Delta ti. In tempo reale

Roma - 16/12/2015 : 17/01/2016

Il “Collettivo Curatoriale” composto dagli studenti della 5° edizione del LUISS Master of Art - Master Universitario di I Livello, sotto la guida di Achille Bonito Oliva (Direttore Scientifico del Master), presenta la mostra Delta ti – In tempo reale.

Informazioni

Comunicato stampa

Gli artisti: Giorgio Andreotta Calò, Elisabetta Benassi, Mircea Cantor, Claire Fontaine, Rä di Martino, Baldo Diodato, Ileana Florescu, Piero Golia, H.H.Lim, Emiliano Maggi, Fabio Mauri, Pablo Mesa Capella, Matteo Nasini, Leonardo Petrucci, Cesare Pietroiusti e Andrea Lanini, Gianni Politi, Franco Vaccari.

Il “Collettivo Curatoriale” composto dagli studenti della 5° edizione del LUISS Master of Art - Master Universitario di I Livello, sotto la guida di Achille Bonito Oliva (Direttore Scientifico del Master), presenta la mostra Delta ti – In tempo reale

L'esposizione, organizzata e sostenuta dal LUISS Creative Business Center e promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, si svolge dal 17 dicembre 2015 al 17 gennaio 2016 presso il Museo Carlo Bilotti, sede dell’antica Aranciera di Villa Borghese di Roma.

Delta ti è la formula che nel linguaggio della fisica esprime il concetto di intervallo di tempo, inteso come variazione da un momento iniziale ad uno finale, vera e propria manifestazione di un processo di trasformazione. Nella società contemporanea, in cui il passato e il futuro sfumano in un eterno presente, la realtà cambia così rapidamente che ogni intervallo di tempo risulta aperto e fluido; tutto si concentra in un unico momento, un intervallo sospeso, il tempo reale.

Il percorso della mostra è scandito dalle opere di 18 artisti contemporanei di diverse generazioni, provenienze e poetiche: scultura, fotografia, video, installazioni, performance e interventi sonori danno forma ad un'indagine estetica e critica tra arte e vita.

In mostra opere storiche come Senza tempo di Fabio Mauri, presentata al pubblico una sola volta, e le celebri Esposizioni in tempo reale di Franco Vaccari interagiscono con opere più recenti, come le clessidre di Giorgio Andreotta Calò, i neon di Mircea Cantor e Claire Fontaine. Il rapporto tra il tempo vissuto e quello percepito nei lavori di H.H. Lim e in quello di Leonardo Petrucci e la dimensione tra storia e memoria collettiva in Elisabetta Benassi dialogano con la relazione tra tempo e natura nelle istantanee di Ileana Florescu, nel video di Rä di Martino e nella natura onirica di Pablo Mesa Capella. La memoria degli oggetti quotidiani in Piero Golia e le stratificazioni pittoriche di Gianni Politi, l’installazione sonora di Matteo Nasini, i personaggi mascherati di Emiliano Maggi costituiscono ulteriori declinazioni del tema in oggetto. Inaugurano l’esposizione la performance di Cesare Pietroiusti e Andrea Lanini e quella di Baldo Diodato.

Il luogo scelto per la realizzazione della mostra, il Museo Carlo Bilotti, vanta all’interno della sua collezione permanente un ampio numero di opere di Giorgio de Chirico che, messe in relazione con le opere in mostra, consentono un inedito dialogo tra due differenti concezioni di tempo: il tempo reale e quello metafisico.

In occasione dell’inaugurazione sarà presentata la pubblicazione Delta ti, edita da NERO, che ha la funzione di catalogo ma è concepita come il numero zero di un magazine periodico che raccoglie i contributi degli artisti in mostra e una serie di testimonianze di personalità della cultura e dell’arte, tra cui Achille Bonito Oliva, Giacomo Marramao e Piero Sartogo.

Il Collettivo Curatoriale è composto da:
Carlotta Antonini, Beatrice Bella, Maria Pia Bevilacqua, Ilaria Bulgarelli, Haiou Chen, Lorenzo Cicerchia, Sara Maria d’Onofrio, Giulia Gemma, Sara Guagnini, Giulia Guidi, Sophia Jakabffy, Laura Mariano, Francesco Massimi, Micol Mieli, Gabriella Natale, Chiara Orati, Massimiliana Palumbo, Emilia Scarallo, Simona Schiazzano, Salvatore Terracciano, Olesya Vasylchuk.