinister (fondato nel 2006 da Stuart Bailey e David Reinfurt) costituisce un triangolo di attività: stampa editoriale, workshop e bookshop. Dexter Sinister era stato originariamente creato per dare forma ad una economia “just-in-time" della produzione di stampa, in contrapposizione con le realtà contemporanee delle catene di montaggio delle grandi pubblicazioni. Questo ha comportato la riduzione di scarti grazie al lavoro su richiesta, l’utilizzo di macchinari locali e poco costosi, l’utilizzo di strategie di distribuzione alternative e il crollo di distinzioni restrittive tra editing, design, produzione e distribuzione all’interno di un’attività efficiente. Il loro lavoro è così riuscito a ramificarsi (in modo pragmatico) all’interno di diversi luoghi e contesti.







COLLI independent art gallery
Via di Monserrato, 40
00186, Roma, Italy
tel. 0039 066869673 mob. 349 5240942
www.colli-independent.com
[email protected]

ENG
“. . . meet the Tetracono.”*
Dexter Sinister

Colli independent art gallery, Rome

opening: Wednesday 14th June h 18,30
14th June - 30nd July 2017


On Thursday 15th June at 18,30 Colli independent art gallery presents “…meet the Tetracono.”*, a project by the American duo.

In 1965, Italian artist and designer Bruno Munari released the Tetracono with an event and exhibition at the Danese Milano showroom, inviting spectators to ". . . meet the Tetracono" as if it was a person. Instead Tetracono is a multiple product, an austere 15-cm black steel cube housing four aluminum cones, each painted half-red and half-green, designed to spin at four distinct speeds on an 18-minute cycle. Its function is to “show forms while they are in the process of becoming.”

Developed from a 6-month fellowship at the American Academy in Rome, this setup features a rotating installation of 4 posters upstairs and a refreshed inventory of specific design titles in the bookshop downstairs, together with a short background video. Limited edition silkscreen posters announce the future exhibition project by Dexter Sinister at the beginning of 2018 in the Colli independent space.

Dexter Sinister (founded in 2006 by Stuart Bailey & David Reinfurt) constitutes a triangle of activities: a publishing imprint, a workshop & bookstore. Dexter Sinister was originally set up to model a “just-in-time” economy of print production, counter to the contemporary assembly-line realities of large-scale publishing. This involves avoiding waste by working on-demand, utilizing local cheap machinery, considering alternate distribution strategies, and collapsing distinctions of editing, design, production and distribution into one efficient activity. Their work has branched (pragmatically) into many different contexts and venues.