Destinazione Luna: Il futuro è adesso

Cuneo - 11/05/2019 : 15/12/2019

Grande mostra multimediale Destinazione Luna: Il futuro è adesso - Immersive Interactive Experience.

Informazioni

Comunicato stampa

Lo Spazio [email protected] della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo ospita dal 12 maggio 15 dicembre 2019 la grande mostra multimediale Destinazione Luna: Il futuro è adesso - Immersive Interactive Experience. Si tratta di un percorso immersivo e interattivo adatto a ogni età che, facendo uso di un linguaggio audiovisivo tecnologicamente avanzatissimo e di forte impatto emotivo, racconta tutte le fasi della missione Apollo 11 sino al suo straordinario culmine: la prima discesa dell’uomo sul suolo lunare



La mostra è strutturata come una esplorazione restituita attraverso soluzioni di forte impatto che prende il via già sulla soglia esterna dell’area espositiva, dove i visitatori incontrano subito un’affascinante suggestione scenografica ispirata agli oblò della Stazione Spaziale Internazionale. Il viaggio esperienziale prosegue poi nelle sale della storica sede della Fondazione CRC, dove i muri antichi di 300 anni dello Spazio [email protected] prendono vita grazie a Lighting Touch 7.0®, la più sofisticata tecnologia attualmente sul mercato nel campo dell’interattività grazie a cui grandi videoproiezioni a 360 gradi si evolvono in tempo reale al tocco degli spettatori ricreando lo storico evento dell’allunaggio del 1969. Il percorso si conclude poi in una spettacolare e avvolgente Wunderkammer, una vera e propria stanza delle meraviglie dentro la quale simboli del passato legati allo studio della volta celeste esaltano per contrasto la rappresentazione di ipotesi sul futuro dell’umanità, dalla drammatica prospettiva del riscaldamento globale alle speranze legate ai prossimi sviluppi dei viaggi spaziali.

La mostra si avvale di un impianto multimediale interattivo unico nel suo genere, frutto di un progetto sviluppato da Alessandro Marrazzo e dalla sua équipe con il coinvolgimento di venti aziende specializzate in nuove tecnologie e di oltre cento singoli professionisti.

Lo scenografo e regista Alessandro Marrazzo, autore della mostra, spiega che “La mostra vuole essere non solo un momento commemorativo di una tappa storica di enorme significato per l’umanità intera, ma intende anche volgere il proprio sguardo all’esplorazione del presente e soprattutto del futuro prossimo. Le immagini della missione Apollo 11 sono il punto di partenza per indagare il rapporto che lega la nostra civiltà allo spazio cosmico. I viaggi spaziali hanno cambiato in maniera irreversibile la prospettiva con cui vediamo il nostro pianeta: con le missioni Apollo l’uomo ha potuto osservare per la prima volta con i propri occhi la Terra da lontano, interamente, quale il piccolo corpo celeste che essa è. Grazie a questo punto di vista totalmente nuovo possiamo comprendere l’esiguità e la fragilità della nostra atmosfera.”

“Ancora una volta abbiamo costruito un percorso espositivo innovativo e coinvolgente che riflette sulla capacità dell’uomo di esplorare l’universo” commenta Giandomenico Genta, presidente della Fondazione CRC, che prosegue: “Negli anni passati abbiamo utilizzato lo Spazio [email protected] per mostre dedicate all’arte o a raccontare la vita di grandi figure storiche. Questa volta abbiamo scelto un tema, i viaggi spaziali, di grandissimo fascino per ogni fascia di pubblico, a partire dai giovanissimi e da quanti non sono soliti visitare mostre e musei. Un nuovo progetto che rappresenta una tappa fondamentale nel programma di interventi culturali che la Fondazione realizza in provincia di Cuneo per rendere sempre più ampia l’offerta culturale dedicata non solo ai nostri concittadini, ma anche a un pubblico di interessati provenienti da fuori provincia che possano trovare così nuovi motivi per scoprire il cuneese”.