Debora Garritani – Ver Sacrum

Milano - 29/06/2017 : 12/09/2017

La serie, composta di opere singole e trittici, costituisce una riflessione sull’archetipo morte e rinascita che contiene in sé il germe della trasformazione e della rigenerazione.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO D'ARTE CANNAVIELLO
  • Indirizzo: Piazzetta Maurilio Bossi 4 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 29/06/2017 - al 12/09/2017
  • Vernissage: 29/06/2017 ore 18
  • Autori: Debora Garritani
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: mar-sab ore 11-19 e su appuntamento

Comunicato stampa

Ver Sacrum è il titolo della mostra fotografica di Debora Garritani che avrà luogo presso lo Studio d’arte Cannaviello, Milano dal 29 giugno al 12 settembre 2017.-------------------

La serie, composta di opere singole e trittici, costituisce una riflessione sull’archetipo morte e rinascita che contiene in sé il germe della trasformazione e della rigenerazione, tema che si presta a innumerevoli chiavi di lettura, in un’atmosfera che guida nell’intimo come all’universale, senza soluzione di continuità, lasciando che l’immagine venga fissata e scoperta secondo la sensibilità, l’esperienza e il viaggio personale dello spettatore



Sia che la chiave sia biografica o universale, lo spettatore è immerso in un viaggio che implica necessariamente una trasformazione: un percorso di trasformazione e rigenerazione di cui è metafora la Primavera, momento di risveglio in cui si incontrano mitologia, filosofia, simbolismo e riti antichi. -------------------------------------------------------

Debora Garritani è nata a Crotone nel 1983. Nel 2012 ottiene la laurea triennale con indirizzo pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Attualmente vive e lavora a Milano. Nel 2014 tiene la sua prima personale allo Studio d’arte Cannaviello; nello stesso anno presenta i suoi lavori alla Galleria Interno 18 (Cremona) e T14 (Milano). Nel 2014 è finalista al premio Cairo. Ha partecipato a numerose collettive in gallerie e musei fra cui: MA*GA, MAGA Museo di Arte contemporanea di Gallarate; Esentay Gallery (Kazakistan); (Vicenza).