Design without designers

Venezia - 04/06/2014 : 30/09/2014

David Usborne mostrerà i suoi oggetti nello stesso anno in cui il suo ex compagno di studi e attuale collega presso la London Architectural Association, Rem Koolhas, cura la Biennale di Venezia.

Informazioni

Comunicato stampa

Una mostra a cura di David Usborne, James Putnam e Lauren Jones

DESIGN without designers, ANONYMOUS solutions to FUNDAMENTAL problems



Giugno - Settembre 2014

private view: 4 giugno, 18.00 - 21.00 / Gervasuti Foundation, Campo della Bragora (o Bandiera e Moro), Castello, 3725, 30122, Venezia



David Usburne è stato insegnante di design e nel corso degli ultimi 30 anni ha dato vita ad una straordinaria collezione di oggetti anonimi, scelti per l'eleganza della loro forma e la misteriosità della loro funzione. A seguito della pubblicazione del suo libro Objectivity

A designer's book of curious tools ( Thames and Hudson 2010 ), alcuni oggetti della collezione sono stati esibiti in occasione di varie mostre nel Regno Unito, in Portogallo ed ora a Venezia.

Con l'aiuto di James Putnam, curatore della mostra, vari gruppi di oggetti sono stati scelti per illustrare alcuni gesti e azioni umane: colpire, tagliare, afferrare, impugnare, riparare, strofinare, spiegare, modellare e provare.

I curatori si aspettano che il poliedrico miscuglio di forme che permettono queste banali funzioni ispirerà curiosità e meraviglia come naturali condizioni di conoscenza. Gli oggetti illuminano e si accordano con molti dei temi di questa e di precedenti mostre della Biennale veneziana: arte, design, tecnologia, antropologia e cultura vernacolare.

Coincidenza affascinante è che David Usborne mostrerà i suoi oggetti nello stesso anno in cui il suo ex compagno di studi e attuale collega presso la London Architectural Association, Rem Koolhas, cura la Biennale di Venezia.