De Animis Mundi

Ragusa - 19/03/2022 : 23/04/2022

Dopo il successo felicemente riscontrato a seguito della bipersonale di Giovanni Blanco e Domenico Grenci "Come Isole nel Mare", la Galleria Soquadro ha il piacere di presentare la collettiva dal titolo "De Animis Mundi" a cura di Eleonora Aimone.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA D'ARTE SOQUADRO
  • Indirizzo: Via Napoleone Colajanni 9 - Ragusa - Sicilia
  • Quando: dal 19/03/2022 - al 23/04/2022
  • Vernissage: 19/03/2022 ore 19
  • Curatori: Eleonora Aimone
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal martedì al sabato, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00.

Comunicato stampa

Dopo il successo felicemente riscontrato a seguito della bipersonale di Giovanni Blanco e Domenico Grenci "Come Isole nel Mare", la Galleria Soquadro ha il piacere di presentare la collettiva dal titolo "De Animis Mundi" a cura di Eleonora Aimone.

Le opere dei quindici artisti partecipanti si compongono attorno al tema fondante dell'anima, delle anime, anzi - come detta il titolo della mostra

Un titolo che rimanda al concetto di Anima Mundi, ma che intende superarlo e contemplare quanto di sensibile e intelligibile - per rimanere, ancora una volta, in ambito filosofico - evochi il concetto di anima nel creato. Una tematica che lascia, dunque, ampio campo all'analisi e all'elaborazione di un soggetto ultimo in cui ciascun artista ha saputo far confluire l'esperienza personale e stilistica necessaria alla produzione di un'opera unica o in edizione.

Gli artisti in mostra, alcuni già promossi in passato da Soquadro - come Giovanni Blanco, Sandro Bracchitta, Daniele Cascone, Giuseppe Giordano, Luca Grechi, Domenico Grenci, Giovanni La Cognata, Gaetano Longo, Angelo Ruta, Ignazio Schifano, Giovanni Viola - ed altri che approdano per la prima volta, non solo in questa galleria, ma nel territorio ragusano tutto - quali Alessia Armeni, Marco Circhirillo, Elisa Muliere e Maurizio Cugnata - espongono opere che spaziano dalla pittura alla fotografia, dalla scultura all'illustrazione e che fanno di questa mostra un prezioso contenitore di arte transdisciplinare, non solo del contemporaneo locale, ma anche di quello nazionale.